BELGIO:sciopero industria chimico-siderurgica

Da giovedi 6 marzo i 260 operai della fabbrica di Lanxess a Zwijdrecht incrociano le braccia dopo il rifiuto della direzione aziendale di accettare le rivendicazioni degli operai nel quadro dei negoziati per il nuovo contratto interno Abbiamo chiesto Senior Associate CSC, Koen Catry, ciò che ha motivato i 260 lavoratori. Koen Catry . Negli ultimi cinque anni , la direzione ha eliminato o ridotto diversi vantaggi . Ma la goccia che fece traboccare il vaso è il nuovo 2013-2014 CTC . I negoziati sono stati molto male . Esasperato , gli operai hanno deciso di smettere di lavorare […]
Condividi:

Da giovedi 6 marzo i 260 operai della fabbrica di Lanxess a Zwijdrecht incrociano le braccia dopo il rifiuto della direzione aziendale di accettare le rivendicazioni degli operai nel quadro dei negoziati per il nuovo contratto interno

Abbiamo chiesto Senior Associate CSC, Koen Catry, ciò che ha motivato i 260 lavoratori.

Koen Catry . Negli ultimi cinque anni , la direzione ha eliminato o ridotto diversi vantaggi . Ma la goccia che fece traboccare il vaso è il nuovo 2013-2014 CTC . I negoziati sono stati molto male . Esasperato , gli operai hanno deciso di smettere di lavorare .

Quali sono esattamente le vostre esigenze ?
Koen Catry . Con il regio decreto sul blocco dei salari , che fornisce un margine massimo di 0% per l’evoluzione dei salari , abbiamo voluto fare affermazioni qualitativi, come orario flessibile per i turni diurni , permettendo loro di conciliare lavoro e vita familiare . Ma la gestione non vuole . Abbiamo appena chiesto un leggero spostamento : turno di giorno può ora cominciare 7,45-8,15 e ci piacerebbe andare a 7:30-08:30 . Questo non avrà alcun effetto negativo sull’efficienza , che continueranno a lavorare per tutta la giornata . Questo è principalmente un gesto sociale nei confronti dei lavoratori con figli piccoli, con l’obiettivo di permettere loro di andare in auto o trovare i loro figli a scuola .
Lavorare sempre con ancor meno mani è qualcosa che i lavoratori non più sostegno
Se rifiutano e nasce un contenzioso , è logico rivolgersi al solo effetto leva che abbiamo, cioè lo sciopero . Noi non abbiamo chiesto nulla irragionevole , vogliamo solo risolvere gli accordi CTC ritenuti importanti dai lavoratori …
C’è anche il problema della regolamentazione del congedo . Lavoro continuo può avere conseguenze molto dolorose sulla vita familiare , oltre a molti lavoratori divorziate hanno l’affidamento congiunto . A volte prendere un giorno libero per fare qualcosa con i bambini e all’ultimo momento cade in acqua perché la ex moglie come aveva progettato di fare qualcosa con i bambini . Precedentemente è stato possibile cancellare la vacanza , ma la gestione ha rimosso questa possibilità .
C’è anche il problema del carico di lavoro .
Koen Catry . Anzi . Soprattutto dal 2008 , quando, dopo la ristrutturazione, di 93 colleghi , 500 , al momento , sono stati licenziati , o il 20 % della forza lavoro . Allo stesso tempo , la gestione ha aumentato la capacità di produzione del 15 % . E il 2013 , la gestione ha fatto 30 nuovi licenziamenti . Lavorare sempre con ancora meno mani , anche questo è qualcosa che i lavoratori non possono più sopportare .
Abbiamo presentato una proposta al lavoratori CCT due volte. Ma entrambe le volte , la proposta è stata respinta da oltre il 70 % dei lavoratori
Se ho capito bene , lo sciopero ruota attorno a rivendicazioni qualitativi ?
Koen Catry . Alcuni non hanno capito , ma in realtà , non si tratta di rivendicare centesimi o più euro , ma una migliore qualità della vita . L’unico diritto sostanziale è un nuovo istituto di previdenza con un importo mensile di pagamento da parte del datore di lavoro. Esso dovrebbe entrare in vigore all’inizio di quest’anno e il CTC ha una durata di due anni , abbiamo anche chiesto un risarcimento per il 2013 . Ancora una volta , non sotto forma di un aumento di stipendio , in quanto il datore di lavoro può pagare un importo per dipendente in questo fondo pensione . Non è una questione di milioni di euro , quello che chiediamo è solo una frazione dei 4 milioni di euro che la società ha salvato attraverso la ristrutturazione nel 2013 . Queste affermazioni sono nulla di irragionevole .
Ma , ovviamente , la gestione non voglio nemmeno discutere …
Koen Catry . Abbiamo condotto i negoziati e ha presentato una proposta al lavoratori CCT due volte. Ma entrambe le volte , la proposta è stata respinta da oltre il 70 % dei lavoratori . E per quasi un mese , il management ha fatto nulla per rilanciare i negoziati . Si continua a ignorare semplicemente le nostre richieste . Pertanto , continueremo lo sciopero fino a quando i negoziati riprendano sul serio .
Nel settore siderurgico , tessile , e altrove , i lavoratori vedono i loro salari diminuiscono . È tempo che il denaro smette di andare al più ricco !
Noi non siamo contro i negoziati , al contrario , ma non vogliamo che le proposte fatte finora . Ripeto , non è questione di soldi , ma la qualità della vita .
Nel nostro tempo di sciopero non è più evidente . Come si verifica questo ?
Koen Catry . Abbiamo ricevuto un sacco di visite di solidarietà , in particolare da altre delegazioni come Total , Exxon , 3M , Lanxess NV , Bayer , Monsanto , Agfa Gevaert … Ovviamente , il nostro sciopero ha un carattere simbolico . Questo è probabilmente dovuto al fatto che quello che vogliamo non è il denaro , ma una migliore conciliazione tra lavoro e vita privata .
Anche se i salari sono molto comodi nel nostro settore , ci rifiutiamo di essere soggetto a restrizioni . Ultimamente nel settore siderurgico , tessile , e altrove , i lavoratori vedono i loro salari diminuiscono . E ‘tempo di porre fine a questa situazione , abbiamo bisogno del denaro smette di andare al più ricco ! Ecco perché noi continueremo a colpire fino alla fine , e noi non molleremo fino a quando non sono state esaudite le nostre richieste !

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.