Renzi vuole la scuola come una corporazione

Caro Operai Contro, come ricordavi nella chiacchiera Renzi, somiglia tanto al duce Mussolini, che dai campi di grano con la falce in pugno, passava alle scuole, a predicare il corporativismo, lo spirito di corpo, il nazionalismo, il coalizzarsi delle classi intorno al grande progetto dell’ “Impero” in difesa e a caccia di profitti, dentro e fuori l’italico sacro suol. ” Da voi ripartirà il Paese ” blatera il ciarlatano fiorentino parlando alla scuola Raiti di Siracusa. Lo continua a ripeter in questi giorni che lui vuole “ripartire dalle scuole”. In cosa consiste questa ripartenza per i quasi 20 mila […]
Condividi:

Caro Operai Contro, come ricordavi nella chiacchiera Renzi, somiglia tanto al duce Mussolini, che dai campi di grano con la falce in pugno, passava alle scuole, a predicare il corporativismo, lo spirito di corpo, il nazionalismo, il coalizzarsi delle classi intorno al grande progetto dell’ “Impero” in difesa e a caccia di profitti, dentro e fuori l’italico sacro suol.

” Da voi ripartirà il Paese ” blatera il ciarlatano fiorentino parlando alla scuola Raiti di Siracusa. Lo continua a ripeter in questi giorni che lui vuole “ripartire dalle scuole”.

In cosa consiste questa ripartenza per i quasi 20 mila insegnanti precari emarginati nella scuola?

Il 40% dei disoccupati è costituito dai giovani. Tanti di questi non hanno potuto continuare gli studi. La scuola costa e la selezione è di classe, perché tanti lureati finirebbero per incrementare ancora i disoccupati “studiati” e laureati.

Renzi vuole ristrutturare le scuole e aumentare lo stipendio degli insegnanti per “rivalorizzare” il loro ruolo, a patto che si facciano interpreti e veicolo verso gli studenti, di una “educazione” e di un “sapere” asservito agli interessi di una classe politica, che non esita a portarci in rovina pur di difendere, anche con la guerra, l’economia dei padroni e dei banchieri.

Renzi non ripercorreremo la strada di Mussolini, se lo vuoi fare tu con quelli che ti stanno spingendo, ci scontreremo su fronti opposti.

Saluti da Portici

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.