Archive for Novembre 29th, 2012

  • Redazione di Operai Contro, Scontri tra operai e polizia danti alla prefettura di Genova. Gli operai hanno cercato di occupare la prefettura ma sono stati respinti dalla polizia a colpi di manganello. O si accettano i decreti legge del governo che danno all’assassino Riva altri due anni per far lavorare gli operai con la morte sulle spalle, o si assaggiano i manganelli. Quando la polizia non bastera’ piu’, Monti mandera’ l’esercito. Per domani e’ stata convocata l’assemblea nello stabilimento ILVA di Cornigliano, usciremo di nuovo” Un operaio dell’ILVA di Genova. Facebook Comments 0

    LA POLIZIA DEL GOVERNO MONTI

    Redazione di Operai Contro, Scontri tra operai e polizia danti alla prefettura di Genova. Gli operai hanno cercato di occupare la prefettura ma sono stati respinti dalla polizia a colpi di manganello. O si accettano i decreti legge del governo che danno all’assassino Riva altri due anni per far lavorare gli operai con la morte sulle spalle, o si assaggiano i manganelli. Quando la polizia non bastera’ piu’, Monti mandera’ l’esercito. Per domani e’ stata convocata l’assemblea nello stabilimento ILVA di Cornigliano, usciremo di nuovo” Un operaio dell’ILVA di Genova. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Mentre i sindacalisti di FIM-FIOM-UILM erano a prendere gli ordini dal governo e a intascare le mazzette da Ferrante i 300 operai venuti a Roma da tutte le fabbriche dell’ILVA erano bloccati lontano dal palazzo. “Parassiti”, “ladri”, “assassini”: gli operai dell’Ilva si scagliano contro tutta la classe politica mentre a palazzo Chigi e’ in corso la riunione sul destino dell’azienda di Taranto. I circa 300 operai giunti a Roma, da Genova, Taranto, Novi Ligure, Racconigi, da oltre un’ora stanno urlando slogan contro una “classe politica di ladri”, che “non da risposte” e che “sa solo rubare”. “Siete voi la […] 0

    PARASSITI, LADRI, ASSASSINI

    Mentre i sindacalisti di FIM-FIOM-UILM erano a prendere gli ordini dal governo e a intascare le mazzette da Ferrante i 300 operai venuti a Roma da tutte le fabbriche dell’ILVA erano bloccati lontano dal palazzo. “Parassiti”, “ladri”, “assassini”: gli operai dell’Ilva si scagliano contro tutta la classe politica mentre a palazzo Chigi e’ in corso la riunione sul destino dell’azienda di Taranto. I circa 300 operai giunti a Roma, da Genova, Taranto, Novi Ligure, Racconigi, da oltre un’ora stanno urlando slogan contro una “classe politica di ladri”, che “non da risposte” e che “sa solo rubare”. “Siete voi la […]

    Continue Reading

  • Sono riprese le ricerche in mare dell’operaio dell’Ilva precipitato con la cabina di una gru nell’area porto dell’azienda, investita dal tornado. I sommozzatori non hanno ancora ritrovato neppure la cabina dell’impianto. Siamo disperati per il nostro collega di cui ancora non si hanno notizie”: lo dice un’operaio dell’Ilva, Angelo Pichierri, insieme a un gruppo di colleghi che hanno deciso di organizzarsi in squadre e partecipare alle ricerche, in corso anche via terra, per ritrovare l’operaio. “E’ vero – dice Pichierri, stiamo male, il nostro pensiero va alla famiglia del nostro collega e siamo anche molto preoccupati per tutto quello […] 0

    ILVA SCIOPERO DI 8 ORE IN TUTTI GLI STABILIMENTI

    Sono riprese le ricerche in mare dell’operaio dell’Ilva precipitato con la cabina di una gru nell’area porto dell’azienda, investita dal tornado. I sommozzatori non hanno ancora ritrovato neppure la cabina dell’impianto. Siamo disperati per il nostro collega di cui ancora non si hanno notizie”: lo dice un’operaio dell’Ilva, Angelo Pichierri, insieme a un gruppo di colleghi che hanno deciso di organizzarsi in squadre e partecipare alle ricerche, in corso anche via terra, per ritrovare l’operaio. “E’ vero – dice Pichierri, stiamo male, il nostro pensiero va alla famiglia del nostro collega e siamo anche molto preoccupati per tutto quello […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Sergio Rizzo uno dei tanti pennivendoli del Corriere della Sera e’ preoccupato: “Sono tante le ragioni per cui Fabio Riva deve consegnarsi immediatamente alla giustizia. Ma la prima e’ il rispetto di un principio fondamentale del vivere civile troppo spesso considerato un optional: la legalita’. La sua azienda attraversa il momento piu’ difficile della propria storia. Al punto che la stessa esistenza dell’Ilva di Taranto viene messa in discussione, con il rischio della desertificazione industriale di una delle poche aree del Sud dov’e’ presente la grande impresa”. Povero Sergio Rizzo e’ stato deluso da Fabio […] 0

    ILVA, L’IMPRENDITORE E L’EX PREFETTO

    Redazione di Operai Contro, Sergio Rizzo uno dei tanti pennivendoli del Corriere della Sera e’ preoccupato: “Sono tante le ragioni per cui Fabio Riva deve consegnarsi immediatamente alla giustizia. Ma la prima e’ il rispetto di un principio fondamentale del vivere civile troppo spesso considerato un optional: la legalita’. La sua azienda attraversa il momento piu’ difficile della propria storia. Al punto che la stessa esistenza dell’Ilva di Taranto viene messa in discussione, con il rischio della desertificazione industriale di una delle poche aree del Sud dov’e’ presente la grande impresa”. Povero Sergio Rizzo e’ stato deluso da Fabio […]

    Continue Reading

  • LE PRIMARIE [k] AH Si LE PRIMARIE [k] La squallida sceneggiata delle sinistre primarie serve a condurre, democraticamente, il ceto medio (il popolo bue della [k]sinistra[k]) al macello, cosi come i nazi accompagnavano con simpatiche orchestrine i morituri alle camere a gas [k] Giornali, radio e televisione ne hanno approfittato e hanno dato spazio alla pidiessina sceneggiata, che e’ sempre utile per distrarre i proletari dalle tegole che stanno cadendo sulle loro teste (ultima in ordine di tempo la stretta sanitaria, che ci prepara mortiferi scenari americani). Che dire? Le primarie sono un[k]operazione ben orchestrata, che potrebbe dare argomenti […] 0

    LE PRIMARIE [k] AH Si LE PRIMARIE [k]

    LE PRIMARIE [k] AH Si LE PRIMARIE [k] La squallida sceneggiata delle sinistre primarie serve a condurre, democraticamente, il ceto medio (il popolo bue della [k]sinistra[k]) al macello, cosi come i nazi accompagnavano con simpatiche orchestrine i morituri alle camere a gas [k] Giornali, radio e televisione ne hanno approfittato e hanno dato spazio alla pidiessina sceneggiata, che e’ sempre utile per distrarre i proletari dalle tegole che stanno cadendo sulle loro teste (ultima in ordine di tempo la stretta sanitaria, che ci prepara mortiferi scenari americani). Che dire? Le primarie sono un[k]operazione ben orchestrata, che potrebbe dare argomenti […]

    Continue Reading

  • Il ministro dell’ambiente Corrado Clini e’ al lavoro. Il governo varera’ un provvedimento che rafforzi l’Autorizzazione integrata Ambientale (Aia) con valore legislativo e consenta all[k]Ilva di riprendere subito l’attivita’, i profitti di Riva non vanno fermati. La bozza indica che l[k]Aia diventa parte integrante del nuovo provvedimento e che [k]per 24 mesi, dall[k]entrata in vigore del decreto[k], l[k]autorizzazione [k]esplica in ogni caso effetto[k]. Dopo l[k]ok al decreto [k]e’ in ogni caso autorizzata la prosecuzione dell[k]attivita’[k] per due anni. Per evitare intoppi a Riva e’ stabilito che per l[k]applicazione delle previsioni del decreto non ci sara’ bisogno di un commissario […] 0

    CLINI, IL DIFENSORE DELLA LEGALITA’ DI RIVA

    Il ministro dell’ambiente Corrado Clini e’ al lavoro. Il governo varera’ un provvedimento che rafforzi l’Autorizzazione integrata Ambientale (Aia) con valore legislativo e consenta all[k]Ilva di riprendere subito l’attivita’, i profitti di Riva non vanno fermati. La bozza indica che l[k]Aia diventa parte integrante del nuovo provvedimento e che [k]per 24 mesi, dall[k]entrata in vigore del decreto[k], l[k]autorizzazione [k]esplica in ogni caso effetto[k]. Dopo l[k]ok al decreto [k]e’ in ogni caso autorizzata la prosecuzione dell[k]attivita’[k] per due anni. Per evitare intoppi a Riva e’ stabilito che per l[k]applicazione delle previsioni del decreto non ci sara’ bisogno di un commissario […]

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA Si amplia la divisione politica in Egitto – Con undecreto il Presidente egiziano Morsi si arroga il controllo quasi totale dei poteri, quello giudiziario dopo quello legislativo, – Al Cairo e in altre citta’ scontri tra polizia e giovani oppositori del regime Morsi, contro il quale si e’ costituito un nuovo Fronte di Salvezza Nazionale egiziano (FSN). – L[k]FSN e’ una coalizione di gruppi tra loro rivali e in lite, secondo Hassan Nafaa, professore di scienze politiche egiziano, privi di una visione comune e di una base di massa; – comprende una ampio spettro politico, di partiti […] 0

    EGITTO, RIVOLTE E FAZIONI

    RASSEGNA STAMPA Si amplia la divisione politica in Egitto – Con undecreto il Presidente egiziano Morsi si arroga il controllo quasi totale dei poteri, quello giudiziario dopo quello legislativo, – Al Cairo e in altre citta’ scontri tra polizia e giovani oppositori del regime Morsi, contro il quale si e’ costituito un nuovo Fronte di Salvezza Nazionale egiziano (FSN). – L[k]FSN e’ una coalizione di gruppi tra loro rivali e in lite, secondo Hassan Nafaa, professore di scienze politiche egiziano, privi di una visione comune e di una base di massa; – comprende una ampio spettro politico, di partiti […]

    Continue Reading

  • Monti programma moderni lazzaretti Egregio Direttore Dopo aver con i voti di PD, PDL, UDC, tagliato i fondi alla sanita’, le attrezzature e il numero dei letti negli ospedali, Monti in persona dichiara che [k]In futuro non sara’ piu’ possibile assicurare l’assistenza a tutti[k]. Eppure in Italia ogni cittadino paga gia’ per la sanita’, il 25% di tasca propria piu’ della media europea, (Fonte Universita’ Bocconi). Monti conta su PD, PDL, UDC, per continuare a tutelare le caste e garantire lauti stipendi alle baronie degli ospedali, tartassando economicamente malati e pazienti. Chi ha soldi potra’ continuare a curarsi senza […] 0

    MONTI PROGRAMMA MODERNI LAZZARETTI

    Monti programma moderni lazzaretti Egregio Direttore Dopo aver con i voti di PD, PDL, UDC, tagliato i fondi alla sanita’, le attrezzature e il numero dei letti negli ospedali, Monti in persona dichiara che [k]In futuro non sara’ piu’ possibile assicurare l’assistenza a tutti[k]. Eppure in Italia ogni cittadino paga gia’ per la sanita’, il 25% di tasca propria piu’ della media europea, (Fonte Universita’ Bocconi). Monti conta su PD, PDL, UDC, per continuare a tutelare le caste e garantire lauti stipendi alle baronie degli ospedali, tartassando economicamente malati e pazienti. Chi ha soldi potra’ continuare a curarsi senza […]

    Continue Reading