Archive for Settembre 10th, 2013

  • Egregio Direttore Dopo la rioccupazione della fabbrica ieri, oggi il blocco stradale degli operai Jabil, ha scatenato l’ira di un portavalori col furgonato e di un commercialista con un audi TT. Il primo ha puntato la pistola, prima al fianco di due operaie e poi contro tutti gli operai intorno. Il secondo è sceso dal suo bolide cercando di menare le mani, ma è si fatto improvvisamente riflessivo dopo che, gli operai che voleva colpire l’hanno dissuaso con i dovuti modi. Strati borghesi e loro prezzolati servitori, s’incazzano se gli operai lottano e bloccano la strada dopo essere stati […] 0

    Nokia Siemes e le sue aderenze.

    Egregio Direttore Dopo la rioccupazione della fabbrica ieri, oggi il blocco stradale degli operai Jabil, ha scatenato l’ira di un portavalori col furgonato e di un commercialista con un audi TT. Il primo ha puntato la pistola, prima al fianco di due operaie e poi contro tutti gli operai intorno. Il secondo è sceso dal suo bolide cercando di menare le mani, ma è si fatto improvvisamente riflessivo dopo che, gli operai che voleva colpire l’hanno dissuaso con i dovuti modi. Strati borghesi e loro prezzolati servitori, s’incazzano se gli operai lottano e bloccano la strada dopo essere stati […]

    Continue Reading

  • Doveva essere pubblico, ma al dibattito dal titolo “La forza del Pd per il paese” organizzato nel circolo Ilva di Bagnoli a Napoli, ai rappresentanti di centri sociali e comitati della zona e dell’area nord di Napoli che volevano incontrare il ministro all’ambiente Andrea Orlando non è stato concesso di partecipare. Solo dopo unacarica della polizia all’esterno dell’area che ospitava l’evento, i manifestanti hanno ottenuto un breve incontro con il ministro, al quale hanno potuto spiegare i loro timori rispetto non solo alla mancata bonifica dell’ex area eternit, ma anche alla costruzione di un nuovo inceneritore a Giugliano, in provincia di Napoli. “Sulla questione […] 0

    Napoli, scontri tra polizia e manifestanti durante la visita di Orlando

    Doveva essere pubblico, ma al dibattito dal titolo “La forza del Pd per il paese” organizzato nel circolo Ilva di Bagnoli a Napoli, ai rappresentanti di centri sociali e comitati della zona e dell’area nord di Napoli che volevano incontrare il ministro all’ambiente Andrea Orlando non è stato concesso di partecipare. Solo dopo unacarica della polizia all’esterno dell’area che ospitava l’evento, i manifestanti hanno ottenuto un breve incontro con il ministro, al quale hanno potuto spiegare i loro timori rispetto non solo alla mancata bonifica dell’ex area eternit, ma anche alla costruzione di un nuovo inceneritore a Giugliano, in provincia di Napoli. “Sulla questione […]

    Continue Reading

  • Redazione di OperaiContro, ho visto solo oggi la lettera di solidarietà dalla ex Operaia MERIDIONAL SERVICE in servizio a Verona. Quest’oggi stesso l’ho mostrata a colleghe e colleghi. A parte la tanta, solita (e solida) indifferenza di molte, c’è stata soddisfazione e sorpresa tra qualcun’altro, come il sottoscritto. Invito l’ex Operaia MERIDIONAL SERVICE a continuare a seguire questo telematico, e le notizie in genere, nuovamente pubblicate proprio qui qualche giorno fa. Roba grossa l’hanno tirata fuori i principali quotidiani nazionali. Se è pur vero che dei tribunali borghesi non ce ne facciamo un cazzo, è altrettanto vero però che […] 0

    SOLIDARIETA’ OPERAIA MERIDIONAL SERVICE

    Redazione di OperaiContro, ho visto solo oggi la lettera di solidarietà dalla ex Operaia MERIDIONAL SERVICE in servizio a Verona. Quest’oggi stesso l’ho mostrata a colleghe e colleghi. A parte la tanta, solita (e solida) indifferenza di molte, c’è stata soddisfazione e sorpresa tra qualcun’altro, come il sottoscritto. Invito l’ex Operaia MERIDIONAL SERVICE a continuare a seguire questo telematico, e le notizie in genere, nuovamente pubblicate proprio qui qualche giorno fa. Roba grossa l’hanno tirata fuori i principali quotidiani nazionali. Se è pur vero che dei tribunali borghesi non ce ne facciamo un cazzo, è altrettanto vero però che […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, I giornalisti asserviti proprio non vogliono dire che l’economia liberale non è più capace di andare avanti dopo aver mostrato negli ultimi anni tutti i suoi limiti. Ogni giorno le borse sbandano di fronte ad una qualsiasi notizia internazionale, oggi la notizia di un possibile coinvolgimento delle forze occidentali nel conflitto siriano ha fatto crollare le borse di tutto il mondo. Sul fronte Italiano la fragilità finanziaria è così forte che sono sufficienti due parole relative ad una sola persona che potrebbe far nascere una crisi del governo e determinare così un’impennata dello Spread fra […] 0

    Economia di Carta e giornalisti asserviti.

    Redazione di Operai Contro, I giornalisti asserviti proprio non vogliono dire che l’economia liberale non è più capace di andare avanti dopo aver mostrato negli ultimi anni tutti i suoi limiti. Ogni giorno le borse sbandano di fronte ad una qualsiasi notizia internazionale, oggi la notizia di un possibile coinvolgimento delle forze occidentali nel conflitto siriano ha fatto crollare le borse di tutto il mondo. Sul fronte Italiano la fragilità finanziaria è così forte che sono sufficienti due parole relative ad una sola persona che potrebbe far nascere una crisi del governo e determinare così un’impennata dello Spread fra […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Letta ieri sosteneva che la ripresa era ormai alla portata per il paese ed è stato puntualmente smentito. Infatti il Pil nel secondo trimestre ha avuto un incremento dello 0.5% nei paesi dell’area Ocse  (0,3% per l’area euro), mentre in Italia invece si è registrato un peggioramento dello 0,2%, nonostante ciò i giornalisti lecca culo sottolineano che comunque si tratta di un dato molto migliore del -0,6% del periodo precedente. Al di la della solita figura da pagliaccio del politico italiano di turno, questi dati contano poco per coloro che continuano a perdere ogni giorno […] 0

    Anche l’Ocse smentisce i politici Italiani!

    Redazione di Operai Contro, Letta ieri sosteneva che la ripresa era ormai alla portata per il paese ed è stato puntualmente smentito. Infatti il Pil nel secondo trimestre ha avuto un incremento dello 0.5% nei paesi dell’area Ocse  (0,3% per l’area euro), mentre in Italia invece si è registrato un peggioramento dello 0,2%, nonostante ciò i giornalisti lecca culo sottolineano che comunque si tratta di un dato molto migliore del -0,6% del periodo precedente. Al di la della solita figura da pagliaccio del politico italiano di turno, questi dati contano poco per coloro che continuano a perdere ogni giorno […]

    Continue Reading

  • 10 Settembre 2013 Redazione., noi operai Jabil continuiamo l’occupazione della fabbrica. Nokia aveva fatto i conti male Oggi abbiamo deciso un blocco stradale davanti alla fabbrica Un portavalori, per poter passare, è sceso pistola in pugno, ma non c’è stato niente da fare I carabinieri hanno dovuto proteggere dalla rabbia degli operai un commerciale che voleva fare il galletto e passare. I carabinieri non ci fanno paura Il padrone ci ha condannati a morire di fame, non abbiamo che da perdere le nostre catene Chi vuole appoggiare la nostra lotta ci raggiunga a Cassina de Pecchi Un operaio Jabil […] 2

    OPERAI JABIL, CONTINUA LA RIBELLIONE

    10 Settembre 2013 Redazione., noi operai Jabil continuiamo l’occupazione della fabbrica. Nokia aveva fatto i conti male Oggi abbiamo deciso un blocco stradale davanti alla fabbrica Un portavalori, per poter passare, è sceso pistola in pugno, ma non c’è stato niente da fare I carabinieri hanno dovuto proteggere dalla rabbia degli operai un commerciale che voleva fare il galletto e passare. I carabinieri non ci fanno paura Il padrone ci ha condannati a morire di fame, non abbiamo che da perdere le nostre catene Chi vuole appoggiare la nostra lotta ci raggiunga a Cassina de Pecchi Un operaio Jabil […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, gli immigrati detenuti nel campo di concentramento di via Corelli si sono nuovamente ribellati. Un’ennesima rivolta di immigrati  rinchiusi nei Cie (centri di identificazione ed espulsione), in attesa dell’espulsione dall’Italia, è scoppiata lo scorso fine settimana a Milano. Stavolta si tratta del famigerato Cie di via Corelli. Nove persone sono state arrestate per i disordini avvenuti sabato e domenica all’interno della struttura. Si tratta di 9 uomini tra i 21 e i 45 anni originari del Senegal, del Brasile, del Perù, del Marocco, di Cuba e di Gabon. Lo rende noto la Polizia. Non è la prima volta che il Cie di […] 0

    RIVOLTA NEL CAMPO DI CONCENTRAMENTO DI VIA CORELLI

    Redazione di Operai Contro, gli immigrati detenuti nel campo di concentramento di via Corelli si sono nuovamente ribellati. Un’ennesima rivolta di immigrati  rinchiusi nei Cie (centri di identificazione ed espulsione), in attesa dell’espulsione dall’Italia, è scoppiata lo scorso fine settimana a Milano. Stavolta si tratta del famigerato Cie di via Corelli. Nove persone sono state arrestate per i disordini avvenuti sabato e domenica all’interno della struttura. Si tratta di 9 uomini tra i 21 e i 45 anni originari del Senegal, del Brasile, del Perù, del Marocco, di Cuba e di Gabon. Lo rende noto la Polizia. Non è la prima volta che il Cie di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Italia e Spagna sono pari. Al solito la colpa è dell’instabilità politica per Letta nipote del maggiordomo Letta del pluripregiudicato Berlusconi. Intanto tentiamo di agganciare la Spagna come percentuale di disoccupati. Siamo al 15% e presto saremo al 20% Operai cosa aspettiamo? Ribelliamoci come hanno fatto gli operai della Jabil e dell’ILVA Un operaio vostro lettore         Facebook Comments 0

    SPREAD, ITALIA COME LA SPAGNA

    Redazione di Operai Contro, Italia e Spagna sono pari. Al solito la colpa è dell’instabilità politica per Letta nipote del maggiordomo Letta del pluripregiudicato Berlusconi. Intanto tentiamo di agganciare la Spagna come percentuale di disoccupati. Siamo al 15% e presto saremo al 20% Operai cosa aspettiamo? Ribelliamoci come hanno fatto gli operai della Jabil e dell’ILVA Un operaio vostro lettore         Facebook Comments

    Continue Reading