Archive for Settembre 28th, 2013

  • Redazione di Operai Contro, il summit mafioso si è chiuso con uno scontro. Per ora non sono ancora spuntati i mitra e i fucili, ma non tarderanno. La banda del pluripregiudicato Berlusconi ha rotto gli indugi ed è passata all’attacco della banda del gangster di Letta. Tutti i ministri del Pdl si sono dimessi L’accordo tra la banda del Pd e del Pdl si è rotto Hanno governato portando avanti i tagli di Monti Per noi operai è continuata la miseria, la disoccupazione e la cassa integrazione I gangster del Pd ora sperano nella banda di Beppe Grillo. Operai, […] 0

    LO SCONTRO DELLE BANDE DEI GANGSTER

    Redazione di Operai Contro, il summit mafioso si è chiuso con uno scontro. Per ora non sono ancora spuntati i mitra e i fucili, ma non tarderanno. La banda del pluripregiudicato Berlusconi ha rotto gli indugi ed è passata all’attacco della banda del gangster di Letta. Tutti i ministri del Pdl si sono dimessi L’accordo tra la banda del Pd e del Pdl si è rotto Hanno governato portando avanti i tagli di Monti Per noi operai è continuata la miseria, la disoccupazione e la cassa integrazione I gangster del Pd ora sperano nella banda di Beppe Grillo. Operai, […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la popolazione di Giugliano scende in piazza contro la morte a cui li hanno condannati padroni e governo. Alfano, l’uomo di fiducia del pregiudicato Berlusconi li minaccia. Se non si rassegnano a morire di tumore 400 carabinieri e carri armati. Peggio della Val Susa. Solo un coro di “vergogna, vergogna”, poi la marcia silenziosa ha attraversato il corso Campano da piazza Matteotti, per poi ritornare al punto di partenza da via Roma, dove è stato letto un documento col quale si chiedono la bonifica e la raccolta differenziata. Tra gli applausi l’intervento di padre Patriciello […] 0

    GIUGLIANO: SETTEMILA CONTRO L’INCENERITORE

    Redazione di Operai Contro, la popolazione di Giugliano scende in piazza contro la morte a cui li hanno condannati padroni e governo. Alfano, l’uomo di fiducia del pregiudicato Berlusconi li minaccia. Se non si rassegnano a morire di tumore 400 carabinieri e carri armati. Peggio della Val Susa. Solo un coro di “vergogna, vergogna”, poi la marcia silenziosa ha attraversato il corso Campano da piazza Matteotti, per poi ritornare al punto di partenza da via Roma, dove è stato letto un documento col quale si chiedono la bonifica e la raccolta differenziata. Tra gli applausi l’intervento di padre Patriciello […]

    Continue Reading

  • Succede a Cosenza dove il segretario provinciale della Nidil-Cgil, il settore che per giunta si occupa dei diritti dei lavoratori atipici, Umberto Macchione, ha fatto ricorso al giudice del Lavoro per aver lavorato 9 anni da precario per il sindacato. La notizia è stata pubblicata dai quotidiani locali e, il giorno dopo, Macchione (che non percepisce alcuna retribuzione da 14 mesi) ha trovato la serratura del suo ufficio cambiata. “Mi hanno detto che non sono gradito – accusa – perché ho denunciato questa ingiustizia. Chiedo al segretario Susanna Camusso come il sindacato più importante d’Italia possa garantire i lavoratori se non riesce a farlo neanche con i suoi […] 0

    Cosenza, sindacalista precario intenta causa di lavoro contro la Cgil e viene cacciato

    Succede a Cosenza dove il segretario provinciale della Nidil-Cgil, il settore che per giunta si occupa dei diritti dei lavoratori atipici, Umberto Macchione, ha fatto ricorso al giudice del Lavoro per aver lavorato 9 anni da precario per il sindacato. La notizia è stata pubblicata dai quotidiani locali e, il giorno dopo, Macchione (che non percepisce alcuna retribuzione da 14 mesi) ha trovato la serratura del suo ufficio cambiata. “Mi hanno detto che non sono gradito – accusa – perché ho denunciato questa ingiustizia. Chiedo al segretario Susanna Camusso come il sindacato più importante d’Italia possa garantire i lavoratori se non riesce a farlo neanche con i suoi […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore, non capisco tanto scalpitare da parte di Napolitano e i suoi prodi, per la minaccia di dimissioni di massa dei parlamentari del Pdl. E’ vietato dare le dimissioni di massa? Non rientrano nelle regole dell’inciucio? Le dimissioni sono ammesse solo se si sceglie “il gruppo misto?” Quanti governi sono finiti prematuramente? Non sono sempre stati sostituiti da altri? Parlamentari pronti a dimettersi in massa e parlamentari contrari a questa scelta con in testa Napolitano, preoccupatevi dei disoccupati, delle fabbriche che chiudono, delle famiglie che non ce la fanno a tirare avanti! Oppure dimettetevi tutti, voi e il […] 0

    L’inciucio di merda!

    Caro Direttore, non capisco tanto scalpitare da parte di Napolitano e i suoi prodi, per la minaccia di dimissioni di massa dei parlamentari del Pdl. E’ vietato dare le dimissioni di massa? Non rientrano nelle regole dell’inciucio? Le dimissioni sono ammesse solo se si sceglie “il gruppo misto?” Quanti governi sono finiti prematuramente? Non sono sempre stati sostituiti da altri? Parlamentari pronti a dimettersi in massa e parlamentari contrari a questa scelta con in testa Napolitano, preoccupatevi dei disoccupati, delle fabbriche che chiudono, delle famiglie che non ce la fanno a tirare avanti! Oppure dimettetevi tutti, voi e il […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Martedì i gangster avranno l’incontro decisivo Comunque vada a finire per noi operai non cambierà niente Miseria, cassa integrazione, licenziamenti Operai, la borghesia è alla canna del gas Operai, i padroni non riescono più a gestire lo Stato Operai è il nostro momento Operai organizziamo il nostro partito Un operaio di Pomigliano   Facebook Comments 0

    LO SCONTRO TRA GANGSTER

    Redazione di Operai Contro, Martedì i gangster avranno l’incontro decisivo Comunque vada a finire per noi operai non cambierà niente Miseria, cassa integrazione, licenziamenti Operai, la borghesia è alla canna del gas Operai, i padroni non riescono più a gestire lo Stato Operai è il nostro momento Operai organizziamo il nostro partito Un operaio di Pomigliano   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il ministro Kyenge dichiara che l’Italia non è razzista. Probabilmente segue poco i discorsi dei suoi colleghi parlamentari e dei giornalisti. Vi invio un articolo del fatto quotidiano sul razzismo nei confronti di Rom e Sinti. Politica, media e internet: la cattiva informazione su rom e sinti scorre abbondante nei canali che plasmano l’opinione pubblica. Modificando la percezione e alimentando pregiudizi antichi che inseguono da sempre questi popoli. A far luce sulla loro discriminazione è il rapporto “Antiziganismo 2.0”, presentato dall’ “Osservatorio 21 luglio” e realizzato grazie al monitoraggio di circa 140 fonti selezionate tra i principali mezzi di […] 0

    Il RAZZISMO IN ITALIA

    Redazione di Operai Contro, il ministro Kyenge dichiara che l’Italia non è razzista. Probabilmente segue poco i discorsi dei suoi colleghi parlamentari e dei giornalisti. Vi invio un articolo del fatto quotidiano sul razzismo nei confronti di Rom e Sinti. Politica, media e internet: la cattiva informazione su rom e sinti scorre abbondante nei canali che plasmano l’opinione pubblica. Modificando la percezione e alimentando pregiudizi antichi che inseguono da sempre questi popoli. A far luce sulla loro discriminazione è il rapporto “Antiziganismo 2.0”, presentato dall’ “Osservatorio 21 luglio” e realizzato grazie al monitoraggio di circa 140 fonti selezionate tra i principali mezzi di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, in Germania hanno vinto le elezioni chi non è andato a votare. Angela Merkel si appresta a guidare un’altra “grosse koalition”. Il congresso della Spd a Berlinoha deciso infatti a grande maggioranza di avviare trattative con la Cdu-Csu per un governo di grande coalizione, alla testa del quale ci sarebbe ancora una volta la Cancelliera. I borghesi  non riescono più a trovare nella democrazia parlamentare la soluzione. Le bande di gangster, come in Italia, devono accordarsi per fare un nuovo governo Un lettore Facebook Comments 0

    Merkel verso un’altra “grande coalizione”: colloqui tra Spd e Cdu-Csu

    Redazione di Operai Contro, in Germania hanno vinto le elezioni chi non è andato a votare. Angela Merkel si appresta a guidare un’altra “grosse koalition”. Il congresso della Spd a Berlinoha deciso infatti a grande maggioranza di avviare trattative con la Cdu-Csu per un governo di grande coalizione, alla testa del quale ci sarebbe ancora una volta la Cancelliera. I borghesi  non riescono più a trovare nella democrazia parlamentare la soluzione. Le bande di gangster, come in Italia, devono accordarsi per fare un nuovo governo Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i padroni guadagnano miliardi con le manifestazioni sportive sulla pelle e il sangue degli operai spunta anche una pesantissima accusa di sfruttamento nei confronti degli operai nepalesi impegnati nella costruzione delle infrastrutture (un progetto da 100 miliardi di dollari che comprende lo stadio da 90mila posti della finale, nuove strade e reti ferroviarie e un collegamento con il Bahrein) a complicare i lavori di preparazione al Mondiale del 2022 in Qatar. A sollevare lo scandalo è un dettagliato report del Guardian, che parla di immigrati trattati come schiavi e ridotti a clandestini, senza passaporto né stipendio […] 0

    Quatar: gli operai nepalesi

    Redazione di Operai Contro, i padroni guadagnano miliardi con le manifestazioni sportive sulla pelle e il sangue degli operai spunta anche una pesantissima accusa di sfruttamento nei confronti degli operai nepalesi impegnati nella costruzione delle infrastrutture (un progetto da 100 miliardi di dollari che comprende lo stadio da 90mila posti della finale, nuove strade e reti ferroviarie e un collegamento con il Bahrein) a complicare i lavori di preparazione al Mondiale del 2022 in Qatar. A sollevare lo scandalo è un dettagliato report del Guardian, che parla di immigrati trattati come schiavi e ridotti a clandestini, senza passaporto né stipendio […]

    Continue Reading