SOLO BONANNI NON VEDE LA RAPPRESAGLIA

Condividi:

Solo Bonanni non vede la rappresaglia

Caro Operai Contro

Anche davanti al licenziamento di 19 operai annunciati dalla Fiat a Pomigliano, Bonanni segretario della Cisl e capo di tutti i sindacalisti venduti, riesce a dire che e’ colpa della Fiom!
Perfino i ministri Passera e la Fornero, preoccupati dell’escalation che l’evidente licenziamento per rappresaglia potrebbe innescare, sono intervenuti invitando la Fiat a desistere dal mettere in atto 19 licenziamenti, contro la causa vinta dalla Fiom che ordina il reintegro di un primo gruppo di 19 operai.
Bonanni si arrampica sugli specchi e incolpa la Fiom di non rispettare le decisioni della maggioranza dei lavoratori della Fiat!!!
Ma di accordo vaneggia Bonanni?
Forse lui ha firmato sottobanco con Marchionne un accordo per non assumere iscritti alla Fiom alla Fiat di Pomigliano?
La causa vinta dalla Fiom parte proprio dal fatto che tra i 2.150 operai, in pratica tutti quelli assunti da Fiat nella nuova [k]Fabbrica Italia Pomigliano[k], nessuno e’ tesserato Fiom.
Se non e’ discriminazione questa!!!
Bonanni non vuole perdere il primato di sindacalista venduto.
Per lui ogni occasione e’ buona per svendere gli operai e intascare la mazzetta del padrone.
Fuori dalle fabbriche la Fim- Cisl.
Operai lottiamo uniti in fabbrica contro Marchionne e i sindacalisti venduti.
Saluti operai.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.