Un altro infortunio alla Fca di Pomigliano

Redazione di Operai Contro, un altro operaio si è infortunato alla Fca di Pomigliano d’Arco. La Fiom ha chiesto un incontro urgente, ma intanto dopo l’infortunio si è continuato a lavorare, per lo più di domenica. Che negli ospedali il personale lavori pure di sabato, domeniche e festivi è comprensibile. Ma per fare auotoveicoli proprio no! Quand’è che ci decideremo a dire basta? Quand’è che smetteremo di sopportare? La Fiom ha chiesto un incontro urgente e gli altri sindacati, che fanno, che dicono? E noi che facciamo che diciamo? Saluti da Portici. Allego articolo da Napoli Zon.   NAPOLI, […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

un altro operaio si è infortunato alla Fca di Pomigliano d’Arco. La Fiom ha chiesto un incontro urgente, ma intanto dopo l’infortunio si è continuato a lavorare, per lo più di domenica. Che negli ospedali il personale lavori pure di sabato, domeniche e festivi è comprensibile. Ma per fare auotoveicoli proprio no! Quand’è che ci decideremo a dire basta? Quand’è che smetteremo di sopportare? La Fiom ha chiesto un incontro urgente e gli altri sindacati, che fanno, che dicono? E noi che facciamo che diciamo?

Saluti da Portici.

Allego articolo da Napoli Zon.

 

NAPOLI, Pomigliano d’Arco – 15 MAGGIO – In seguito ad un incidente avvenuto nel reparto montaggio dove uno sfortunato addetto alla manutenzione, di una ditta esterna, è rimasto ferito ad una gamba, è stato chiesto un incontro alquanto urgente con i responsabili aziendali sulla sicurezza nello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco. L’incontro è stato chiesto dai delegati sindacali della Fiom per discutere proprio dell’incidente.

Secondo i metalmeccanici della Cgil, la causa dell’incidente sarebbe stata il mancato funzionamento del sistema di sicurezza. Il lavoratore, secondo quanto si è appreso dalle testimonianze anche dei responsabili, doveva effettuare la manutenzione di un impianto quando è rimasto bloccato in un macchinario per il montaggio, ferendosi ad una gamba. L’uomo è stato immediatamente soccorso e portato nella clinica Villa dei Fiori della vicina città di Acerra dove è stato prontamente medicato.

Mario Di Costanzo, delegato Fiom per la sicurezza nella fabbrica di Pomigliano, ha spiegato che “l’operaio, ha oltrepassato un varco tecnico protetto da un sistema di sicurezza con fotocellule, che avrebbe dovuto bloccare gli impianti. Ciò non è avvenuto, ed è per questo che chiediamo subito un incontro con i responsabili della sicurezza aziendali, per capire come mai i dispositivi erano disattivati. Fortunatamente il lavoratore non ha subito conseguenze gravissime, e le ferite non hanno interessato i tendini, così come ci è stato riferito dall’azienda».

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.