Archive for Maggio 25th, 2016

  • Redazione di operai Contro, Non c’è tregua o fine alle morti degli operai nei posti di lavoro, un altro operaio di 28 anni stamane è deceduto nella fabbrica De Lucchi di Trezzano Rosa (MI). Il giovane operaio è stato schiacciato da una rastrelliera con appese pesanti piastre di metallo da zincare, morte orribile quanto sicuramente evitabile. Perché come spesso accade il padrone della zincheria non aveva ritenuto necessario affiancare al giovane operaio un tutor per la formazione della sua mansione nel rispetto delle leggi della sicurezza. Ma per i padroni quello che conta è ottenere il massimo profitto dallo […] 0

    Ancora un giovane operaio morto sul lavoro

    Redazione di operai Contro, Non c’è tregua o fine alle morti degli operai nei posti di lavoro, un altro operaio di 28 anni stamane è deceduto nella fabbrica De Lucchi di Trezzano Rosa (MI). Il giovane operaio è stato schiacciato da una rastrelliera con appese pesanti piastre di metallo da zincare, morte orribile quanto sicuramente evitabile. Perché come spesso accade il padrone della zincheria non aveva ritenuto necessario affiancare al giovane operaio un tutor per la formazione della sua mansione nel rispetto delle leggi della sicurezza. Ma per i padroni quello che conta è ottenere il massimo profitto dallo […]

    Continue Reading

  • Pubblichiamo qui di seguito il comunicato dei lavoratori della GB in sciopero: Come lavoratori GB srl siamo a comunicare quanto successo negli ultimi giorni. Domenica 22 maggio si è verificato un episodio gravissimo sul posto di lavoro. Una nostra collega è finita al pronto soccorso a seguito di una caduta all’interno dell’area “dry clean”. In particolare essa è inciampata su una dei bulloni molto sporgenti dal pavimento, mettendo in luce che la nostra postazione di lavoro non è a norma. Da mesi oramai siamo costretti a lavare il 100 % delle auto a mano in una postazione in cui […] 0

    PISA: SCIOPERO AD OLTRANZA DEI LAVORATORI GB

    Pubblichiamo qui di seguito il comunicato dei lavoratori della GB in sciopero: Come lavoratori GB srl siamo a comunicare quanto successo negli ultimi giorni. Domenica 22 maggio si è verificato un episodio gravissimo sul posto di lavoro. Una nostra collega è finita al pronto soccorso a seguito di una caduta all’interno dell’area “dry clean”. In particolare essa è inciampata su una dei bulloni molto sporgenti dal pavimento, mettendo in luce che la nostra postazione di lavoro non è a norma. Da mesi oramai siamo costretti a lavare il 100 % delle auto a mano in una postazione in cui […]

    Continue Reading

  • La frase rivoluzionaria è quasi sempre una malattia dei partiti rivoluzionari nei momenti in cui questi partiti realizzano direttamente o indirettamente un insieme, una unione, un intreccio di elementi proletari e piccolo-borghesi e in cui il corso degli avvenimenti rivoluzionari segna svolte brusche e di notevole portata. La frase rivoluzionaria consiste nella ripetizione di parole d’ordine rivoluzionarie senza tener conto delle circostanze obiettive al momento di una svolta degli avvenimenti o, in una data situazione, delle cose così come realmente sono. Parole d’ordine magnifiche, attraenti, inebrianti, che non hanno nessun fondamento sotto di sé: ecco l’essenza della frase rivoluzionaria. […] 0

    Lenin: Sulla frase rivoluzionaria e l’intreccio con la piccola borghesia

    La frase rivoluzionaria è quasi sempre una malattia dei partiti rivoluzionari nei momenti in cui questi partiti realizzano direttamente o indirettamente un insieme, una unione, un intreccio di elementi proletari e piccolo-borghesi e in cui il corso degli avvenimenti rivoluzionari segna svolte brusche e di notevole portata. La frase rivoluzionaria consiste nella ripetizione di parole d’ordine rivoluzionarie senza tener conto delle circostanze obiettive al momento di una svolta degli avvenimenti o, in una data situazione, delle cose così come realmente sono. Parole d’ordine magnifiche, attraenti, inebrianti, che non hanno nessun fondamento sotto di sé: ecco l’essenza della frase rivoluzionaria. […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, All’alba, nuovo assalto della polizia alla raffineria a Douchy-les-Mines, nel nord, bloccata da Giovedì scorso per protesta contro il Jobs act di Hollande, L’intervento a Douchy, sito strategico vicino a Valenciennes (nord) è cominciato alle 5. Una ventina di blindati di agenti di polizia in assetto antisommossa sono stati mobilitati per l’operazione, la terza del genere da ieri.La polizia è riuscita per ora a riconquistare la raffineria Quasi contemporaneamente, gruppi di dimostranti hanno bloccato il Ponte di Normandia, che collega Le Havre – porto dove i blocchi si moltiplicano da giorni – a Honfleur. Camion […] 0

    FRANCIA: LA POLIZIA TENTA DI RIAPRIRE LE RAFFINERIE BLOCCATE

    Redazione di operai Contro, All’alba, nuovo assalto della polizia alla raffineria a Douchy-les-Mines, nel nord, bloccata da Giovedì scorso per protesta contro il Jobs act di Hollande, L’intervento a Douchy, sito strategico vicino a Valenciennes (nord) è cominciato alle 5. Una ventina di blindati di agenti di polizia in assetto antisommossa sono stati mobilitati per l’operazione, la terza del genere da ieri.La polizia è riuscita per ora a riconquistare la raffineria Quasi contemporaneamente, gruppi di dimostranti hanno bloccato il Ponte di Normandia, che collega Le Havre – porto dove i blocchi si moltiplicano da giorni – a Honfleur. Camion […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, dal 2013 i giornalisti pagati dai padroni facevano a gara nel dare notizia che il fatturato del settore auto cresceva. In Italia praticamente l’unica fabbrica di auto e la FCA di Marchionne Crolla il fatturato e sono in calo gli ordinativi Il fatturato dell’industria degli autoveicoli cala a marzo del 6,5% rispetto all’anno precedente.  Per il settore auto è negativo anche il bilancio dei primi tre mesi dell’anno, con i fatturati in contrazione del 3,3%. Le promesse di assunzioni di Marchionne erano carta straccia FCA ci ammazza innalzando la produttività, ma è tutto inutile Ora […] 0

    Crolla il fatturato auto dal 2013: -6,5%

    Redazione di Operai Contro, dal 2013 i giornalisti pagati dai padroni facevano a gara nel dare notizia che il fatturato del settore auto cresceva. In Italia praticamente l’unica fabbrica di auto e la FCA di Marchionne Crolla il fatturato e sono in calo gli ordinativi Il fatturato dell’industria degli autoveicoli cala a marzo del 6,5% rispetto all’anno precedente.  Per il settore auto è negativo anche il bilancio dei primi tre mesi dell’anno, con i fatturati in contrazione del 3,3%. Le promesse di assunzioni di Marchionne erano carta straccia FCA ci ammazza innalzando la produttività, ma è tutto inutile Ora […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro. Un barcone carico di 500 emigranti si è rovesciato, sette per ora i morti. I responsabili sono i padroni che non vogliono la libera circolazione degli uomini La deportazione degli emigranti ad opera del governo turco, la deportazione degli emigranti di Idomeni in Grecia, intanto il numero dei morti aumenta Un operaio Senegalese   Facebook Comments 0

    EMIGRANTI: NUOVA STRAGE NEL CANALE DI SICILIA

    Redazione di Operai Contro. Un barcone carico di 500 emigranti si è rovesciato, sette per ora i morti. I responsabili sono i padroni che non vogliono la libera circolazione degli uomini La deportazione degli emigranti ad opera del governo turco, la deportazione degli emigranti di Idomeni in Grecia, intanto il numero dei morti aumenta Un operaio Senegalese   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, la surreale trattativa per non dare aumenti salariali ai metalmeccanici si è interrotta. Fim, Fiom e Uil hanno proclamato 12 ore di sciopero che però dovranno stare in incubazione almeno fino al 9 e 10 giugno. Proclamato anche il blocco degli straordinari per sabato 28 maggio e 11 giugno. Federmeccanica, l’organizzazione dei padroni metalmeccanici, viste le scarse richieste di aumenti salariali da parte del sindacato, ha deciso di non concedere niente. Una lezione da ricordare per i giovani operai. Fim, Fiom e Uil sono andati col cappello in mano dai padroni, senza un movimento di lotta […] 0

    TUTE BLU: I FRUTTI DEL CAPPELLO IN MANO

    Caro Operai Contro, la surreale trattativa per non dare aumenti salariali ai metalmeccanici si è interrotta. Fim, Fiom e Uil hanno proclamato 12 ore di sciopero che però dovranno stare in incubazione almeno fino al 9 e 10 giugno. Proclamato anche il blocco degli straordinari per sabato 28 maggio e 11 giugno. Federmeccanica, l’organizzazione dei padroni metalmeccanici, viste le scarse richieste di aumenti salariali da parte del sindacato, ha deciso di non concedere niente. Una lezione da ricordare per i giovani operai. Fim, Fiom e Uil sono andati col cappello in mano dai padroni, senza un movimento di lotta […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i soldati dell’ONU trafficano in alimenti. Non è una novità. L’ONU è sempre più un cadavere che con la sua putrefazione ammorba l’aria. L’ONU è un’organizzazione al servizio delle potenze imperialiste e delle loro guerre. Un lettore (ANSA) – ROMA, 25 MAG – Caschi blu dell’Unifil sono al centro di un traffico di prodotti alimentari in Libano: lo scrive con ampio rilievo El Pais online, secondo cui c’è una doppia inchiesta in corso: da parte del ministero dell’economia libanese e dell’Onu. Secondo il quotidiano, alimenti destinati alle truppe, e quindi non commerciabili, sono stati localizzati […] 0

    “Caschi blu Italia trafficano alimenti”

    Redazione di Operai Contro, i soldati dell’ONU trafficano in alimenti. Non è una novità. L’ONU è sempre più un cadavere che con la sua putrefazione ammorba l’aria. L’ONU è un’organizzazione al servizio delle potenze imperialiste e delle loro guerre. Un lettore (ANSA) – ROMA, 25 MAG – Caschi blu dell’Unifil sono al centro di un traffico di prodotti alimentari in Libano: lo scrive con ampio rilievo El Pais online, secondo cui c’è una doppia inchiesta in corso: da parte del ministero dell’economia libanese e dell’Onu. Secondo il quotidiano, alimenti destinati alle truppe, e quindi non commerciabili, sono stati localizzati […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Noi operai francesi continuiamo la lotta Continua e si estende il blocco delle raffinerie Più grande3 è la violenza della polizia, maggiore è la nostra volontà di resistere Un operaio Francese   dalla Stampa Rischia di aggravarsi la crisi dei carburanti in Francia, dove tutte le raffinerie sono chiuse per sciopero. Dopo il rifiuto del governo di ritirare la contestata riforma del lavoro, i sindacati hanno indetto nuove mobilitazioni e si stima che il 20% circa delle stazioni di servizio è ormai senza benzina.   Questa mattina le forze dell’ordine sono intervenute per sgomberare gli […] 0

    FRANCIA: GLI OPERAI CONTINUANO IL BLOCCO DELLE RAFFINERIE

    Redazione di Operai Contro, Noi operai francesi continuiamo la lotta Continua e si estende il blocco delle raffinerie Più grande3 è la violenza della polizia, maggiore è la nostra volontà di resistere Un operaio Francese   dalla Stampa Rischia di aggravarsi la crisi dei carburanti in Francia, dove tutte le raffinerie sono chiuse per sciopero. Dopo il rifiuto del governo di ritirare la contestata riforma del lavoro, i sindacati hanno indetto nuove mobilitazioni e si stima che il 20% circa delle stazioni di servizio è ormai senza benzina.   Questa mattina le forze dell’ordine sono intervenute per sgomberare gli […]

    Continue Reading

  • Il Foglio Bianco Il Foglio Bianco NON CEDERE SULLE PAUSE Posted: 24 May 2016 06:44 AM PDT   Dopo le ultime comunicazioni del direttore di stabilimento alla RSU, è chiaro che la questione della pause sta diventando un nodo centrale per i rapporti tra azienda e lavoratori. La fissazione dell’azienda di voler regolamentare le pause non si spiega con le sole necessità produttive:  i volumi richiesti in tutti questi anni sono sempre stati prodotti senza problemi,  per il futuro l’azienda non fornisce alcun dato sugli obiettivi produttivi e, anche secondo le comunicazioni del direttore, la produzione del fuel rail […] 0

    CONTINENTAL: NON CEDERE SULLE PAUSE

    Il Foglio Bianco Il Foglio Bianco NON CEDERE SULLE PAUSE Posted: 24 May 2016 06:44 AM PDT   Dopo le ultime comunicazioni del direttore di stabilimento alla RSU, è chiaro che la questione della pause sta diventando un nodo centrale per i rapporti tra azienda e lavoratori. La fissazione dell’azienda di voler regolamentare le pause non si spiega con le sole necessità produttive:  i volumi richiesti in tutti questi anni sono sempre stati prodotti senza problemi,  per il futuro l’azienda non fornisce alcun dato sugli obiettivi produttivi e, anche secondo le comunicazioni del direttore, la produzione del fuel rail […]

    Continue Reading