COMUNICATO GRUPPO OPERAIO FIAT MODENA

Redazione di Operai Contro,  LICENZIAMENTO BLITZ DI UN OPERAIO: Per 5 anni Giuseppe Lemma  di anni 25 è stato un operaio puntuale, PRECISO (e all’azienda andava bene), COME TANTI . Ma purtroppo a causa di forti dolori alla schiena (certificato da referti medici – avendo una lombosciatalgia acuta in L5 sanabile solo con intervento chirurgico), e dopo aver chiesto ai suoi responsabili di essere spostato in una postazione consona ai suoi problemi fisici, tutto cambia!Giuseppe viene spostato dal magazzino al montaggio sollevatori nella cosiddetta “giostra”; conseguentemente i suoi problemi alla schiena aumentano fino al giorno in cui effettuata la […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

 LICENZIAMENTO BLITZ DI UN OPERAIO: Per 5 anni Giuseppe Lemma  di anni 25 è stato un operaio puntuale, PRECISO (e all’azienda andava bene), COME TANTI . Ma purtroppo a causa di forti dolori alla schiena (certificato da referti medici – avendo una lombosciatalgia acuta in L5 sanabile solo con intervento chirurgico), e dopo aver chiesto ai suoi responsabili di essere spostato in una postazione consona ai suoi problemi fisici, tutto cambia!Giuseppe viene spostato dal magazzino al montaggio sollevatori nella cosiddetta “giostra”; conseguentemente i suoi problemi alla schiena aumentano fino al giorno in cui effettuata la visita ottiene la NON IDONEITA’ per 1 anno, su quella postazione, firmata dal DOTT.MOLINARI.
Peccato che solo dopo 3 GIORNI lo stesso medico aziendale dopo una visita nel reparto sollevatori decideva INSIEME AI CAPI FIAT DI CAMBIARE IN IDONEITA’ CIO’ CHE ERA INIDONEO, umiliandolo e costringendolo a prendere altri giorni di malattia. In contraddizione con la presa di posizione dell’azienda e sindacati servi sull’assenteismo; è assurdo e ingiusto togliere i soldi dalla busta paga perché “c’è troppa gente in malattia” e poi tenere gli operai con problemi fisici alla schiena in postazione pesante con carichi duri, e non parliamo solo dell’ operaio Lemma. Della serie “PRIMA TI FACCIO AMMALARE E POI TI TOLGO I SOLDI”! E dopo cosa è successo? Il 23/05/2013 l’azienda comunica all’operaio con 2 lettere spedite direttamente a casa, il licenziamento dello stesso per il superamento del periodo di comporto di malattia, senza SPEDIRE TRA L’ ALTRO la lettera di preavviso, avevano fretta.
E i sindacati ? Niente, nulla, patate!!! L’operaio Lemma è stato abbandonato a se stesso. E’ bene sapere che Giuseppe si è recato nella sede UIL di Modena per vertenza (senza essere iscritto), la loro risposta è stata “Noi non possiamo fare niente.
SABATI DI SCIOPERO SONO ANDATI BENE, e la conferma ci viene proprio  dagli stessi delegati aziendalisti di FISMIC-UIL-FIM-CISL-ASS: QUADRI che hanno esposto sulla “loro bacheca privata” comunicati farneticanti (che mai avrebbero fatto se non colpiti nel vivo e ispirati dalla Fiat ), ma dell’ operaio Lemma e del suo licenziamento nessuna traccia, nessuna denuncia, nessuna solidarietà, nessuna parola, NIENTE! E visto che qualcuno di loro “auspica fantomatiche medaglie d’oro” noi rispondiamo che tutti i delegati dei sindacati firmatari del contratto Marchionne SONO PARTE DEL PROBLEMA, LORO, NON L’ORO O BRONZO, sono parte integtrante della OLIMPIADE DELLO SFRUTTAMENTO e del MENEFREGHISMO!!!
Come gruppo di operai in lotta ci teniamo a precisare , sia per quelli più sfruttati e vessati dall’azienda, sia  per quelli che adesso credono di star bene: non voltiamo lo sguardo e pensiamo; TUTTI potrebbero trovarsi nella stessa orrenda situazione, è voluto scientificamente dalla Fiat per aumentare il rendimento con meno operai.  RISPOSTA ALLA CISL; Per quanto riguarda i famosi 150 “somministrati” non sono altro che OPERAI INTERINALI di cui molti in scadenza, altro che assunzioni, clientelari come sempre i pochi “fortunati” colpiti da “fortuna”,  di cui vaneggia il comunicato fim-cisl del 10 giugno (esposto nelle bacheche “ridotte” sotto custodia fiat) .
Lasciamo i ciarlatani sindacali alle loro frottole OPERAI UNIAMOCI ANCORA PIU’ FORTE  e allarghiamo il GRUPPO DI LOTTA DEGLI OPERAI, che ha dimostrato forza e resistenza, colleghiamoci tra i reparti, partecipiamo alle iniziative di Lotta a partire da questo stesso sabato 15 giugno SCIOPERO PER L’INTERA GIORNATA DI LAVORO.
GRUPPO DI OPERAI FIAT CNH MODENA 12 giugno 2013
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.