Archive for Giugno 11th, 2013

  • RASSEGNA STAMPA Mo, Irak, Kurdistan, Turchia, Usa The Guardian           130610 Il petrolio d’oro del Kurdistan iracheno aumenta le tensioni con Baghdad Il petrolio del Kurdistan iracheno non riguarda solo le relazioni interne, ma anche quelle con Siria, Iran, Turchia e Usa. –  Gli accordi del governo Barzani del Kurdistan iracheno (KRG) con le compagnie petrolifere internazionali sono stati siglati senza il benestare del governo centrale di Baghdad del primo ministro sciita Nouri al-Maliki, o   con il quale è in corso una feroce disputa su Costituzione e ripartizione dei proventi petroliferi, pagamento dei guerriglieri Peshmerga, risarcimento delle vittime del genocidio […] 0

    Irak, Kurdistan, petrolio, Turchia, Usa

    RASSEGNA STAMPA Mo, Irak, Kurdistan, Turchia, Usa The Guardian           130610 Il petrolio d’oro del Kurdistan iracheno aumenta le tensioni con Baghdad Il petrolio del Kurdistan iracheno non riguarda solo le relazioni interne, ma anche quelle con Siria, Iran, Turchia e Usa. –  Gli accordi del governo Barzani del Kurdistan iracheno (KRG) con le compagnie petrolifere internazionali sono stati siglati senza il benestare del governo centrale di Baghdad del primo ministro sciita Nouri al-Maliki, o   con il quale è in corso una feroce disputa su Costituzione e ripartizione dei proventi petroliferi, pagamento dei guerriglieri Peshmerga, risarcimento delle vittime del genocidio […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, le fabbriche chiudono e noi operai siamo condannati alla miseria e alla fame. La piccola borghesia tenta di cavalcare la nostra rabbia. I fantasmi del passato si rifanno vivi. I piccoli “Lenin” alla Adriano Soffri si rifanno vivi. Indicono assemblee e scioperi fantasma, si fanno fotografare agli scioperi dei facchini. Noi operai non abbiamo più tempo ne voglia di questi cialtroni conquistati dalla piccola borghesia. E’ la fabbrica il posto in cui dobbiamo organizzarci. Piccoli gruppi di operai che lavorano per formare il loro partito. E’ una lotta difficile. Lontano dai riflettori, ma è la […] 0

    PREPARIAMOCI

    Redazione di Operai Contro, le fabbriche chiudono e noi operai siamo condannati alla miseria e alla fame. La piccola borghesia tenta di cavalcare la nostra rabbia. I fantasmi del passato si rifanno vivi. I piccoli “Lenin” alla Adriano Soffri si rifanno vivi. Indicono assemblee e scioperi fantasma, si fanno fotografare agli scioperi dei facchini. Noi operai non abbiamo più tempo ne voglia di questi cialtroni conquistati dalla piccola borghesia. E’ la fabbrica il posto in cui dobbiamo organizzarci. Piccoli gruppi di operai che lavorano per formare il loro partito. E’ una lotta difficile. Lontano dai riflettori, ma è la […]

    Continue Reading

  • Michelin: rabbia e rivolta a Joué-les-Tours, dove sono stati annunciati 700 licenziamenti su un totale di 930 dipendenti. All’annuncio, seguito ad anticipazioni dei media, la fabbrica è stata immediatamente bloccata dagli operai. La fabbrica, ovviamente, non è “in crisi” sul piano dei profitti in valore assoluto: i dividendi per gli azionisti nel 2012 si sono triplicati. Ciò che i padroni perseguono è il mantenimento del saggio di profitto, cioè del rapporto tra profitti e capitale investito: per questo delocalizzano, spostando la produzione in paesi col costo del lavoro più basso, e mirano a lasciare in Francia un solo stabilimento. […] 0

    Se la fabbrica deve bruciare, brucerà!” Operai Michelin in rivolta contro i licenziamenti

    Michelin: rabbia e rivolta a Joué-les-Tours, dove sono stati annunciati 700 licenziamenti su un totale di 930 dipendenti. All’annuncio, seguito ad anticipazioni dei media, la fabbrica è stata immediatamente bloccata dagli operai. La fabbrica, ovviamente, non è “in crisi” sul piano dei profitti in valore assoluto: i dividendi per gli azionisti nel 2012 si sono triplicati. Ciò che i padroni perseguono è il mantenimento del saggio di profitto, cioè del rapporto tra profitti e capitale investito: per questo delocalizzano, spostando la produzione in paesi col costo del lavoro più basso, e mirano a lasciare in Francia un solo stabilimento. […]

    Continue Reading

  • La scorsa settimana i vertici di MERCK SHARP & DOHME hanno comunicato l’intenzione, poi diventata “irrevocabile”, di procedere alla chiusura dello stabilimento di Pavia entro dicembre 2014. Già nel 2010 era stata manifestata la stessa volontà, ed anche allora istituzioni e sindacati scesero in campo sin da subito con l’intenzione di identificare un nuovo investitore che rilevasse l’attività. Questo poi è avvenuto con il gruppo colosso MSD ITALIA che ha rilevato le attività della multinazionale americana MERCK sul territorio nazionale: a Comazzo in provincia di Lodi ed a Pavia. La fallimentare e reazionaria strategia di trovare sempre un nuovo […] 1

    MERCK CHIUDE A PAVIA NEL 2014: 400 operai rischiano il licenziamento

    La scorsa settimana i vertici di MERCK SHARP & DOHME hanno comunicato l’intenzione, poi diventata “irrevocabile”, di procedere alla chiusura dello stabilimento di Pavia entro dicembre 2014. Già nel 2010 era stata manifestata la stessa volontà, ed anche allora istituzioni e sindacati scesero in campo sin da subito con l’intenzione di identificare un nuovo investitore che rilevasse l’attività. Questo poi è avvenuto con il gruppo colosso MSD ITALIA che ha rilevato le attività della multinazionale americana MERCK sul territorio nazionale: a Comazzo in provincia di Lodi ed a Pavia. La fallimentare e reazionaria strategia di trovare sempre un nuovo […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, padroni e politici non vanno mai in galera. Ti riporto un articolo del fatto quotidiano Ritengo che Antonio Bassolino abbia concorso nella perpetrazione dei reati”, ma “si chiede la pronuncia di prescrizione per tutti i capi di imputazione a lui attribuiti”. Il pubblico ministero Paolo Sirleo, dopo 20 ore di requisitoria alla terza udienza del maxi processo per il disastro rifiuti inCampania ha così concluso in merito alla posizione di Antonio Bassolino, ex governatore della regione e commissario straordinario per l’emergenza rifiuti dal 2000 al 2004. Il dibattimento doveva accertare i colpevoli di quella che il pm ha definito […] 0

    BASSOLINO DEL Pd RICEVE LA GRAZIA

    Redazione di Operai Contro, padroni e politici non vanno mai in galera. Ti riporto un articolo del fatto quotidiano Ritengo che Antonio Bassolino abbia concorso nella perpetrazione dei reati”, ma “si chiede la pronuncia di prescrizione per tutti i capi di imputazione a lui attribuiti”. Il pubblico ministero Paolo Sirleo, dopo 20 ore di requisitoria alla terza udienza del maxi processo per il disastro rifiuti inCampania ha così concluso in merito alla posizione di Antonio Bassolino, ex governatore della regione e commissario straordinario per l’emergenza rifiuti dal 2000 al 2004. Il dibattimento doveva accertare i colpevoli di quella che il pm ha definito […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il pubblico ministero di Torino, aveva detto che la sentenza per l’amianto, era un inno alla vita. Forse intendeva dire un Inno alla sua vita di ricco magistrato Per gli operai c’è sempre l’inno alla morte La fabbrica che mette i brividi nella Pianodardine di Avellino. La fabbrica della morte da amianto.Nove casi, per ora. E altri 140 operai ammalati. Che tremano. Sono gli ex operai di Isochimica, l’azienda dismessa di Elio Graziano, chiusa dal 1990 sotto il peso di un crac economico, che negli anni Ottanta ha lavorato alla coibentazione e scoibentazione di circa 2500 carrozze delle Ferrovie dello Stato. Ripulendole dall’amianto che […] 1

    Avellino, sequestrata la ex Isochimica: “Ex operai tutti in pericolo di vita”

    Redazione di Operai Contro, Il pubblico ministero di Torino, aveva detto che la sentenza per l’amianto, era un inno alla vita. Forse intendeva dire un Inno alla sua vita di ricco magistrato Per gli operai c’è sempre l’inno alla morte La fabbrica che mette i brividi nella Pianodardine di Avellino. La fabbrica della morte da amianto.Nove casi, per ora. E altri 140 operai ammalati. Che tremano. Sono gli ex operai di Isochimica, l’azienda dismessa di Elio Graziano, chiusa dal 1990 sotto il peso di un crac economico, che negli anni Ottanta ha lavorato alla coibentazione e scoibentazione di circa 2500 carrozze delle Ferrovie dello Stato. Ripulendole dall’amianto che […]

    Continue Reading

  • Nel primo trimestre 2013 il Pil è diminuito dello 0,6% rispetto al trimestre precedente e del 2,4% rispetto al primo trimestre 2012. Con un calo dello 0,6% congiunturale nel primo trimestre del 2013, si conferma per il Pil italiano il settimo calo consecutivo a livello congiunturale. Nel primo trimestre del 2013 le esportazioni sono calate, rispetto al trimestre precedente dell’1,9%, segnando il peggior dato dal primo trimestre del 2009. Lo comunica l’Istat con i dati sul Pil. La produzione industriale ad aprile 2013 è diminuita dello 0,3% rispetto a marzo e del 4,6% rispetto ad aprile 2012. La produzione […] 0

    LA PRODUZIONE A PICCO, VOLANO I LICENZIAMENTI

    Nel primo trimestre 2013 il Pil è diminuito dello 0,6% rispetto al trimestre precedente e del 2,4% rispetto al primo trimestre 2012. Con un calo dello 0,6% congiunturale nel primo trimestre del 2013, si conferma per il Pil italiano il settimo calo consecutivo a livello congiunturale. Nel primo trimestre del 2013 le esportazioni sono calate, rispetto al trimestre precedente dell’1,9%, segnando il peggior dato dal primo trimestre del 2009. Lo comunica l’Istat con i dati sul Pil. La produzione industriale ad aprile 2013 è diminuita dello 0,3% rispetto a marzo e del 4,6% rispetto ad aprile 2012. La produzione […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, a Cinisello Balsamo c’è il record delle astensioni. Cinisello Balsamo ha più di 70 mila abitanti Hanno votato il 35.6% degli aventi diritto Non hanno votato il 64,4% degli aventi diritto Ora il Pd fa festa per l’elezione del sindaco Trezzi Siria Trezzi, esultano quelli del PD, ha preso il 65,14% dei voti del 35,6% dei votanti. Questo vuol dire poco più di 12 mila voti A Cinisello nessuno crede più nei partiti Un astensionista Facebook Comments 0

    IL RECORD DI CINISELLO BALSAMO (MILANO)

    Redazione di Operai Contro, a Cinisello Balsamo c’è il record delle astensioni. Cinisello Balsamo ha più di 70 mila abitanti Hanno votato il 35.6% degli aventi diritto Non hanno votato il 64,4% degli aventi diritto Ora il Pd fa festa per l’elezione del sindaco Trezzi Siria Trezzi, esultano quelli del PD, ha preso il 65,14% dei voti del 35,6% dei votanti. Questo vuol dire poco più di 12 mila voti A Cinisello nessuno crede più nei partiti Un astensionista Facebook Comments

    Continue Reading