Archive for Giugno 7th, 2013

  • Redazione di Operai Contro, l’attuale crisi mondiale è peggiore di quella del 1929. I politici imbecilli del Pd e Pdl continuano a parlare di crescita. Crescerà solo la disoccupazione e la miseria. La piccola borghesia del M5S continua a pensare che basterà la moralità e l’onesta per salvare il capitale La piccola borghesia di “sinistra” tenta di mettersi alla testa di ogni lotta che oppone lavoratori e padroni. Il parlamento è un cimitero al servizio dei padroni. Operai dalla crisi del 1929 i padroni uscirono con la seconda guerra mondiale. La loro unica speranza è una nuova guerra mondiale. […] 1

    QUESTA CRISI ECONOMICA E’ PEGGIORE DI QUELLA DEL 1929

    Redazione di Operai Contro, l’attuale crisi mondiale è peggiore di quella del 1929. I politici imbecilli del Pd e Pdl continuano a parlare di crescita. Crescerà solo la disoccupazione e la miseria. La piccola borghesia del M5S continua a pensare che basterà la moralità e l’onesta per salvare il capitale La piccola borghesia di “sinistra” tenta di mettersi alla testa di ogni lotta che oppone lavoratori e padroni. Il parlamento è un cimitero al servizio dei padroni. Operai dalla crisi del 1929 i padroni uscirono con la seconda guerra mondiale. La loro unica speranza è una nuova guerra mondiale. […]

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA Germania, gruppi energia, Ucraina, Russia Gfp     130605 La lotta per l’Ucraina Berlino e Bruxelles cercano di accelerare la sottoscrizione finale entro il prossimo autunno di un accordo di associazione con Kiev. –  Mosca vorrebbe invece far entrare l’Ucraina nella comunità economica euro-asiatica, o   a questo fine, nel 2010, Russia, Bielorussia e Kazakistan hanno creato una unione doganale euroasiatica e, ad inizio 2012 uno spazio economico comune.   –  La lotta per l’influenza sull’Ucraina tra UE (e Germania in primo luogo) e Russia – in corso dal crollo dell’Urss a fine 1991 –  è attualmente condotto tramite quello […] 0

    Germania, gruppi energia, Ucraina, Russia

    RASSEGNA STAMPA Germania, gruppi energia, Ucraina, Russia Gfp     130605 La lotta per l’Ucraina Berlino e Bruxelles cercano di accelerare la sottoscrizione finale entro il prossimo autunno di un accordo di associazione con Kiev. –  Mosca vorrebbe invece far entrare l’Ucraina nella comunità economica euro-asiatica, o   a questo fine, nel 2010, Russia, Bielorussia e Kazakistan hanno creato una unione doganale euroasiatica e, ad inizio 2012 uno spazio economico comune.   –  La lotta per l’influenza sull’Ucraina tra UE (e Germania in primo luogo) e Russia – in corso dal crollo dell’Urss a fine 1991 –  è attualmente condotto tramite quello […]

    Continue Reading

  • Per più di un anno si è riunito settimanalmente il presidio delle  operaie della New.Co.Cot in CIG e poi in mobilità. Certe volte presenti  anche 60 operaie. Ora si è sfilacciato ma resta la convinzione di aver  fatto la cosa giusta… ciao Piero Ciao a tutte. Oggi pomeriggio non ho potuto essere a Perosa con voi per improvvisi impedimenti. La cosa mi è dispiaciuta molto perchè,  in questi dodici  abbondanti mesi, ho ulteriormente compreso l’importanza del ricevere. Ho condiviso con voi momenti di estrema difficoltà, impotenza, privazione della dignità umana, ma nello stesso tempo ho sperimentato sempre di più cosa […] 0

    Lettere di due operaie del presidio New Co:cot di Perosa Argentina (TO)

    Per più di un anno si è riunito settimanalmente il presidio delle  operaie della New.Co.Cot in CIG e poi in mobilità. Certe volte presenti  anche 60 operaie. Ora si è sfilacciato ma resta la convinzione di aver  fatto la cosa giusta… ciao Piero Ciao a tutte. Oggi pomeriggio non ho potuto essere a Perosa con voi per improvvisi impedimenti. La cosa mi è dispiaciuta molto perchè,  in questi dodici  abbondanti mesi, ho ulteriormente compreso l’importanza del ricevere. Ho condiviso con voi momenti di estrema difficoltà, impotenza, privazione della dignità umana, ma nello stesso tempo ho sperimentato sempre di più cosa […]

    Continue Reading

  • In Sicilia, con due settimane di ritardo rispetto al resto d’Italia, si stanno svolgendo le elezioni amministrative in diversi comuni dell’Isola. Quest’anno c’è una novità, non si voterà per le provincie, in precedenza abolite, ma solo per i comuni, comunque sono interessati quattro capoluoghi di (ex) provincie: Catania, Siracusa, Ragusa e Messina. Diversamente da altre volte, però, le elezioni siciliane non stanno attirando molto l’attenzione dei leader politici nazionali, Berlusconi e Letta hanno snobbato l’Isola e si sono concentrati più sul ballottaggio di altri “comuni chiave” nazionali, in Sicilia ci sono troppi “gatti da pelare”, meglio stare alla larga. […] 0

    ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN SICILIA: SI RIAPRONO I TEATRINI DELLA POLITICA

    In Sicilia, con due settimane di ritardo rispetto al resto d’Italia, si stanno svolgendo le elezioni amministrative in diversi comuni dell’Isola. Quest’anno c’è una novità, non si voterà per le provincie, in precedenza abolite, ma solo per i comuni, comunque sono interessati quattro capoluoghi di (ex) provincie: Catania, Siracusa, Ragusa e Messina. Diversamente da altre volte, però, le elezioni siciliane non stanno attirando molto l’attenzione dei leader politici nazionali, Berlusconi e Letta hanno snobbato l’Isola e si sono concentrati più sul ballottaggio di altri “comuni chiave” nazionali, in Sicilia ci sono troppi “gatti da pelare”, meglio stare alla larga. […]

    Continue Reading

  • E’ stata una nuova notte di scontri ad Ankara fra manifestanti e polizia, che ha usato lacrimogeni e cannoni ad acqua. Nella capitale la tensione si è spostata a fine serata da Kizilay, teatro di scontri ogni notte da venerdi vicino agli uffici del premier Recep Tayyip Erdogan, verso il quartiere europeo di Gazi Osman Pasha, dove in via Kennedy ci sono stati incidenti per buona parte della notte. Hurriyet online riferisce che la polizia turca ha arrestato ieri 11 manifestanti stranieri accusati d’incitare ai disordini. Secondo Radikal si tratta di quattro americani, due inglesi, due iraniani, un indiano, […] 0

    PROSEGUE LA PROTESTA IN TURCHIA

    E’ stata una nuova notte di scontri ad Ankara fra manifestanti e polizia, che ha usato lacrimogeni e cannoni ad acqua. Nella capitale la tensione si è spostata a fine serata da Kizilay, teatro di scontri ogni notte da venerdi vicino agli uffici del premier Recep Tayyip Erdogan, verso il quartiere europeo di Gazi Osman Pasha, dove in via Kennedy ci sono stati incidenti per buona parte della notte. Hurriyet online riferisce che la polizia turca ha arrestato ieri 11 manifestanti stranieri accusati d’incitare ai disordini. Secondo Radikal si tratta di quattro americani, due inglesi, due iraniani, un indiano, […]

    Continue Reading

  • L’Assemblea Operaia di Modena Vi invita all’importante dibattito che si terrà a Modena Sabato 8 Giugno alle Ore 18 all’Ex Caseificio in via San Martino di Mugnano 7, seconda laterale sinistra della Nuova Estense dopo la rotonda di Portile. Ritrovo ore 17 in via del Tirassegno 7 alla Sacca.  Dibattito ““Lotta di Classe in Italia,Che strategie, Quali prospettive”” Saranno presenti e interverranno; -Operai dell’ILVA di Taranto -Operai Logistica Unilog Anzola Emilia -Operai Fiat CNH Modena -Operai Coop Modena -Operai Ferrari Maranello -Operai Terim Baggiovara   “L’emancipazione degli operai sarà opera degli stessi”, vi aspettiamo numerosi. Facebook Comments 0

    ASSEMBLEA OPERAIA A MODENA SABATO 8 GIUGNO 2013

    L’Assemblea Operaia di Modena Vi invita all’importante dibattito che si terrà a Modena Sabato 8 Giugno alle Ore 18 all’Ex Caseificio in via San Martino di Mugnano 7, seconda laterale sinistra della Nuova Estense dopo la rotonda di Portile. Ritrovo ore 17 in via del Tirassegno 7 alla Sacca.  Dibattito ““Lotta di Classe in Italia,Che strategie, Quali prospettive”” Saranno presenti e interverranno; -Operai dell’ILVA di Taranto -Operai Logistica Unilog Anzola Emilia -Operai Fiat CNH Modena -Operai Coop Modena -Operai Ferrari Maranello -Operai Terim Baggiovara   “L’emancipazione degli operai sarà opera degli stessi”, vi aspettiamo numerosi. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro “Pd e Pdl fanno a gara nel chiedere di bloccare l’estensione della riforma Fornero a militari e poliziotti”. Così scrive il Corriere della Sera del 6/6/13 (pag. Economia). Altro che esonerare gli operai dei lavoro usuranti dalla riforma Fornero! Saranno militari e poliziotti ad andare in pensione come prima, per loro non si alzerà l’età pensionabile e continueranno -precisa il Corriere – “a godere di meccanismi vantaggiosi, come lo scivolo automatico di 5 anni e un bonus del 10% sull’assegno”. Il Pd è stato di parola sui lavori usuranti, ha solo cambiato i soggetti di riferimento: […] 0

    Legge Fornero nulla per militari e poliziotti. Pd e Pdl ne chiedono l’esonero.

    Caro Operai Contro “Pd e Pdl fanno a gara nel chiedere di bloccare l’estensione della riforma Fornero a militari e poliziotti”. Così scrive il Corriere della Sera del 6/6/13 (pag. Economia). Altro che esonerare gli operai dei lavoro usuranti dalla riforma Fornero! Saranno militari e poliziotti ad andare in pensione come prima, per loro non si alzerà l’età pensionabile e continueranno -precisa il Corriere – “a godere di meccanismi vantaggiosi, come lo scivolo automatico di 5 anni e un bonus del 10% sull’assegno”. Il Pd è stato di parola sui lavori usuranti, ha solo cambiato i soggetti di riferimento: […]

    Continue Reading