TARANTO, A RISCHIO 10000 LICENZIAMENTI

Condividi:

A Taranto gli effetti della crisi hanno prodotto tra il 2008 e il 2012 oltre 12.000 disoccupati in piu’, mentre risultano a rischio oltre 10.000 posti di lavoro in circa 323 aziende in crisi.

Nel corso del 2012 la provincia ionica ha registrato [k]34.658 lavoratori precari o stagionali (di questi solo 19.200 in agricoltura e questo significa una crescente frammentazione e precarieta’ nei rapporti di lavoro, e sono stati 47.209 i lavoratori in cassa integrazione di cui 36.641 in deroga con oltre 5 milioni di ore, ai quali si aggiungono 7.212 in disoccupazione edilizia e 2.345 collocati in mobilita’[k].

Intanto CGIL-CISL-UIL continuano allegramente a sottoscrivere accordi per la cassa integrazione e la mobilita’

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.