Archive for Maggio 20th, 2012

  • Montefibre, a due mesi dalla sentenza 19 maggio 2012 Christian Elia Trenta anni, per sentirsi dare una risposta. Il giudice monocratico, Daniela Critelli, ha reso noto alle parti che il verdetto del processo per le vittime sul lavoro dello stabilimento chimico Montefibre dovra’ essere emanato entro il prossimo 30 luglio. Sono ottantatre’, le vittime, otto gli imputati, che rischiano da due a cinque anni di carcere. Le condanne, qualora venisse dimostrata la responsabilita’ degli imputati, possono essere ritenute leggere. Niente in confronto, pero’, al terrore delle vittime sulle voci di prescrizione che erano circolate negli ambienti del tribunale di […] 0

    OPERAI MONTEFIBRE

    Montefibre, a due mesi dalla sentenza 19 maggio 2012 Christian Elia Trenta anni, per sentirsi dare una risposta. Il giudice monocratico, Daniela Critelli, ha reso noto alle parti che il verdetto del processo per le vittime sul lavoro dello stabilimento chimico Montefibre dovra’ essere emanato entro il prossimo 30 luglio. Sono ottantatre’, le vittime, otto gli imputati, che rischiano da due a cinque anni di carcere. Le condanne, qualora venisse dimostrata la responsabilita’ degli imputati, possono essere ritenute leggere. Niente in confronto, pero’, al terrore delle vittime sulle voci di prescrizione che erano circolate negli ambienti del tribunale di […]

    Continue Reading

  • La piccola borghesia ha infinite risorse. Passa tranquillamente dall’organizzazione delle serate del puttaniere Berlusconi ai banchi del consiglio regionale alle cene e incontri con un pubblico ministero di Milano:Ferdinando Esposito. La signora Minetti, classe 1985, e’ conosciuta. L’ultimo suo aggiornamento pubblico e’ datato 11 maggio scorso, quando, al processo Ruby, nel dibattimento che evocava le serate di burlesque e le buste di denaro donate dal Cavaliere, disse decisa di non provar vergogna o imbarazzo. L’INCONTRO – Sulla quarantina, lungagnone, nipote e figlio d’arte, nell’ordine di un procuratore generale e di un giudice, il pm si occupa nella vita professionale […] 0

    MINETTI E IL PUBBLICO MINISTERO

    La piccola borghesia ha infinite risorse. Passa tranquillamente dall’organizzazione delle serate del puttaniere Berlusconi ai banchi del consiglio regionale alle cene e incontri con un pubblico ministero di Milano:Ferdinando Esposito. La signora Minetti, classe 1985, e’ conosciuta. L’ultimo suo aggiornamento pubblico e’ datato 11 maggio scorso, quando, al processo Ruby, nel dibattimento che evocava le serate di burlesque e le buste di denaro donate dal Cavaliere, disse decisa di non provar vergogna o imbarazzo. L’INCONTRO – Sulla quarantina, lungagnone, nipote e figlio d’arte, nell’ordine di un procuratore generale e di un giudice, il pm si occupa nella vita professionale […]

    Continue Reading

  • I giovani del collettivo Macao hanno occupato Palazzo Citterio vicino a Brera. Ora basta non farsi fregare da Pisapia e i giannizzeri della sinistra borghese. Nessuna fiducia nella giunta di Milano Facebook Comments 0

    A Brera la nuova [k]casa[k] di Macao

    I giovani del collettivo Macao hanno occupato Palazzo Citterio vicino a Brera. Ora basta non farsi fregare da Pisapia e i giannizzeri della sinistra borghese. Nessuna fiducia nella giunta di Milano Facebook Comments

    Continue Reading

  • I leccaculo della stampa italiana hanno inventato la linea Obama, Hollande, Monti. ” Il nostro imperativo e’ promuovere la crescita e l’occupazione” E’ il solito bla, bla, bla di chi non capisce un cazzo. Monti ritira fuori tutti gli strumenti dell’imbroglione Tremonti: eurobond e project bond. Questi imbroglioni sono arrivati alla fine dei loro imbrogli Facebook Comments 0

    G8, LA LINEA OBAMA, HOLLANDE, MONTI

    I leccaculo della stampa italiana hanno inventato la linea Obama, Hollande, Monti. ” Il nostro imperativo e’ promuovere la crescita e l’occupazione” E’ il solito bla, bla, bla di chi non capisce un cazzo. Monti ritira fuori tutti gli strumenti dell’imbroglione Tremonti: eurobond e project bond. Questi imbroglioni sono arrivati alla fine dei loro imbrogli Facebook Comments

    Continue Reading

  • Le vittime sono due operai italiani che lavoravano al reparto monocottura della Sant’Agostino Ceramiche, dove e’ crollato il tetto della fabbrica. “Mi sembra di vivere un incubo”, racconta Vittorio Battagia, rappresentante sindacale della fabbrica. Le vittime, Nicola Cavicchi e Leonardo Ansaloni, avrebbero terminato il loro turno di lavoro alle 6. E’ invece un operaio marocchino di 29 anni la vittima del terremoto a Ponte Rodoni, localita’ di Bondeno. Lavorava alla Ursa, azienda di polistirolo espanso, e il suo turno sarebbe terminato alle 5. L’uomo e’ stato colpito in testa da una trave. Una donna di 37 anni e’ morta […] 0

    SISMA, crollano fabbriche nel ferrarese, quattro morti

    Le vittime sono due operai italiani che lavoravano al reparto monocottura della Sant’Agostino Ceramiche, dove e’ crollato il tetto della fabbrica. “Mi sembra di vivere un incubo”, racconta Vittorio Battagia, rappresentante sindacale della fabbrica. Le vittime, Nicola Cavicchi e Leonardo Ansaloni, avrebbero terminato il loro turno di lavoro alle 6. E’ invece un operaio marocchino di 29 anni la vittima del terremoto a Ponte Rodoni, localita’ di Bondeno. Lavorava alla Ursa, azienda di polistirolo espanso, e il suo turno sarebbe terminato alle 5. L’uomo e’ stato colpito in testa da una trave. Una donna di 37 anni e’ morta […]

    Continue Reading

  • peacereporter Brindisi, prende corpo l[k]ipotesi della strategia della tensione 19 maggio 2012 Mario Di Vito La frase del giorno e’ [k]gli investigatori brancolano nel buio[k] e l[k]inchiesta sulla bomba esplosa nella mattina di sabato davanti alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi procede a piccoli passi, in attesa di trovare una direzione da intraprendere. Mentre si vaglia anche una [k] improbabile [k] pista passionale e si controllano sempre piu’ da vicino i traffici sull[k]asse Cosa Nostra [k] Sacra Corona Unita, gli inquirenti starebbero pensando anche [k] con un occhio al passato dell[k]Italia [k] all[k]ipotesi piu’ inquietante di tutte, quella che porta […] 0

    Brindisi, l[k]ipotesi della strategia della tensione

    peacereporter Brindisi, prende corpo l[k]ipotesi della strategia della tensione 19 maggio 2012 Mario Di Vito La frase del giorno e’ [k]gli investigatori brancolano nel buio[k] e l[k]inchiesta sulla bomba esplosa nella mattina di sabato davanti alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi procede a piccoli passi, in attesa di trovare una direzione da intraprendere. Mentre si vaglia anche una [k] improbabile [k] pista passionale e si controllano sempre piu’ da vicino i traffici sull[k]asse Cosa Nostra [k] Sacra Corona Unita, gli inquirenti starebbero pensando anche [k] con un occhio al passato dell[k]Italia [k] all[k]ipotesi piu’ inquietante di tutte, quella che porta […]

    Continue Reading