Archive for Febbraio 9th, 2012

  • Il criminale di guerra Obama incontra il criminale servo dei padroni Mario Monti. Il criminale di guerra Obama e’ d’accordo con il criminale Monti. Bene i tagli sulle pensioni, sui salari di lavoratori e operai. Bene ridurre alla fame gli operai. Il criminale Obama ringrazia i padroni italiani che con i governi di centro sinistra e quelli di centro destra e ora con Monti partecipano con i carnefici americani alle stragi in Afghanistan Facebook Comments 0

    I DUE CRIMINALI SI INCONTRANO

    Il criminale di guerra Obama incontra il criminale servo dei padroni Mario Monti. Il criminale di guerra Obama e’ d’accordo con il criminale Monti. Bene i tagli sulle pensioni, sui salari di lavoratori e operai. Bene ridurre alla fame gli operai. Il criminale Obama ringrazia i padroni italiani che con i governi di centro sinistra e quelli di centro destra e ora con Monti partecipano con i carnefici americani alle stragi in Afghanistan Facebook Comments

    Continue Reading

  • Monti: – quanti padroni e banchieri ha arrestato la guardia di finanza? Monti: – Noi operai aspettiamo l’aumento del salario del 12%. – Monti basta con i licenziamenti Facebook Comments 0

    BLITZ….. BLITZ…………..

    Monti: – quanti padroni e banchieri ha arrestato la guardia di finanza? Monti: – Noi operai aspettiamo l’aumento del salario del 12%. – Monti basta con i licenziamenti Facebook Comments

    Continue Reading

  • REDAZIONE DI OPERAICONTRO Che bello sentirsi dire di “avere rotto il cazzo”. Anzi, “m’aa rut’ u caz puur tu”, a Pavia, per giunta. Succede che il kapo’ di turno si rivolga cosi provocatoriamente all’operaio delegato sindacale “maleducato” che “non saluta all’arrivo” in cantiere. In un dialetto poco familiare geograficamente. Acqua di rose in confronto a permessi per lutto familiare negati a lavoratrici straniere piu’ che ricattabili, pena il velato licenziamento. O le storielle su “leggi che sono cambiate” che consentono piu’ di due rinnovi di contratti a tempo determinato, o “leggi che sono cambiate” sulla regolamentazione dei permessi retribuiti, […] 0

    APPALTI SULLA PELLE DEGLI OPERAI

    REDAZIONE DI OPERAICONTRO Che bello sentirsi dire di “avere rotto il cazzo”. Anzi, “m’aa rut’ u caz puur tu”, a Pavia, per giunta. Succede che il kapo’ di turno si rivolga cosi provocatoriamente all’operaio delegato sindacale “maleducato” che “non saluta all’arrivo” in cantiere. In un dialetto poco familiare geograficamente. Acqua di rose in confronto a permessi per lutto familiare negati a lavoratrici straniere piu’ che ricattabili, pena il velato licenziamento. O le storielle su “leggi che sono cambiate” che consentono piu’ di due rinnovi di contratti a tempo determinato, o “leggi che sono cambiate” sulla regolamentazione dei permessi retribuiti, […]

    Continue Reading

  • Centinaia di manifestanti hanno invaso oggi la centralissima piazza Syntagma, ad Atene, per protestare contro le nuove misure di austerity attese dal governo. Le prime anticipazioni sulla bozza si capisce perche’ la protesta della popolazione e’ molto forte: e’ previsto un taglio del 20% del salario minimo e riduzione delle pensioni; migliaia di licenziamenti, 15.000 dei quali nel settore pubblico; fusioni del fondi previdenziali; privatizzazioni di 6 importanti partecipate per incassare 50 miliardi; tagli alla spesa farmaceutica dall’1,9% al 1,5% del Pil. Facebook Comments 0

    GRECIA, SEMPRE PIU’ VICINA LA GUERRA CIVILE

    Centinaia di manifestanti hanno invaso oggi la centralissima piazza Syntagma, ad Atene, per protestare contro le nuove misure di austerity attese dal governo. Le prime anticipazioni sulla bozza si capisce perche’ la protesta della popolazione e’ molto forte: e’ previsto un taglio del 20% del salario minimo e riduzione delle pensioni; migliaia di licenziamenti, 15.000 dei quali nel settore pubblico; fusioni del fondi previdenziali; privatizzazioni di 6 importanti partecipate per incassare 50 miliardi; tagli alla spesa farmaceutica dall’1,9% al 1,5% del Pil. Facebook Comments

    Continue Reading

  • corriere [k]Un pazzo costa allo Stato 4 marchi al giorno, uno storpio 5,50, un criminale 3,50…[k]. Iniziava cosi un problema del manuale di matematica nella Germania nazista del 1940: lo scolaro doveva calcolare, senza quei pesi, quanto si poteva risparmiare. Alla larga dai paragoni provocatori, ma che razza di Paese e’ quello che taglia i fondi ai disabili? Ed e’ lecito che sfrutti fino in fondo, come denuncia il Censis, le famiglie che si fanno carico giorno dopo giorno, spesso eroicamente, dell’assistenza? Pochi numeri, presi da un’inchiesta del [k]Sole 24 Ore[k], dicono tutto. Rispetto al Pil, l’Italia spende molto […] 0

    MONTI, PER I DISABILI PEGGIO DI HITLER

    corriere [k]Un pazzo costa allo Stato 4 marchi al giorno, uno storpio 5,50, un criminale 3,50…[k]. Iniziava cosi un problema del manuale di matematica nella Germania nazista del 1940: lo scolaro doveva calcolare, senza quei pesi, quanto si poteva risparmiare. Alla larga dai paragoni provocatori, ma che razza di Paese e’ quello che taglia i fondi ai disabili? Ed e’ lecito che sfrutti fino in fondo, come denuncia il Censis, le famiglie che si fanno carico giorno dopo giorno, spesso eroicamente, dell’assistenza? Pochi numeri, presi da un’inchiesta del [k]Sole 24 Ore[k], dicono tutto. Rispetto al Pil, l’Italia spende molto […]

    Continue Reading