Archive for Febbraio 3rd, 2012

  • Fornero ha sostenuto la necessita’ di abolire la norma sul reintregro dei lavoratori nei casi di crisi aziendale, sostituendola con un’indennita’. [k]Non abbiamo ne’ chiesto l’eliminazione, ne’ l’abbiamo difeso cosi com’e’ – ha poi spiegato il ministro – Valuteremo quali sono gli strumenti piu’ appropriati per garantire l’ aumento dell’occupazione e della crescita. Sotto questo profilo l’arbitrato e’ uno strumento buono[k]. Dal presidente di Confindustria Emma Marcegaglia arriva subito il via libera al ministro. Cazzo il ministro stipendiato dalla Confindustria e’ d’accordo con la Confindustria. CGIL- CISL-UIL continuano il pranzo al tavolo con la Fornero. I sindacalisti non si […] 0

    LA MINISTRA FORNERO E L’ARTICOLO 18

    Fornero ha sostenuto la necessita’ di abolire la norma sul reintregro dei lavoratori nei casi di crisi aziendale, sostituendola con un’indennita’. [k]Non abbiamo ne’ chiesto l’eliminazione, ne’ l’abbiamo difeso cosi com’e’ – ha poi spiegato il ministro – Valuteremo quali sono gli strumenti piu’ appropriati per garantire l’ aumento dell’occupazione e della crescita. Sotto questo profilo l’arbitrato e’ uno strumento buono[k]. Dal presidente di Confindustria Emma Marcegaglia arriva subito il via libera al ministro. Cazzo il ministro stipendiato dalla Confindustria e’ d’accordo con la Confindustria. CGIL- CISL-UIL continuano il pranzo al tavolo con la Fornero. I sindacalisti non si […]

    Continue Reading

  • Continua la protesta degli operai dell[k]azienda Cantiere Navale di Trapani che dallo scorso 26 novembre occupano la nave Marettimo M, una commessa mai portata a compimento al 100% per via della crisi aziendale. Per preservarne al massimo l[k]integrita’ in vista di una futura consegna, gli operai del collettivo vi risiedono limitando l[k]uso dei locali ed ovviamente non utilizzando i motori e l[k]impianto elettrico. La nave e’ lunga 140 mt circa e ha una stazza di 18mila tonnellate. L[k]occupazione e’ l[k]estremo tentativo di attirare su di se’ l[k]attenzione e segnalare la situazione insostenibile. [k]Abbiamo contro un padrone spietato, dei sindacati […] 0

    TRAPANI, GLI OPERAI LICENZIATI CONTINUANO L’OCCUPAZIONE

    Continua la protesta degli operai dell[k]azienda Cantiere Navale di Trapani che dallo scorso 26 novembre occupano la nave Marettimo M, una commessa mai portata a compimento al 100% per via della crisi aziendale. Per preservarne al massimo l[k]integrita’ in vista di una futura consegna, gli operai del collettivo vi risiedono limitando l[k]uso dei locali ed ovviamente non utilizzando i motori e l[k]impianto elettrico. La nave e’ lunga 140 mt circa e ha una stazza di 18mila tonnellate. L[k]occupazione e’ l[k]estremo tentativo di attirare su di se’ l[k]attenzione e segnalare la situazione insostenibile. [k]Abbiamo contro un padrone spietato, dei sindacati […]

    Continue Reading

  • Giampaolo Di Paola e’ il nuovo Ignazio La Russa. Di Paola e’ un militare vero, pieno di onorificenze che non basta una divisa per attaccarle tutte. Lui e’ come Ignazio il fascista, manda i soldati a morire pwer gli interessi dei padroni italiani. Di Paola giura che gli ultimi che lasceranno l’Afghanistan sono i soldati dell’esercito italiano. Intanto collabora alle stragi con gli alleati Ignazio Facebook Comments 0

    AFGHANISTAN, I SOLDATI ITALIANI FINO ALLA FINE

    Giampaolo Di Paola e’ il nuovo Ignazio La Russa. Di Paola e’ un militare vero, pieno di onorificenze che non basta una divisa per attaccarle tutte. Lui e’ come Ignazio il fascista, manda i soldati a morire pwer gli interessi dei padroni italiani. Di Paola giura che gli ultimi che lasceranno l’Afghanistan sono i soldati dell’esercito italiano. Intanto collabora alle stragi con gli alleati Ignazio Facebook Comments

    Continue Reading

  • Basta con la noia del posto fisso! Caro Operai Contro Monti ha ragione. Lui il posto fisso non l’ha mai avuto, bisogna renderne merito. Da intrallazzato negli alti piani della finanza a boiardo di Stato. Dai vari incarichi negli Enti europei, ad azionista della Fiat, ad altri ruoli, sempre strapagato e dall’insindacabile operato, sempre al servizio dei padroni e dell’alta finanza. Ora all’indomito Monti gli e’ toccato pure fare il capo di un governo, inventato di sana pianta, in spregio alle tanto decantate (quando fa comodo loro) regole democratiche. Anche gli operai sono stufi del solito posto fisso!!! Uffa […] 0

    BASTA CON LA NOIA DEL POSTO FISSO

    Basta con la noia del posto fisso! Caro Operai Contro Monti ha ragione. Lui il posto fisso non l’ha mai avuto, bisogna renderne merito. Da intrallazzato negli alti piani della finanza a boiardo di Stato. Dai vari incarichi negli Enti europei, ad azionista della Fiat, ad altri ruoli, sempre strapagato e dall’insindacabile operato, sempre al servizio dei padroni e dell’alta finanza. Ora all’indomito Monti gli e’ toccato pure fare il capo di un governo, inventato di sana pianta, in spregio alle tanto decantate (quando fa comodo loro) regole democratiche. Anche gli operai sono stufi del solito posto fisso!!! Uffa […]

    Continue Reading

  • Crisi euro-debito, Germania Faz 120201 Crisi del debito [k] Il patto di Bruxelles EUROPA: SULL[k]ORLO DELL[k]ABISSO, MA TEDESCA Con il nuovo [k]Patto fiscale[k] europeo, – Berlino consolida la propria impronta su quasi tutta l[k]Europa; – viene istituzionalizzato il diktat al risparmio tedesco per i 25 paesi UE firmatari (UK e Cekia non vi hanno aderito), – FMI e Banca Mondiale confermano che quasi tutta l[k]area euro entra in recessione; anche altri paesi UE rischiano la spirale in discesa dell[k]economia greca. – Crescono al contempo le critiche alla politica tedesca: o Il Times di Londra: Berlino continua a porre il […] 0

    EUROPA SULL’ORLO DELL’ABISSO

    Crisi euro-debito, Germania Faz 120201 Crisi del debito [k] Il patto di Bruxelles EUROPA: SULL[k]ORLO DELL[k]ABISSO, MA TEDESCA Con il nuovo [k]Patto fiscale[k] europeo, – Berlino consolida la propria impronta su quasi tutta l[k]Europa; – viene istituzionalizzato il diktat al risparmio tedesco per i 25 paesi UE firmatari (UK e Cekia non vi hanno aderito), – FMI e Banca Mondiale confermano che quasi tutta l[k]area euro entra in recessione; anche altri paesi UE rischiano la spirale in discesa dell[k]economia greca. – Crescono al contempo le critiche alla politica tedesca: o Il Times di Londra: Berlino continua a porre il […]

    Continue Reading