Archive for Giugno 1st, 2012

  • tgcom24 A Napoli la rabbia dei cassintegrati ex-Ergom I dipendenti dell[k]indotto primario della Fiat, avrebbero dovuto essere assorbiti dalla Fip FOTO LAPRESSE 18:31 – Venerdi 1 giugno alle 9,30 del mattino i cancelli della ex-Ergom di Napoli (che facevano da sfondo alla diretta di Mattino5 di lunedi scorso) saranno incandescenti. Centinaia in operai in cassa integrazione da 3 anni e mezzo, incontreranno i segretari dei sindacati confederali per chiedergli se il loro futuro sia restare su una strada. Dal dopoguerra i quattro stabilimenti della Ergom (oggi Magneti-Marelli) producono i componenti in plastica per le auto e secondo gli accordi […] 0

    OPERAI EX ERGOM

    tgcom24 A Napoli la rabbia dei cassintegrati ex-Ergom I dipendenti dell[k]indotto primario della Fiat, avrebbero dovuto essere assorbiti dalla Fip FOTO LAPRESSE 18:31 – Venerdi 1 giugno alle 9,30 del mattino i cancelli della ex-Ergom di Napoli (che facevano da sfondo alla diretta di Mattino5 di lunedi scorso) saranno incandescenti. Centinaia in operai in cassa integrazione da 3 anni e mezzo, incontreranno i segretari dei sindacati confederali per chiedergli se il loro futuro sia restare su una strada. Dal dopoguerra i quattro stabilimenti della Ergom (oggi Magneti-Marelli) producono i componenti in plastica per le auto e secondo gli accordi […]

    Continue Reading

  • da il fatto quotidiano Sei in: Il Fatto Quotidiano > Emilia Romagna > Terremoto, il r… Terremoto, il ricatto degli imprenditori agli operai: o lavori con le scosse o vai in ferie I racconti dei lavoratori: “nelle aziende sono comparsi anche cartelli di avvertimento”. E le vittime finite sotto le lamiere erano tutte precarie di Emiliano Liuzzi Facebook Comments 0

    TERREMOTO, IL RICATTO DEI PADRONI AGLI OPERAI

    da il fatto quotidiano Sei in: Il Fatto Quotidiano > Emilia Romagna > Terremoto, il r… Terremoto, il ricatto degli imprenditori agli operai: o lavori con le scosse o vai in ferie I racconti dei lavoratori: “nelle aziende sono comparsi anche cartelli di avvertimento”. E le vittime finite sotto le lamiere erano tutte precarie di Emiliano Liuzzi Facebook Comments

    Continue Reading

  • Un sciopero indetto dai partiti di opposizione in India protesta contro un forte aumento del prezzo del petrolio. I manifestanti hanno bloccato il traffico sul Ponte iconico Howrah di Calcutta e sono stati bloccati i treni nello stato di Uttar Pradesh. Alcuni autobus sono stati danneggiati nello Stato meridionale del Karnataka e auto-riscio’ andati per le strade di Delhi. Blocchi stradali e picchetti davanti agli uffici governativi sono avvenuti in varie citta’. La scorsa settimana, le compagnie petrolifere statali hanno aumentato i prezzi di benzina di oltre l’11% o 7,54 rupie (13 centesimi di dollaro) al litro. Il maggior […] 0

    INDIA, SCIOPERO CONTRO L’AUMENTO DELLA BENZINA

    Un sciopero indetto dai partiti di opposizione in India protesta contro un forte aumento del prezzo del petrolio. I manifestanti hanno bloccato il traffico sul Ponte iconico Howrah di Calcutta e sono stati bloccati i treni nello stato di Uttar Pradesh. Alcuni autobus sono stati danneggiati nello Stato meridionale del Karnataka e auto-riscio’ andati per le strade di Delhi. Blocchi stradali e picchetti davanti agli uffici governativi sono avvenuti in varie citta’. La scorsa settimana, le compagnie petrolifere statali hanno aumentato i prezzi di benzina di oltre l’11% o 7,54 rupie (13 centesimi di dollaro) al litro. Il maggior […]

    Continue Reading