IL GIOCO DELL’OCA DEI PADRONI

Condividi:

Il gioco dell’oca dei padroni.

Caro operai Contro

[k]Siamo tornati indietro di 20 anni[k], dice Severgnini dalla prima pagina del Corriere della Sera.
Dopo le illusioni del 1992 con [k]mani pulite[k], prosegue Severgnini ora ci toccano le [k]delusioni del 2012[k], causate da Bossi e la sua banda di ladroni. [k]E’ come il gioco dell’oca, e siamo di nuovo al punto di partenza[k] conclude.
Un articolo quello di Severgnini all’insegna della paraculite verso Bossi e la Lega, che chiude col dire [k] la Lega che e’ italiana come voi e come me, dovra’ fare la sua parte[k].
Severgnini vuole tenere in gioco la Lega ai massimi livelli, per tenere in gioco anche gli altri partiti in Parlamento, sputtanati pubblicamente non meno della Lega.
I borghesi sono preoccupati. Ricorrono anche alle chiacchiere salottiere di Severgnini, per cercare di chiudere le falle aperte come in una nave, nel sistema sociale dei padroni.
e’ finito il tempo in cui i partiti dei padroni e dei tagliaborse, potevano accreditarsi con la storiella di rappresentare gli interessi generali.
Stavolta non permetteremo ai padroni di [k]tornare al punto di partenza con il loro gioco dell’oca[k].
Saluti operai da Roma

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.