Archive for Luglio 28th, 2016

  • Redazione di Operai Contro, a volte mi capita di vedere e sentire in TV uno dei tanti dibattiti sul terrorismo. Sono invitati esponenti di tutti i partiti che espongono seriamente le loro posizioni sul terrorismo dell’ISIS. Mi viene spontaneo pensare a cosa sono i bombardamenti in medio oriente contro i civili: donne, uomini, bambini Come mai le TV non organizzano dei dibattiti su questi bombardamenti? Negli ulitmi dodici anni i bombardamenti in medio oriente di USA, Russi, Francesi, Inglesi, Italiani, Tedeschi, Iraniani, Arabia Saudita, Egiziani Israeliani,  ecc… hanno fatto più di un milione di morti. Mi chiedo se quei […] 0

    I BOMBARDAMENTI SONO AZIONI DI TERRORISMO?

    Redazione di Operai Contro, a volte mi capita di vedere e sentire in TV uno dei tanti dibattiti sul terrorismo. Sono invitati esponenti di tutti i partiti che espongono seriamente le loro posizioni sul terrorismo dell’ISIS. Mi viene spontaneo pensare a cosa sono i bombardamenti in medio oriente contro i civili: donne, uomini, bambini Come mai le TV non organizzano dei dibattiti su questi bombardamenti? Negli ulitmi dodici anni i bombardamenti in medio oriente di USA, Russi, Francesi, Inglesi, Italiani, Tedeschi, Iraniani, Arabia Saudita, Egiziani Israeliani,  ecc… hanno fatto più di un milione di morti. Mi chiedo se quei […]

    Continue Reading

  • E’ partito alle tre di questa mattina lo sciopero, con relativo blocco dei cancelli, di un centinaio di lavoratori e lavoratrici dei magazzini della multinazionale dell’abbigliamento H&M a Stradella, in provincia di Pavia, per protestare contro le condizioni di lavoro imposte dalle cooperative che gestiscono l’appalto all’interno dello stabilimento. Sostenuti dal sindacato di base e conflittuale Si Cobas, operai e operaie chiedono: la fine dei contratti part time a fronte di 200 ore mensili effettive e dei contratti a tempo determinato nonostante anni di lavoro in magazzino, il rispetto del Ccnl e buste paga regolari. DA RADIONDASURTO.ORG Facebook Comments 0

    PAVIA: PICCHETTO DEGLI OPERAI ALLA H&M DI STRADELLA

    E’ partito alle tre di questa mattina lo sciopero, con relativo blocco dei cancelli, di un centinaio di lavoratori e lavoratrici dei magazzini della multinazionale dell’abbigliamento H&M a Stradella, in provincia di Pavia, per protestare contro le condizioni di lavoro imposte dalle cooperative che gestiscono l’appalto all’interno dello stabilimento. Sostenuti dal sindacato di base e conflittuale Si Cobas, operai e operaie chiedono: la fine dei contratti part time a fronte di 200 ore mensili effettive e dei contratti a tempo determinato nonostante anni di lavoro in magazzino, il rispetto del Ccnl e buste paga regolari. DA RADIONDASURTO.ORG Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, La società per azioni Cementifera Fibronit era un’azienda produttrice di elementi per l’edilizia in amianto fondata a Bari nel 1935. Tra i suoi prodotti figurava in particolare l’eternit.Gli ex stabilimenti della società, che ha interrotto la sua attività nel 1985  sono ora una discarica di amianto a cielo aperto: nel 2011 ci sono 300 m² di eternit ancora in azienda e da bonificare[2]. Nel 2005 quel suolo (circa 100.000 m², 39.000 dei quali sono coperti da edifici industriali e magazzini) era stato destinato alla bonifica e alla trasformazione in un parco, il Parco della Rinascita, voluto dall’Associazione […] 0

    FIBRONIT: UNA DELLE TANTE FABBRICHE DELLA MORTE

    Redazione di Operai Contro, La società per azioni Cementifera Fibronit era un’azienda produttrice di elementi per l’edilizia in amianto fondata a Bari nel 1935. Tra i suoi prodotti figurava in particolare l’eternit.Gli ex stabilimenti della società, che ha interrotto la sua attività nel 1985  sono ora una discarica di amianto a cielo aperto: nel 2011 ci sono 300 m² di eternit ancora in azienda e da bonificare[2]. Nel 2005 quel suolo (circa 100.000 m², 39.000 dei quali sono coperti da edifici industriali e magazzini) era stato destinato alla bonifica e alla trasformazione in un parco, il Parco della Rinascita, voluto dall’Associazione […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, l’inernazionale.it scrive: ” La Turchia è uno dei principali esportatori mondiali di pomodori, con un giro d’affari annuo di 365,3 milioni di dollari. A Torbali, un distretto agricolo a cinquanta chilometri da Izmir, si produce il 30 per cento dei pomodori di tutta la regione. In estate centinaia di persone lavorano alla raccolta delle diverse varietà di pomodori e delle angurie destinate al mercato nazionale e internazionale. Ma in questo settore lo sfruttamento dei braccianti, in particolare dei profughi siriani, nei campi della zona è la norma. “ Comunico all’Internazionale  che la Puglia è uno […] 0

    POMODORI: IN PUGLIA E’ COME IN TURCHIA

    Redazione di Operai Contro, l’inernazionale.it scrive: ” La Turchia è uno dei principali esportatori mondiali di pomodori, con un giro d’affari annuo di 365,3 milioni di dollari. A Torbali, un distretto agricolo a cinquanta chilometri da Izmir, si produce il 30 per cento dei pomodori di tutta la regione. In estate centinaia di persone lavorano alla raccolta delle diverse varietà di pomodori e delle angurie destinate al mercato nazionale e internazionale. Ma in questo settore lo sfruttamento dei braccianti, in particolare dei profughi siriani, nei campi della zona è la norma. “ Comunico all’Internazionale  che la Puglia è uno […]

    Continue Reading

  • Redazione diOperai Contro. il parlamento ha approvato il nono decreto per salvare i padroni attuali e futuri dell’ILVA. Il nuovo decreto stabilisce: – noi operai dobbiamo continuare a produrre profitti con la morte sulle spaòlle per noi e i nostri figli: – l’estensione dello scudo penale, civile e amministrativo ai nuovi acquirenti. Dopo aver salvato Riva , i commissari straordinari si passa a salvare i padroni futuri – Nessuna garanzia suki livelli occupazionali I sindacalisti paraculo della FIOM-UILM-FIM sono ancora impegnatyi a contare le mazzette ricevute Operai, smettiamola di sperare ci sfruttano e ci ammazzano e quando non serviremo […] 0

    IL NUOVO DECRETO PER SALVARE I PADRONI DELL’ILVA

    Redazione diOperai Contro. il parlamento ha approvato il nono decreto per salvare i padroni attuali e futuri dell’ILVA. Il nuovo decreto stabilisce: – noi operai dobbiamo continuare a produrre profitti con la morte sulle spaòlle per noi e i nostri figli: – l’estensione dello scudo penale, civile e amministrativo ai nuovi acquirenti. Dopo aver salvato Riva , i commissari straordinari si passa a salvare i padroni futuri – Nessuna garanzia suki livelli occupazionali I sindacalisti paraculo della FIOM-UILM-FIM sono ancora impegnatyi a contare le mazzette ricevute Operai, smettiamola di sperare ci sfruttano e ci ammazzano e quando non serviremo […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, dice Landini: “I lavoratori vanno in ferie senza il contratto nazionale. A settembre dovremo decidere cosa mettere in campo perché non può rimanere questo un problema dei solo metalmeccanici, è una questione nazionale che riguarda la qualità del sistema industriale del paese e anche il sistema di relazioni”. A dire il vero se è calato il silenzio sul contratto dei metalmeccanici, il motivo principale è proprio nelle scarse e spuntate iniziative messe in campo da Fiom, Fim e Uil. Poi anche il sistema di informazione ci mette del suo, non ne parlano giornali e notiziari. Gli […] 0

    Scioperi col silenziatore delle tute blu

    Caro Operai Contro, dice Landini: “I lavoratori vanno in ferie senza il contratto nazionale. A settembre dovremo decidere cosa mettere in campo perché non può rimanere questo un problema dei solo metalmeccanici, è una questione nazionale che riguarda la qualità del sistema industriale del paese e anche il sistema di relazioni”. A dire il vero se è calato il silenzio sul contratto dei metalmeccanici, il motivo principale è proprio nelle scarse e spuntate iniziative messe in campo da Fiom, Fim e Uil. Poi anche il sistema di informazione ci mette del suo, non ne parlano giornali e notiziari. Gli […]

    Continue Reading