Archive for Luglio 18th, 2016

  • Redazione di Operai Contro, molti intellettuali continuano a parlare di diritto del lavoro e libertà d’opinione. Il giornale ha più volte affrontato questi temi.  Penso che sia opportuno riproporre lo scritto “Chi siamo” un lettore Il giornale della rivolta operaia contro il lavoro, salariato. Una grande mistificazione sociale sta travolgendo tutti. Centinaia di migliaia di operai vengono licenziati, lasciati in mezzo ad una strada con un sussidio miserabile e tutti si sgolano a chiedere lavoro. “Ci vuole il lavoro per dare futuro ai giovani, per dare dignità alla gente”, non c’è dirigente politico, sindacalista o cardinale che non metta […] 0

    IL DIRITTO DEL LAVORO, LA LIBERTA’ D’OPINIONE…….

    Redazione di Operai Contro, molti intellettuali continuano a parlare di diritto del lavoro e libertà d’opinione. Il giornale ha più volte affrontato questi temi.  Penso che sia opportuno riproporre lo scritto “Chi siamo” un lettore Il giornale della rivolta operaia contro il lavoro, salariato. Una grande mistificazione sociale sta travolgendo tutti. Centinaia di migliaia di operai vengono licenziati, lasciati in mezzo ad una strada con un sussidio miserabile e tutti si sgolano a chiedere lavoro. “Ci vuole il lavoro per dare futuro ai giovani, per dare dignità alla gente”, non c’è dirigente politico, sindacalista o cardinale che non metta […]

    Continue Reading

  • Redazione operai contro, Nelle settimane scorse gli operai e gli impiegati del sito produttivo della General Electric ex Alstom Power di Sesto S.G. hanno continuato la mobilitazione e il presidio della fabbrica contro la volontà della multinazionale americana di licenziare 179 dipendenti e di dismettere l’attività produttiva dell’officina sestese. Nella giornata dell’ 8 luglio si è svolta una manifestazione di protesta a Milano sotto gli uffici della sede nazionale della G.E. Italia, gli operai compatti hanno contestato anche la viscida operazione della direzione aziendale di incentivare l’esodo al licenziamento volontario dei lavoratori. Questa mossa dell’azienda non è piaciuta alla […] 0

    General Electric di Sesto S.G. continua la mobilitazione degli operai contro la chiusura della fabbrica.

    Redazione operai contro, Nelle settimane scorse gli operai e gli impiegati del sito produttivo della General Electric ex Alstom Power di Sesto S.G. hanno continuato la mobilitazione e il presidio della fabbrica contro la volontà della multinazionale americana di licenziare 179 dipendenti e di dismettere l’attività produttiva dell’officina sestese. Nella giornata dell’ 8 luglio si è svolta una manifestazione di protesta a Milano sotto gli uffici della sede nazionale della G.E. Italia, gli operai compatti hanno contestato anche la viscida operazione della direzione aziendale di incentivare l’esodo al licenziamento volontario dei lavoratori. Questa mossa dell’azienda non è piaciuta alla […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il tribunale di Ivrea ha condannato a 5 anni e due mesi Carlo De Benedetti imputato nel processo per le morti da amianto fra gli ex operai Olivetti. L’accusa aveva chiesto nei suoi confronti 6 anni e 8 mesi per omicidio colposo e lesioni.  A Franco Debenedetti ha inflitto 5 anni e due mesi. All’ex ministro Corrado Passera un anno e 11 mesi. Fra i tre assolti figura Roberto Colaninno, che era chiamato in causa per un solo caso di lesioni colpose. Nessuno dei padroni andrà in galera De Benedetti ha annunciato il ricorso il […] 0

    operai morti per l’amianto all’olivetti d’ivrea

    Redazione di Operai Contro, Il tribunale di Ivrea ha condannato a 5 anni e due mesi Carlo De Benedetti imputato nel processo per le morti da amianto fra gli ex operai Olivetti. L’accusa aveva chiesto nei suoi confronti 6 anni e 8 mesi per omicidio colposo e lesioni.  A Franco Debenedetti ha inflitto 5 anni e due mesi. All’ex ministro Corrado Passera un anno e 11 mesi. Fra i tre assolti figura Roberto Colaninno, che era chiamato in causa per un solo caso di lesioni colpose. Nessuno dei padroni andrà in galera De Benedetti ha annunciato il ricorso il […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro,  La Turchia è sede di importanti stabilimenti di Ford Otosan, Honda Turkiye, Hyundai Assan, Oyak Renault, Tofas (FCA) e Toyota. I padroni ocidentali e quelli turchi hanno al loro servizio il sindacato turco, la polizia turca e l’esercito turco. Per anni gli operai Turchi sono stati costretti a produrre con salari da fame e carichi di lavoro da forzati Nessun leccaculo dei nostri padroni aveva niente da ridere sul democratico Erdogan. Ora si preoccupano e invitano Erdogan a stringere il cappio della democrazia attorno al loro collo. Gli operai Turchi metalmeccanici hanno dato vita, lo […] 0

    OPERAI TURCHI, GOLPISTI ED ERDOGAN

    Redazione di Operai Contro,  La Turchia è sede di importanti stabilimenti di Ford Otosan, Honda Turkiye, Hyundai Assan, Oyak Renault, Tofas (FCA) e Toyota. I padroni ocidentali e quelli turchi hanno al loro servizio il sindacato turco, la polizia turca e l’esercito turco. Per anni gli operai Turchi sono stati costretti a produrre con salari da fame e carichi di lavoro da forzati Nessun leccaculo dei nostri padroni aveva niente da ridere sul democratico Erdogan. Ora si preoccupano e invitano Erdogan a stringere il cappio della democrazia attorno al loro collo. Gli operai Turchi metalmeccanici hanno dato vita, lo […]

    Continue Reading

  • da ilfattoquotidiano di Marco Lillo | 17 luglio 2016 La Procura di Firenze sospetta che i soldi dell’Unicef e di Operation Usa destinati alle campagne per i bambini affamati in Africa siano stati usati nel 2011 dal cognato di Matteo Renzi – Andrea Conticini – per iniettare capitali in tre società. La prima è quella dei Renzi, Eventi 6, che allora si chiamava ancora Chil Promozioni e le altre due società sono dei coniugi Patrizio Donnini e Lilian Mammoliti, renziani della prima ora. I Conticini giurano che i soldi sono stati usati per far sorridere i bambini africani con […] 0

    Matteo Renzi, “ecco come i soldi dell’Unicef sono finiti alla società della famiglia del premier”

    da ilfattoquotidiano di Marco Lillo | 17 luglio 2016 La Procura di Firenze sospetta che i soldi dell’Unicef e di Operation Usa destinati alle campagne per i bambini affamati in Africa siano stati usati nel 2011 dal cognato di Matteo Renzi – Andrea Conticini – per iniettare capitali in tre società. La prima è quella dei Renzi, Eventi 6, che allora si chiamava ancora Chil Promozioni e le altre due società sono dei coniugi Patrizio Donnini e Lilian Mammoliti, renziani della prima ora. I Conticini giurano che i soldi sono stati usati per far sorridere i bambini africani con […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, gli imbecilli ora urlano che con il fallimento del colpo di stato la repressione del dittatore Erdogan sarà feroce. I link su facebook in tal senso abbondano Erdogan afferma che è possibile il ritorno della pena di morte. In Turchia la pena di morte non è mai stata abolita. Lo sanno bene i Curdi, gli operai e gli oppositori di Erdogan che in questi anni sono stati massacrati. I padroni occidentali hanno dato ad Erdogan diversi miliardi, non più di due mesi addietro, perchè Erdogan, eletto con la democrazia borghese, li liberasse degli emigranti che […] 0

    Turchia, possibile ritorno della pena di morte. Erdogan: “La chiede il popolo, non lo ignoreremo”. Arrestati 3mila giudici

    Redazione di Operai Contro, gli imbecilli ora urlano che con il fallimento del colpo di stato la repressione del dittatore Erdogan sarà feroce. I link su facebook in tal senso abbondano Erdogan afferma che è possibile il ritorno della pena di morte. In Turchia la pena di morte non è mai stata abolita. Lo sanno bene i Curdi, gli operai e gli oppositori di Erdogan che in questi anni sono stati massacrati. I padroni occidentali hanno dato ad Erdogan diversi miliardi, non più di due mesi addietro, perchè Erdogan, eletto con la democrazia borghese, li liberasse degli emigranti che […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, anche le pietre, in Puglia, gridano che gli assassini sono i padroni, i politici e gli amministratori. Decine di esperti, hanno affermato che sui treni non esistevano misure di sicurezza. I padroni della Ferrotramviaria dovevano garantirsi i profitti Il vescovo di Andria ha denunciato la voracità dei padroni Solo la magistratura continua a rincorrere l’errore umano Il balletto eterno è iniziato Un operaio dell’ILVA Facebook Comments 0

    PUGLIA: STRAGE FERROVIARIA E’ INIZIATO IL BALLETTO

    Redazione di Operai Contro, anche le pietre, in Puglia, gridano che gli assassini sono i padroni, i politici e gli amministratori. Decine di esperti, hanno affermato che sui treni non esistevano misure di sicurezza. I padroni della Ferrotramviaria dovevano garantirsi i profitti Il vescovo di Andria ha denunciato la voracità dei padroni Solo la magistratura continua a rincorrere l’errore umano Il balletto eterno è iniziato Un operaio dell’ILVA Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, l’assassino Obama al servizio dei padroni USA aveva detto:  “Attacchi alla polizia sono attacchi a tutti noi” e “Dobbiamo mettere fine a questa violenza senza senso”  Gli attacchi alla polizia sono una protesta contri le uccisioni di afroamericani e con la presidenza Obama gli assassinii di afroamericani  sono aumentati Spari a Baton Rouge, in Louisiana, contro la polizia. Baton Rouge è il luogo dove lo scorso 5 luglio è stato l’ucciso l’afroamericano Alton Sterling. Il bilancio della sparatoria è di tre agenti uccisi e tre feriti.   Un lettore La diretta tv   IL MOMENTO DEGLI […] 0

    USA: CONTINUANO GLI ASSASSINI DI AFROAMERICANI E GLI ATTACCHI ALLA POLIZIA

    Redazione di Operai Contro, l’assassino Obama al servizio dei padroni USA aveva detto:  “Attacchi alla polizia sono attacchi a tutti noi” e “Dobbiamo mettere fine a questa violenza senza senso”  Gli attacchi alla polizia sono una protesta contri le uccisioni di afroamericani e con la presidenza Obama gli assassinii di afroamericani  sono aumentati Spari a Baton Rouge, in Louisiana, contro la polizia. Baton Rouge è il luogo dove lo scorso 5 luglio è stato l’ucciso l’afroamericano Alton Sterling. Il bilancio della sparatoria è di tre agenti uccisi e tre feriti.   Un lettore La diretta tv   IL MOMENTO DEGLI […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, con il governo Renzi e il ministro del lavoro dei negrieri Poletti, sta dilagando la nuova forma di salario: un po’ di lavoro nero, più voucher, più buono pasto. Una denuncia accompagnata dal seguente commento: “Temiamo che si tratti solo della punta dell’iceberg”. Segnalo questo articolo del Fatto Quotidiano. Saluti da un affezionato lettore.   L’articolo del Fatto Quotidiano Chi pensava che la retribuzione del lavoro accessorio tramite voucher fosse precarizzante si prepari: c’è anche di peggio. Iniziano infatti a spuntare casi di lavoratori super-precari pagati in parte anche con buoni pasto. Nella maggior parte dei […] 0

    Nuovo salario: paga in nero, voucher e buono pasto

    Caro Operai Contro, con il governo Renzi e il ministro del lavoro dei negrieri Poletti, sta dilagando la nuova forma di salario: un po’ di lavoro nero, più voucher, più buono pasto. Una denuncia accompagnata dal seguente commento: “Temiamo che si tratti solo della punta dell’iceberg”. Segnalo questo articolo del Fatto Quotidiano. Saluti da un affezionato lettore.   L’articolo del Fatto Quotidiano Chi pensava che la retribuzione del lavoro accessorio tramite voucher fosse precarizzante si prepari: c’è anche di peggio. Iniziano infatti a spuntare casi di lavoratori super-precari pagati in parte anche con buoni pasto. Nella maggior parte dei […]

    Continue Reading