Fiat chiama, accorrono i sindacalisti venduti

Condividi:

Fiat chiama, accorrono i sindacalisti venduti

Caro Operai Contro

Il padrone chiama e i sindacalisti venduti accorrono.
Bonanni e Angeletti, firmatari per Cisl e Uil degli accordi separati alla Fiat, si sono incontrati da soli con Marchionne, questi in via confidenziale ha loro anticipato che il nuovo piano industriale della Fiat non prevede chiusure di stabilimento.
I due sindacalisti oltre che venduti devono essere anche un po’ suonati, perche’ alla fine dell’incontro si sono dichiarati molto soddisfatti. Le fabbriche Fiat in Italia ( a parte qualche eccezione) sono pressoche’ ferme e gli operai in cassa integrazione, ma Bonanni e Angeletti sono soddisfatti dell’operato di Marchionne, nonostante questi (fra l’altro) li abbia anche presi per il culo, non investendo un euro dei 20 miliardi di euro che si era impegnato ad investire proprio nell’accordo separato sottoscritto con Cisl e Uil.
Ma loro si dichiarano soddisfatti…….della mazzetta.
Fuori dalle fabbriche Cisl e Uil.
Saluti operai da Grugliasco.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.