FOMAS: USB SI ACCORDA CON IL PADRONE

Condividi:

Nelle scorse settimane avevamo dato notizia del licenziamento del delegato USB Pino Coletti.

Gli operai avevano scioperato in modo massiccio allo sciopero.

Poi non abbiamo saputo piu’ niente.

Oggi troviamo il seguente comunicato dell’USB:

Fomas, stop al licenziamento
Merate, 02/10/2012
I VERTICI della Fomas hanno ritirato il provvedimento di licenziamento in tronco del sindacalista dell’Usb che due settimane fa e’ stato lasciato a casa con l’accusa di [k]insubordinazione[k]. L’accordo, frutto di una lunga ed estenuante trattativa, e’ stato raggiunto ieri pomeriggio. Giuseppe Coletti, 38 anni di Mezzago, delegato dell’Usb, non mettera’ pero’ piu’ piede negli stabilimenti del
colosso metallurgico di Merate, almeno non come dipendente. Si dedichera’ all’attivita’ a tempo pieno come dirigente regionale della stessa Unione sindacale di base incaricato del comparto privato. e’ quanto prevede l’intesa riservata per la risoluzione bonaria della vertenza. In pratica il 38enne si dimettera’ volontariamente senza che il suo curriculum risulti compromesso e senza perdere i benefici acquisiti, come ad esempio il trattamento di fine rapporto piuttosto che il pagamento delle ferie maturate e non godute. Di contro i responsabili della multinazionale del ferro si eviteranno un lungo e dispendioso contenzioso legale davanti ai giudici del lavoro che avrebbe potuto concludersi con il reintegro e un salato indennizzo. La scelta di mettere alla porta il rappresentante sindacale aveva scatenato l’immediata reazione dei colleghi, con uno sciopero di 8 ore e l’allestimento di picchetti e presidi che hanno completamente paralizzato attivita’ e produzione per oltre mezza giornata. D.D.S.
USB Unione Sindacale di Base – Confederazione Nazionale
Roma, viale Castro Pretorio 116 – Tel: 06.59640004 – Fax: 06.54070448 – usb@usb.it

Che cazzo vuol dire?
Pino Coletti ha preso soldi dal padrone e va a fare il sindacalista USB?
Gli operai FOMAS hanno scioperato per niente?
E’ questa la “moralita’ operaia” del sindacatino USB?
In allegato il secondo comunicato USB.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.