RIFORMA FORNERO

Condividi:

L’abolizione dell’art 18 entra in opera.

I primi due licenziati con contratto a tempo indeterminato per motivi economici, da poco introdotto con la riforma Fornero. Di cui ha approfittato un[k]azienda cinese. E[k] questo il primato che un ragazzo e una ragazza dipendenti del colosso delle telecomunicazioni Huawei hanno sperimentato sulla propria pelle, il 29 agosto, poco piu’ di due mesi dall[k]entrata in vigore della riforma che ha modificato l[k]articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. I due facevano parte della stessa unita’ di lavoro, pero’ in due team diversi. La ragazza, 26enne romana, per motivi personali vuole rimanere anonima, ma dice a ilfattoquotidiano.it:[k]Sono stata convocata dall[k]azienda il 29 agosto e mi hanno riferito che l[k]azienda era in crisi. Mi hanno poi detto che la mia figura era superflua perche’ coperta da altre persone e senza giri di parole mi hanno comunicato che da quel giorno ero fuori dall[k]azienda.

Nella lettera di licenziamento (leggi il documento), si legge che [k]la crisi generale del mercato delle telecomunicazioni in Italia, ha causato una significativa contrazione dei ricavi attribuili alla vendita di apparati telefonici. La Huawei poi scrive che [k]cio’ ha comportato l[k]esigenza di una riorganizzazione della business unit (gruppo di lavoro) finalizzata al contenimento dei costi e alla razionalizzazione del personale[k]. Infine le comunicano che, a causa di tali condizioni [k]non sussistono motivi per una ricollocazione interna, con conseguente necessita’ di procedere al suo licenziamento[k].

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.