Archive for Settembre 22nd, 2012

  • Facebook Comments 0

    I POLITICI SONO PARASSITI E LADRI

    Facebook Comments

    Continue Reading

  • DA CONTROPIANO Nuova ondata di scioperi nelle miniere di platino e oro, la Polizia scatena la repressione: 22 lavoratori arrestati, un minatore e una consigliera dell’Anc colpiti a morte. Dopo la firma di un accordo con la multinazionale Lonmin da parte dei sindacati ieri sono tornati a lavoro i circa 28 mila minatori dei pozzi di Marikana (anche se la produzione ripartira’ tra alcuni giorni, dopo una serie di visite mediche e l[k]accensione degli impianti di estrazione). Ma in Sudafrica la situazione continua a rimanere esplosiva e ieri si sono registrati altri due morti dopo i 45 provocati dalla […] 0

    ANCORA LOTTA DI CLASSE IN SUDAFRICA

    DA CONTROPIANO Nuova ondata di scioperi nelle miniere di platino e oro, la Polizia scatena la repressione: 22 lavoratori arrestati, un minatore e una consigliera dell’Anc colpiti a morte. Dopo la firma di un accordo con la multinazionale Lonmin da parte dei sindacati ieri sono tornati a lavoro i circa 28 mila minatori dei pozzi di Marikana (anche se la produzione ripartira’ tra alcuni giorni, dopo una serie di visite mediche e l[k]accensione degli impianti di estrazione). Ma in Sudafrica la situazione continua a rimanere esplosiva e ieri si sono registrati altri due morti dopo i 45 provocati dalla […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, noi operai dell’ILVA non vogliamo produrre profitti per Riva con la morte sulle spalle. Moriamo noi e muoiono i nostri figli I capi, i sindacalisti della FIM e della UILM, seminano il terrore tra gli operai:”Se l’ILVA si ferma per il risanamento voi sarete licenziati”. I capi, i sindacalisti della FIM e della UILM, ci incitano a protestare contro i magistrati e contro la decisione di fermare le lavorazioni a caldo. I capi, i sindacalisti della FIM e della UILM, sono sempre vissuti bene con il nostro lavoro e le mazzette di Riva. I capi, […] 0

    ILVA, I CAPI SONO DEI CRIMINALI DA SBATTERE IN GALERA

    Redazione di Operai Contro, noi operai dell’ILVA non vogliamo produrre profitti per Riva con la morte sulle spalle. Moriamo noi e muoiono i nostri figli I capi, i sindacalisti della FIM e della UILM, seminano il terrore tra gli operai:”Se l’ILVA si ferma per il risanamento voi sarete licenziati”. I capi, i sindacalisti della FIM e della UILM, ci incitano a protestare contro i magistrati e contro la decisione di fermare le lavorazioni a caldo. I capi, i sindacalisti della FIM e della UILM, sono sempre vissuti bene con il nostro lavoro e le mazzette di Riva. I capi, […]

    Continue Reading

  • E’ criminoso da parte del padronato privato e pubblico costringere lavoratori e lavoratrici a dover scegliere tra tumore e disoccupazione, all’ILVA di Taranto, che per la sua importanza e’ un caso nazionale, come in tutte le altre fabbriche che, in ogni parte d’Italia, producono morte tra operai/e e popolazione circostante. Salute e lavoro devono diventare inscindibili attraverso la bonifica dei siti inquinati e mediante piani nazionali di settore per la riqualificazione ecologica delle attivita’ industriali, basati sulla ricerca di nuovi materiali e nuove tecnologie. Maria Carla Baroni responsabile Territorio e Ambiente Partito dei Comunisti Italiani Lombardia Facebook Comments 0

    ILVA LA FABBRICA DELLA MORTE

    E’ criminoso da parte del padronato privato e pubblico costringere lavoratori e lavoratrici a dover scegliere tra tumore e disoccupazione, all’ILVA di Taranto, che per la sua importanza e’ un caso nazionale, come in tutte le altre fabbriche che, in ogni parte d’Italia, producono morte tra operai/e e popolazione circostante. Salute e lavoro devono diventare inscindibili attraverso la bonifica dei siti inquinati e mediante piani nazionali di settore per la riqualificazione ecologica delle attivita’ industriali, basati sulla ricerca di nuovi materiali e nuove tecnologie. Maria Carla Baroni responsabile Territorio e Ambiente Partito dei Comunisti Italiani Lombardia Facebook Comments

    Continue Reading

  • [k]Non abbiamo nessuna intenzione di chiedere impegni finanziari al governo. Il governo ha molte cose da fare in questo momento, noi stiamo facendo da soli[k], aveva detto Sergio Marchionne il 6 giugno scorso a margine dell[k]incontro di Cars 21 il gruppo a cui partecipano i produttori, la Ue, i governi e le parti sociali, ribadendo la sua dichiarata avversione agli incentivi. Qualcosa, pero’, dev[k]essere cambiato. Al punto che a una settimana dalla disdetta del piano Fabbrica Italia, con i suoi 20 miliardi di investimenti nel Paese, ma soprattutto alla vigilia dell[k]incontro col governo a Palazzo Chigi, il manager ha […] 0

    LA FIAT VUOLE ALTRI SOLDI

    [k]Non abbiamo nessuna intenzione di chiedere impegni finanziari al governo. Il governo ha molte cose da fare in questo momento, noi stiamo facendo da soli[k], aveva detto Sergio Marchionne il 6 giugno scorso a margine dell[k]incontro di Cars 21 il gruppo a cui partecipano i produttori, la Ue, i governi e le parti sociali, ribadendo la sua dichiarata avversione agli incentivi. Qualcosa, pero’, dev[k]essere cambiato. Al punto che a una settimana dalla disdetta del piano Fabbrica Italia, con i suoi 20 miliardi di investimenti nel Paese, ma soprattutto alla vigilia dell[k]incontro col governo a Palazzo Chigi, il manager ha […]

    Continue Reading