Energia, gas, gruppi, Germania, Russia, Francia

Condividi:

Energia, gas, gruppi, Germania, Russia, Francia

Gfp 120718

Cura del clima

– L[k]accordo, nel settore gas, tra il gruppo tedesco EnBW e il gruppo russo privato Novatek

o consente per la prima volta ad un gruppo privato russo di esportare gas in grandi quantita’;

o apre la strada verso Occidente all[k]oligarca russo Timchenko, legato a Putin;

o il circolo attorno a Putin segna dei punti nella lotta per il potere nel settore materie prime;

consente al gruppo tedesco, dopo tentativi durati anni, di entrare nel settore gas russo.
– Il gruppo tedesco dell[k]energia (Baden-W[k]rttemberg, Sud Germania), EnBW, terzo maggiore gruppo tedesco del settore dopo E.on e RWE, ha siglato un accordo (valore [k]6MD) per l[k]importazione di gas con Novatek, secondo maggior produttore di gas russo, dopo Gazprom.

o L[k]accordo prevede la fornitura di gas per 1,9 MD di m3/anno, per almeno 10 anni;

o il volume finanziario e’ sui [k]600mn/anno;

o le condizioni di prezzo sono legate a quelle dei terminali del mercato europeo del gas;

o l[k]accordo rappresenta un aumento di 1/3 gli affari di EnBW nel settore gas.

– Novatek, diversamene da Gazprom, e’ il maggior gruppo privato produttore di gas della Russia, con circa l[k]8% della produzione totale russa (suoi dati).

o dalla crisi del 2008, che ha indebolito numerosi gruppi russi, Novatek si e’ rafforzato ed espanso sistematicamente,

o grazie, secondo ad es. il Centro studi per l[k]Oriente di Varsavia, Ośrodek, all[k]aumento al 20% della partecipazione in Novatek del fondo di investimenti Volga Resources, controllato dall[k]oligarca Genandy Timchenko,

o che appartiene al circolo stretto attorno al presidente russo Putin, gia’ dai tempi del KGB.

o Nonostante il monopolio all[k]export di gas russo assegnato per legge a Gazprom, nel marzo 2010 Novatek ha stretto un accordo con Gazprom che gli consente in futuro di esportare il proprio gas.

– Questa limitazione dei privilegi di Gazprom sarebbe (per Ośrodek) il risultato di una lotta di potere nell[k]establishment russo, in cui il circolo attorno a Putin cerca di aumentare la sua partecipazione ai profitti del settore materie prime.

Il lobbista russo, Bykov, ha mediato per far entrare EnBW nel settore del gas russo (un tentativo fatto fallire nel 2002, per colpa (secondo Bykov) del gruppo francese EdF, che al tempo possedeva il 25% di EnBW.

Per rientrare in gioco dopo il fallimento del 2002, EnBW sarebbe stato costretto a destinare [k]130 mn di [k]Cura per l[k]ambiente[k], denaro in realta’ versato a Bykov per migliorare l[k]immagine del gruppo, per chiese e monumenti per san Nikolaus, il santo piu’ popolare in Russia.

[R+T]

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.