Turchia, possibile ritorno della pena di morte. Erdogan: “La chiede il popolo, non lo ignoreremo”. Arrestati 3mila giudici

Redazione di Operai Contro, gli imbecilli ora urlano che con il fallimento del colpo di stato la repressione del dittatore Erdogan sarà feroce. I link su facebook in tal senso abbondano Erdogan afferma che è possibile il ritorno della pena di morte. In Turchia la pena di morte non è mai stata abolita. Lo sanno bene i Curdi, gli operai e gli oppositori di Erdogan che in questi anni sono stati massacrati. I padroni occidentali hanno dato ad Erdogan diversi miliardi, non più di due mesi addietro, perchè Erdogan, eletto con la democrazia borghese, li liberasse degli emigranti che […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

gli imbecilli ora urlano che con il fallimento del colpo di stato la repressione del dittatore Erdogan sarà feroce. I link su facebook in tal senso abbondano

Erdogan afferma che è possibile il ritorno della pena di morte.

In Turchia la pena di morte non è mai stata abolita. Lo sanno bene i Curdi, gli operai e gli oppositori di Erdogan che in questi anni sono stati massacrati.

I padroni occidentali hanno dato ad Erdogan diversi miliardi, non più di due mesi addietro, perchè Erdogan, eletto con la democrazia borghese, li liberasse degli emigranti che attraverso i Balcani tentavano di entrare in Europa.

Gli stessi militari golpisti erano agli ordini di Erdogan e delle sue sentenze di morte

In Turchia era valida solo la democrazia elettorale borghese che altro non è che una forma della dittatura dei padroni

Dice bene il post dell’operaio turco che avete pubblicato: ne con i golpisti, ne con Erdogan,ma per la rivoluzione socialista. Per la classe operaia nel paese già non è una democrazia.

Ora i piccoli borghesi difendono i golpisti e la democrazia dei padroni

Un operaio

 

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.