Rimuovono carcasse di missili per collaudarne altri

Caro Operai Contro, la produzione e l’esportazione di materiale bellico in aumento, richiede spazi sempre più grandi, per i collaudi di missili, bombe e tutto il materiale che serve alla guerra dei padroni. Perciò le “Ruspe di Stato scavano nel sito protetto”, come denuncia l’articolo di Sardinia Post, di cui ti mando un estratto. Saluti dalla Sardegna.   “Ruspe di Stato scavano nel sito protetto” “Ruspe di stato scavano da settimane indisturbate dentro il poligono di Capo Frasca, nell’oristanese. Sbancamenti imponenti in un’area protetta sotto ogni punto di vista. Trincee di decine di metri. Piramidi nere piene di carcasse […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

la produzione e l’esportazione di materiale bellico in aumento, richiede spazi sempre più grandi, per i collaudi di missili, bombe e tutto il materiale che serve alla guerra dei padroni. Perciò le “Ruspe di Stato scavano nel sito protetto”, come denuncia l’articolo di Sardinia Post, di cui ti mando un estratto. Saluti dalla Sardegna.

 

“Ruspe di Stato scavano nel sito protetto”

“Ruspe di stato scavano da settimane indisturbate dentro il poligono di Capo Frasca, nell’oristanese. Sbancamenti imponenti in un’area protetta sotto ogni punto di vista. Trincee di decine di metri. Piramidi nere piene di carcasse di missili e rifiuti di ogni genere. Macchia mediterranea cancellata. E soprattutto ruspe in azione su un’area archeologica dove emergono frammenti e reperti antichi”.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.