Archive for Giugno 12th, 2016

  • Siamo i lavoratori e le lavoratrici delle campagne della provincia di Foggia e ancora una volta scendiamo nelle strade per chiedere quello che ci spetta! Da settembre dell’anno scorso abbiamo iniziato un percorso di lotta per riprendere il controllo delle nostre vite. Vogliamo una condizione giuridica riconosciuta! Molti di noi sono in Italia da 15/20 anni, costretti a vivere ai margini perché tutte le volte che abbiamo provato a “conquistare” un permesso di soggiorno siamo stati truffati dalle stesse leggi di questo paese (le sanatorie, così come i decreti flussi e anche tutto il business che gira intorno alle […] 0

    CAMPAGNE IN LOTTA

    Siamo i lavoratori e le lavoratrici delle campagne della provincia di Foggia e ancora una volta scendiamo nelle strade per chiedere quello che ci spetta! Da settembre dell’anno scorso abbiamo iniziato un percorso di lotta per riprendere il controllo delle nostre vite. Vogliamo una condizione giuridica riconosciuta! Molti di noi sono in Italia da 15/20 anni, costretti a vivere ai margini perché tutte le volte che abbiamo provato a “conquistare” un permesso di soggiorno siamo stati truffati dalle stesse leggi di questo paese (le sanatorie, così come i decreti flussi e anche tutto il business che gira intorno alle […]

    Continue Reading

  • Riceviamo e pubblichiamo Redazione di Operai Contro Nell’apparente morta gora italiana, qualche cosa si muove. Ci mancherebbe, coi rospi che ci hanno fatto ingoiare! Con piacere, diffondo in allegato tre comunicati che parlano la medesima lingua:  Costituiamo coordinamenti e comitati di lotta di lavoratori che, abbiamo o meno la tessera di questo o quel sindacato, siano d’accordo nella difesa delle necessità operaie e proletarie! Dalle parole ai fatti! d. DIFENDIAMOCI COLLETTIVAMENTE COME CLASSE!         Con i proletari francesi E qui, cosa  aspettiamo a dare battaglia Facebook Comments 0

    EPPUR SI MUOVE

    Riceviamo e pubblichiamo Redazione di Operai Contro Nell’apparente morta gora italiana, qualche cosa si muove. Ci mancherebbe, coi rospi che ci hanno fatto ingoiare! Con piacere, diffondo in allegato tre comunicati che parlano la medesima lingua:  Costituiamo coordinamenti e comitati di lotta di lavoratori che, abbiamo o meno la tessera di questo o quel sindacato, siano d’accordo nella difesa delle necessità operaie e proletarie! Dalle parole ai fatti! d. DIFENDIAMOCI COLLETTIVAMENTE COME CLASSE!         Con i proletari francesi E qui, cosa  aspettiamo a dare battaglia Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, a Pomigliano vengono estesi i contratti di solidarietà. Che ci guadagniamo noi operai e cosa guadagna il padrone? Alcuni minchioni pubblicano la notizia senza commenti La FCA ha tenuto grazie all’accordo con i sindacalisti operai in Cassa e gli altri a lavorare con ritmi infernali. Ora può giocare  con più operai Noi operai di Pomigliano dobbiamo ringraziare qualcuno? Marchionne e sindacalisti perchè non andate al demonio Un operaio di Pomigliano da il mediano.com Il contratto di solidarietà è stato esteso nello stabilimento della Panda ad altri 1340 dipendenti. Lo ha firmato anche la Fiom. E’ […] 0

    OPERAI DI POMIGLIANO, DOV’E’ LA VITTORIA

    Redazione di Operai Contro, a Pomigliano vengono estesi i contratti di solidarietà. Che ci guadagniamo noi operai e cosa guadagna il padrone? Alcuni minchioni pubblicano la notizia senza commenti La FCA ha tenuto grazie all’accordo con i sindacalisti operai in Cassa e gli altri a lavorare con ritmi infernali. Ora può giocare  con più operai Noi operai di Pomigliano dobbiamo ringraziare qualcuno? Marchionne e sindacalisti perchè non andate al demonio Un operaio di Pomigliano da il mediano.com Il contratto di solidarietà è stato esteso nello stabilimento della Panda ad altri 1340 dipendenti. Lo ha firmato anche la Fiom. E’ […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, l’assemblea dell’11 a Roma ha deciso che gli incompatibili della FIOM-CGIL sono compatibili con USB. Eppure erano stati dichiarati incompatibili sulla base dell’accordo del 10 gennaio 2014 firmato dai sindacalisti venduti della FIOM e della CGIL L’accordo del 10 gennaio 2014  è stato firmato anche dai sindacalisti venduti della USB E’ un miracolo degli incompatibili. Aveva ragione Lenin. I sindacati hanno sempre un carattere reazionario. Non fosse altro che i sindacalisti hanno bisogno dei padroni per vendere la forza-lavoro degli operai. I sindacalisti campano lautamente vendendo noi operai. Lenin affermava” Questa lotta deve essere condotta […] 0

    INCOMPATIBILI CGIL, COMPATIBILI USB

    Redazione di Operai Contro, l’assemblea dell’11 a Roma ha deciso che gli incompatibili della FIOM-CGIL sono compatibili con USB. Eppure erano stati dichiarati incompatibili sulla base dell’accordo del 10 gennaio 2014 firmato dai sindacalisti venduti della FIOM e della CGIL L’accordo del 10 gennaio 2014  è stato firmato anche dai sindacalisti venduti della USB E’ un miracolo degli incompatibili. Aveva ragione Lenin. I sindacati hanno sempre un carattere reazionario. Non fosse altro che i sindacalisti hanno bisogno dei padroni per vendere la forza-lavoro degli operai. I sindacalisti campano lautamente vendendo noi operai. Lenin affermava” Questa lotta deve essere condotta […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai contro, il circo miliardario dei campionati di calcio europei in Francia, era stasto un pretesto per chiedere agli operai e ai giovani francesi di fermare le protreste contro il Jobs Act francese. I padroni francesi hanno fallito. Gli scioperi e le proteste di operai e giovani continuano e il 14 si prepara in Francia lo sciopero generale Il circo miliardario dei campionati di calcio europei diffonde la lotta di strada dei giovani di tutta l’europa contro la polizia e l’esercito. Non c’è pace per i borghesi di tutta l’europa. Un giovane Facebook Comments 0

    IL CIRCO MILIARDARIO DEI CAMPIONATI EUROPEI

    Redazione di operai contro, il circo miliardario dei campionati di calcio europei in Francia, era stasto un pretesto per chiedere agli operai e ai giovani francesi di fermare le protreste contro il Jobs Act francese. I padroni francesi hanno fallito. Gli scioperi e le proteste di operai e giovani continuano e il 14 si prepara in Francia lo sciopero generale Il circo miliardario dei campionati di calcio europei diffonde la lotta di strada dei giovani di tutta l’europa contro la polizia e l’esercito. Non c’è pace per i borghesi di tutta l’europa. Un giovane Facebook Comments

    Continue Reading