Preoccupa la vendita di armi Usa all’Indonesia

RASSEGNA STAMPA Asia S-E, Indonesia, Usa, Armamenti Asia Times      130827 Preoccupa la vendita di armi Usa all’Indonesia Carey L Biron –       Le relazioni con l’Indonesia sono un punto centrale della strategia USA di rafforzamento delle relazioni bilaterali con i paesi asiatici della “lotta contro il terrorismo” e come bastione contro la Cina. Rientra in questo quadro il viaggio di 8 gg. del ministro Difesa USA, Hagel, in S-E Asia, –       e l’accordo da $500 mn. per la vendita di 8 elicotteri d’attacco Apache AH-64E (costruiti da Boeing), addestramento piloti e tecnologie radar al regime indonesiano. Human Rights Watch: gli […]
Condividi:

RASSEGNA STAMPA

Asia S-E, Indonesia, Usa, Armamenti

Asia Times      130827

Preoccupa la vendita di armi Usa all’Indonesia

Carey L Biron

–       Le relazioni con l’Indonesia sono un punto centrale della strategia USA di rafforzamento delle relazioni bilaterali con i paesi asiatici della “lotta contro il terrorismo” e come bastione contro la Cina.

Rientra in questo quadro il viaggio di 8 gg. del ministro Difesa USA, Hagel, in S-E Asia,

–       e l’accordo da $500 mn. per la vendita di 8 elicotteri d’attacco Apache AH-64E (costruiti da Boeing), addestramento piloti e tecnologie radar al regime indonesiano.

Human Rights Watch: gli Usa hanno concentrato la loro politica verso l’Indonesia nel rafforzamento delle relazioni militari, anche con le forze speciali indonesiane, famigerate per gravi abusi, nella lotta contro varie ribellioni interne.

–       L’organizzazione umanitaria East Timor Indonesia Action Network (ETAN) assieme ad altre 90 organizzazioni hanno lanciato un avvertimento al congresso Usa: questi elicotteri rafforzeranno la capacità di repressione dei militari indonesiani contro la popolazione di West Papua, da tempo vittima della loro repressione.

West Papua è una delle aree più militarizzate del mondo.

——————-

Asia Centrale, Usa, Russia, Cina

Asia Times      130626

Gli Usa perdono l’unica base in Asia Centrale

M K Bhadrakumar

–       È in corso un mutamento nella geopolitica centroasiatica, in vista del ritiro delle forze Nato dall’Afghanistan e della proposta creazione di 9 basi militari americane in Afghanistan.

–       La risposta della Russia ai rischi per la sicurezza dopo il ritiro Nato è il rafforzamento della sua presenza militare in Kyrgyzistan e Tajikistan,

–       con il conseguente raffreddamento delle relazioni con gli Usa, preoccupati anche della crescente presenza della Cina nella regione.

–       Putin è riuscito a riportare il Kyrgyzistan nella propria orbita, consolidando la propria presenza militare nel paese, l’avvio di un grande programma di aiuto militare, di oltre $1MD.

–          Putin ha siglato un accordo anche con il Tajikistan di estensione fino al 2042 dell’affitto della base militare russa.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.