Archive for Agosto 21st, 2013

  • PER IL DIBATTITO Il debito dei Paesi del Terzo mondo è diventato “un’ingiustizia sociale“. E l’obbligo di rimborsarlo è un falso “dovere morale“, creato da retaggi ereditati dal passato e storture tutte moderne. A sostenerlo è David Graeber, noto per la sua partecipazione al movimento di protesta Occupy Wall Street. In un’intervista al settimanale francese L’Express, l’antropologo e attivista anarchico statunitense si scaglia contro il meccanismo del debito, che asfissia decine di Paesi in via di sviluppo. E ormai, con la crisi economica degli ultimi anni, non più solo quelli. Graeber ha pubblicato un’opera monumentale a riguardo (oltre 100mila copie già vendute), dal titolo Debito: 5.000 anni di storia. […] 0

    Cos’è che rende il rimborso del debito un dovere morale così imperativo?”.

    PER IL DIBATTITO Il debito dei Paesi del Terzo mondo è diventato “un’ingiustizia sociale“. E l’obbligo di rimborsarlo è un falso “dovere morale“, creato da retaggi ereditati dal passato e storture tutte moderne. A sostenerlo è David Graeber, noto per la sua partecipazione al movimento di protesta Occupy Wall Street. In un’intervista al settimanale francese L’Express, l’antropologo e attivista anarchico statunitense si scaglia contro il meccanismo del debito, che asfissia decine di Paesi in via di sviluppo. E ormai, con la crisi economica degli ultimi anni, non più solo quelli. Graeber ha pubblicato un’opera monumentale a riguardo (oltre 100mila copie già vendute), dal titolo Debito: 5.000 anni di storia. […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Enrico Giovannini, ospite del Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini ha affermato: “Non abbiamo bisogno di toccare le pensioni d’oro per intervenire sul bilancio pubblico“ I politici dsei padroni si guardano bene dal toccare le pensioni d’oro altrimenti dovrebbero toccare anche lle loro. I politici sono dei parassiti che difendono le loro pensioni Un pensionato Facebook Comments 0

    IL MINISTRO ENRICO GIOVANNINI

    Redazione di Operai Contro, Enrico Giovannini, ospite del Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini ha affermato: “Non abbiamo bisogno di toccare le pensioni d’oro per intervenire sul bilancio pubblico“ I politici dsei padroni si guardano bene dal toccare le pensioni d’oro altrimenti dovrebbero toccare anche lle loro. I politici sono dei parassiti che difendono le loro pensioni Un pensionato Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Una ragazza Afghana ha lanciato un ordigno contro un mezzo blindato italiano su cui viaggiavano alcuni militari italiani, nell’ovest dell’Afghanistan: non ci sono stati feriti, ne’ danni al ‘Lince’. I fatti, spiegano dal comando del contingente italiano, si sono verificati questa mattina, in prossimità del villaggio di Shewan, nei pressi di Bala Boluk. Un mezzo ‘Lince’, ultimo di un convoglio di mezzi della Transition Support Unit-South in movimento da Farah a Bala Baluk, “è stato fatto oggetto di un lancio di un ordigno da parte di una giovane ragazza. i borghesi italiani raccontano che i […] 0

    le donne afghane contro gli occupanti italiani

    Redazione di Operai Contro, Una ragazza Afghana ha lanciato un ordigno contro un mezzo blindato italiano su cui viaggiavano alcuni militari italiani, nell’ovest dell’Afghanistan: non ci sono stati feriti, ne’ danni al ‘Lince’. I fatti, spiegano dal comando del contingente italiano, si sono verificati questa mattina, in prossimità del villaggio di Shewan, nei pressi di Bala Boluk. Un mezzo ‘Lince’, ultimo di un convoglio di mezzi della Transition Support Unit-South in movimento da Farah a Bala Baluk, “è stato fatto oggetto di un lancio di un ordigno da parte di una giovane ragazza. i borghesi italiani raccontano che i […]

    Continue Reading

  • Egregio Direttore   è un comodo pretesto per Pd e Pdl seduti in parlamento: tenere in piedi Berlusconi se no cade il governo, oppure estrometterlo dal parlamento come ha sancito la sua condanna? Passano le settimane intorno a questo scacciapensieri trasformato in “scontro” da Napolitano Pd e Pdl, con  stampa e tivù a fare da gran cassa. Ma cosa c’è di vero dietro questo “scontro”? Perchè l’eventuale caduta del governo viene presentata come il diluvio universale? Cosa temono Napolitano, Pd e Pdl? Temono di dover allargare la spartizione della torta in caso di un rimpasto di governo? O temono […] 0

    Il comodo pretesto di Pd e Pdl

    Egregio Direttore   è un comodo pretesto per Pd e Pdl seduti in parlamento: tenere in piedi Berlusconi se no cade il governo, oppure estrometterlo dal parlamento come ha sancito la sua condanna? Passano le settimane intorno a questo scacciapensieri trasformato in “scontro” da Napolitano Pd e Pdl, con  stampa e tivù a fare da gran cassa. Ma cosa c’è di vero dietro questo “scontro”? Perchè l’eventuale caduta del governo viene presentata come il diluvio universale? Cosa temono Napolitano, Pd e Pdl? Temono di dover allargare la spartizione della torta in caso di un rimpasto di governo? O temono […]

    Continue Reading

  • RASSEGNA  STAMPA  in allagato una sintesi dell’analisi sull’Egitto, in particolare sui grandi imprenditori, con regime Mubarak, e poi con Morsi, fatta da un think tank tedesco, Stiftung Wissenschaft und Politik. LE ÉLITE IMPRENDITORIALI DELL’EGITTO, DOPO MUBARAK SWP (STIFTUNG WISSENSCHAFT UND POLITIK) LUGLIO 2013 Prefazione e conclusioni – Nell’ultimo decennio dell’era Mubarak, alcuni grandi imprenditori avevano ottenuto il controllo di gran parte dell’economia, entrando così a far parte dell’élite politica. – Caduto il regime Mubarak nel 2011, questa élite imprenditoriale è finora riuscita a mantenere la preminenza economica, e un rilevante ruolo politico. – Pochi di essi hanno subito processi, la […] 0

    LE ÉLITE IMPRENDITORIALI DELL’EGITTO, DOPO MUBARAK

    RASSEGNA  STAMPA  in allagato una sintesi dell’analisi sull’Egitto, in particolare sui grandi imprenditori, con regime Mubarak, e poi con Morsi, fatta da un think tank tedesco, Stiftung Wissenschaft und Politik. LE ÉLITE IMPRENDITORIALI DELL’EGITTO, DOPO MUBARAK SWP (STIFTUNG WISSENSCHAFT UND POLITIK) LUGLIO 2013 Prefazione e conclusioni – Nell’ultimo decennio dell’era Mubarak, alcuni grandi imprenditori avevano ottenuto il controllo di gran parte dell’economia, entrando così a far parte dell’élite politica. – Caduto il regime Mubarak nel 2011, questa élite imprenditoriale è finora riuscita a mantenere la preminenza economica, e un rilevante ruolo politico. – Pochi di essi hanno subito processi, la […]

    Continue Reading