LO SLAI-COBAS INSISTE: SENZA LAVORO NIENTE SALARIO

Condividi:

Lo SLAI-COBAS di Taranto insiste occorre lavorare.

Lo SLAI-COBAS di Taranto insiste difendere il lavoro.

Lo SLAI-COBAS di Taranto afferma: “Per questo la lotta deve continuare. Ma nella continuita’ di questa lotta che ha la salute al centro, e’ il lavoro la chiave per vincere. Il lavoro significa difendere attivamente il posto di lavoro all’Ilva sapendo che esso e’ legato strettamente ai risultati della messa a norma degli impianti e che quindi si deve tradurre nell’azione di lotta in fabbrica per imporre e controllare la messa a norma.”

A Taranto e’ il salario pagato interamente agli operai dell’ILVA e dell’indotto e’ il problema fondamentale.

Niente la piccola borghesia dello SLAI vuole che gli operai facciano un passo indietro.

Comunque la girino vogliono salvare i padroni dell’ILVA.

Vogliono convincere gli operai che il problema fondamentale e’ quello di lavorare come schiavi per produrre profitti per il padrone.

I padroni tolgono il lavoro per la crisi economica, a Taranto e’ chiaro che l’interesse principale degli operai e’ il salario.

Lo SLAI vuole coinvolgere gli operai nella bonifica.

Lo SLAI-COBAS e’ uguale ai sindacati confederali.

A Taranto si sta formando il partito operaio. Gli operai non hanno interessi comuni con il padrone.

Operai di Taranto liberiamoci dall’oppressione della piccola borghesia

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.