Archive for Agosto 22nd, 2012

  • Il paniere della fame Caro Operai Contro Il carovita ufficiale Istat, calcolato sulla borsa della spesa piu’ servizi essenziali, supera il 10 %. Mentre il carovita sterilizzato del paniere, sempre Istat, si ferma al 3,1%. Il paniere Istat, quello limitato, serve ufficialmente al confronto coi salari, e’ studiato apposta per strangolare il carovita al 10%, che piu’ si avvicina alla realta’, e farlo risultare al 3,1%. In tal modo nel bel mondo del sindacalismo salottiero, nessuno osera’ chiedere un recupero salariale del 10 %, negheranno perfino quello del 3,1%, perche’ diranno essere determinato da fattori esterni, ecc. ecc. ecc. […] 0

    IL PANIERE DELLA FAME

    Il paniere della fame Caro Operai Contro Il carovita ufficiale Istat, calcolato sulla borsa della spesa piu’ servizi essenziali, supera il 10 %. Mentre il carovita sterilizzato del paniere, sempre Istat, si ferma al 3,1%. Il paniere Istat, quello limitato, serve ufficialmente al confronto coi salari, e’ studiato apposta per strangolare il carovita al 10%, che piu’ si avvicina alla realta’, e farlo risultare al 3,1%. In tal modo nel bel mondo del sindacalismo salottiero, nessuno osera’ chiedere un recupero salariale del 10 %, negheranno perfino quello del 3,1%, perche’ diranno essere determinato da fattori esterni, ecc. ecc. ecc. […]

    Continue Reading

  • Riesplode la protesta degli operai dello stabilimento Alcoa di Portovesme. Questa mattina, dopo l’assemblea convocata alle 5.30 davanti ai cancelli della fabbrica, gli operai hanno deciso di marciare verso Cagliari. Ancora una volta i dirigenti sindacali puntano sulla difesa della filiera dell’alluminio e tentano di spostare la protesta operaia sulla ricerca dei nuovi acquirenti. Ma la crisi avanza e difficilmente si trovano nuovi acquirenti. L’interesse degli operai e’ quello di percepire il salario intero. Facebook Comments 0

    OPERAI ALCOA

    Riesplode la protesta degli operai dello stabilimento Alcoa di Portovesme. Questa mattina, dopo l’assemblea convocata alle 5.30 davanti ai cancelli della fabbrica, gli operai hanno deciso di marciare verso Cagliari. Ancora una volta i dirigenti sindacali puntano sulla difesa della filiera dell’alluminio e tentano di spostare la protesta operaia sulla ricerca dei nuovi acquirenti. Ma la crisi avanza e difficilmente si trovano nuovi acquirenti. L’interesse degli operai e’ quello di percepire il salario intero. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Mentre, i leccaculo della stampa di regime italiana, esultano per la promozione del Duce Mario Monti, arriva una nuova mazzata. Le chance di una nuova recessione negli Stati Uniti sono aumentate. Lo afferma l’agenzia di rating Standard & Poor’s, sottolineando di non ritenere che [k]l’economia americana e quella europea miglioreranno sostanzialmente il prossimo anno[k], con l’Ue che rischia come gli Usa di dover fare i conti con una nuova contrazione del Pil. [k]Con l’economia globale che si indebolisce fra considerevoli rischi al ribasso, prevediamo condizioni di credito difficili[k] si legge in una nota di Standard & Poor’s, secondo la […] 0

    LA CRISI AVANZA

    Mentre, i leccaculo della stampa di regime italiana, esultano per la promozione del Duce Mario Monti, arriva una nuova mazzata. Le chance di una nuova recessione negli Stati Uniti sono aumentate. Lo afferma l’agenzia di rating Standard & Poor’s, sottolineando di non ritenere che [k]l’economia americana e quella europea miglioreranno sostanzialmente il prossimo anno[k], con l’Ue che rischia come gli Usa di dover fare i conti con una nuova contrazione del Pil. [k]Con l’economia globale che si indebolisce fra considerevoli rischi al ribasso, prevediamo condizioni di credito difficili[k] si legge in una nota di Standard & Poor’s, secondo la […]

    Continue Reading

  • “In Sudafrica massacrano gli operai attraverso esecuzioni di massa. Nessuno, come invece in Libia o in Siria interviene con proclami o armando i minatori dall[k]esterno. L[k]Onu e la Nato non hanno condannato gli assassini, ne’ minacciato un intervento armato. Perche’? Vuolsi cosi cola’ dove si puote cio’ che si vuole e piu’ non dimandare.” Francesco M. [a]http://www.liveleak.com/ll_embed?f=08eeae75bb0c[/a] Facebook Comments 0

    MINATORI, ESECUZIONE DI MASSA IN SUDAFRICA

    “In Sudafrica massacrano gli operai attraverso esecuzioni di massa. Nessuno, come invece in Libia o in Siria interviene con proclami o armando i minatori dall[k]esterno. L[k]Onu e la Nato non hanno condannato gli assassini, ne’ minacciato un intervento armato. Perche’? Vuolsi cosi cola’ dove si puote cio’ che si vuole e piu’ non dimandare.” Francesco M. [a]http://www.liveleak.com/ll_embed?f=08eeae75bb0c[/a] Facebook Comments

    Continue Reading