Archive for Dicembre 30th, 2014

  • Redazione di Operai contro, Critica Operaia alle note conclusive del ricorso Fiat cnh consegnate al (secondo) Giudice il 28 novembre 2014 contro l’operaio saldatore F.F. (la verità è come una piccola barca che attraversa il fiume del tempo ci porterà alla casa della conoscenza, ma coloro che hanno paura delle acque profonde e della burrasca in superficie, non potranno mai raggiungerla) Antefatto; Al licenziamento avvenuto venerdi’ 28 ottobre 2011,  circolò in fabbrica il seguente comunicato: http://www.operaicontro.it/?p=9755704173 ANDIAMO ORA ALLA CRITICA DI PARTE OPERAIA ALLE NOTE CONCLUSIVE CHE LA FIAT HA REDATTO PER IMPRESSIONARE IL GIUDICE ATTUALE iNIZIAMO, A pag 1  delle […] 0

    CRITICA OPERAIA ALLA FIAT (Modena 30 dicembre 2014 estratto 1)

    Redazione di Operai contro, Critica Operaia alle note conclusive del ricorso Fiat cnh consegnate al (secondo) Giudice il 28 novembre 2014 contro l’operaio saldatore F.F. (la verità è come una piccola barca che attraversa il fiume del tempo ci porterà alla casa della conoscenza, ma coloro che hanno paura delle acque profonde e della burrasca in superficie, non potranno mai raggiungerla) Antefatto; Al licenziamento avvenuto venerdi’ 28 ottobre 2011,  circolò in fabbrica il seguente comunicato: http://www.operaicontro.it/?p=9755704173 ANDIAMO ORA ALLA CRITICA DI PARTE OPERAIA ALLE NOTE CONCLUSIVE CHE LA FIAT HA REDATTO PER IMPRESSIONARE IL GIUDICE ATTUALE iNIZIAMO, A pag 1  delle […]

    Continue Reading

  • ilmediano.it Mentre la fabbrica è chiusa (riaprirà il 7 gennaio) la Fiat ha annunciato un ennesimo periodo di cig: dal 26 gennaio al 2 febbraio. Sindacato in allarme. Intanto le elezioni delle rsa sono dietro l’angolo. Ma la Fiom non ci sarà. Ancora cassa integrazione nella fabbrica “Gold Medal” della Fiat, nell’impianto simbolo del contratto specifico dell’auto e dei nuovi rapporti sindacali. Lo stabilimento della Panda, fermo dal 24 dicembre scorso, riprenderà le produzioni soltanto il prossimo 7 gennaio. Ma si tratterà di una ripresa effimera. Il nuovo anno infatti si presenterà all’insegna della cassa integrazione a Pomigliano, dove […] 0

    Panda, vendite sempre più in discesa: è di nuovo cassa integrazione a Pomigliano

    ilmediano.it Mentre la fabbrica è chiusa (riaprirà il 7 gennaio) la Fiat ha annunciato un ennesimo periodo di cig: dal 26 gennaio al 2 febbraio. Sindacato in allarme. Intanto le elezioni delle rsa sono dietro l’angolo. Ma la Fiom non ci sarà. Ancora cassa integrazione nella fabbrica “Gold Medal” della Fiat, nell’impianto simbolo del contratto specifico dell’auto e dei nuovi rapporti sindacali. Lo stabilimento della Panda, fermo dal 24 dicembre scorso, riprenderà le produzioni soltanto il prossimo 7 gennaio. Ma si tratterà di una ripresa effimera. Il nuovo anno infatti si presenterà all’insegna della cassa integrazione a Pomigliano, dove […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, decine di bambini hanno partecipato al PalaMazzola di Taranto alla manifestazione “Insieme per Lollo: Il futuro scende in campo”, che il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti ha organizzato e dedicato a Lorenzo Zaratta, bimbo di 5 anni morto il 31 luglio scorso per un tumore al cervello diagnosticatogli a tre mesi dalla nascita. Una patologia che i genitori di Lorenzo hanno sempre collegato all’inquinamento causato dalla grande industria, dall’Ilva in particolare. Il padre di Lorenzo, Mauro, il 17 agosto 2012 partecipò a una manifestazione contro l’inquinamento nel capoluogo ionico mostrando la foto del […] 0

    OPERAI E SEMPLICI CITTADINI CONTRO LE MORTI DA ILVA

    Redazione di Operai Contro, decine di bambini hanno partecipato al PalaMazzola di Taranto alla manifestazione “Insieme per Lollo: Il futuro scende in campo”, che il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti ha organizzato e dedicato a Lorenzo Zaratta, bimbo di 5 anni morto il 31 luglio scorso per un tumore al cervello diagnosticatogli a tre mesi dalla nascita. Una patologia che i genitori di Lorenzo hanno sempre collegato all’inquinamento causato dalla grande industria, dall’Ilva in particolare. Il padre di Lorenzo, Mauro, il 17 agosto 2012 partecipò a una manifestazione contro l’inquinamento nel capoluogo ionico mostrando la foto del […]

    Continue Reading

  • Redazione, Renzi pone l’ILVA in amministrazione controllata ad una società statale che dovrà essere costituita. Renzi deve salvare le banche creditrici dell’ILVA e il capitale dei Riva Non gliene frega niente ne degli operai ne dei loro figli Operai, Renzi è peggiore del mazziere di Riva Un operaio dell’ILVA   dal fatto quotidiano L’amministrazione straordinaria dell’Ilva di Taranto, che partirà formalmente dopo il 14 gennaio, nei prossimi 3 mesi cederà in affitto gli asset dell’impianto e i rapporti di lavoro con i 16.000 dipendenti ad una società pubblica di nuova costituzione. Ad ufficializzare i contenuti del decreto Taranto approvato […] 0

    LE FROTTOLE DEL GANGSTER

    Redazione, Renzi pone l’ILVA in amministrazione controllata ad una società statale che dovrà essere costituita. Renzi deve salvare le banche creditrici dell’ILVA e il capitale dei Riva Non gliene frega niente ne degli operai ne dei loro figli Operai, Renzi è peggiore del mazziere di Riva Un operaio dell’ILVA   dal fatto quotidiano L’amministrazione straordinaria dell’Ilva di Taranto, che partirà formalmente dopo il 14 gennaio, nei prossimi 3 mesi cederà in affitto gli asset dell’impianto e i rapporti di lavoro con i 16.000 dipendenti ad una società pubblica di nuova costituzione. Ad ufficializzare i contenuti del decreto Taranto approvato […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Nel 2014 oltre 3400 migranti hanno perso la vita nel Mediterraneo, quasi 200mila hanno raggiunto le coste di Italia, Spagna, Grecia e Malta, e circa 300mila hanno chiesto asilo politico nell’Unione europea, dove Germania, Svezia e Francia sono i Paesi più ambiti. Numeri eccezionali, riflesso di una situazione geopolitica incandescente in Nordafrica e Medio Oriente. I responsabili della necessità di emigrare per non morire di fame, sono padroni bianchi e neri. Coloro che sostengono i trafficanti sono ancora una volta o padroni bianchi e neri Operai non dimenticate la strage dei  migranti. Nessuna pietà per […] 0

    MEDITERRANEO: LA FOSSA COMUNE DEI MIGRANTI

    Redazione di Operai Contro, Nel 2014 oltre 3400 migranti hanno perso la vita nel Mediterraneo, quasi 200mila hanno raggiunto le coste di Italia, Spagna, Grecia e Malta, e circa 300mila hanno chiesto asilo politico nell’Unione europea, dove Germania, Svezia e Francia sono i Paesi più ambiti. Numeri eccezionali, riflesso di una situazione geopolitica incandescente in Nordafrica e Medio Oriente. I responsabili della necessità di emigrare per non morire di fame, sono padroni bianchi e neri. Coloro che sostengono i trafficanti sono ancora una volta o padroni bianchi e neri Operai non dimenticate la strage dei  migranti. Nessuna pietà per […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore, l’affamatore patentato che ha disposto per legge il licenziamento facile, ieri ha dichiarato che : “la parola chiave del 2015 sarà ritmo“. Ricorda l’inno fascista dei Balilla: “Fiero l’occhio, svelto il passo”. Renzi è un vero maestro di ritmo, nello sfornare misure antioperaie e antipopolari. Un vero maestro di cialtronerie nell’accompagnare i suoi colpi bassi antioperai e antipopolari. Operai, prendiamo in parola Renzi, sincronizziamo il nostro ritmo per andare a chiedergli il conto. Saluti da Portici Facebook Comments 0

    “ Fiero l’occhio, svelto il passo “

    Caro Direttore, l’affamatore patentato che ha disposto per legge il licenziamento facile, ieri ha dichiarato che : “la parola chiave del 2015 sarà ritmo“. Ricorda l’inno fascista dei Balilla: “Fiero l’occhio, svelto il passo”. Renzi è un vero maestro di ritmo, nello sfornare misure antioperaie e antipopolari. Un vero maestro di cialtronerie nell’accompagnare i suoi colpi bassi antioperai e antipopolari. Operai, prendiamo in parola Renzi, sincronizziamo il nostro ritmo per andare a chiedergli il conto. Saluti da Portici Facebook Comments

    Continue Reading

  • Cari amici di Operai Contro, rivelando che all’appello mancano 38 persone, un giornale greco ha rotto le uova nel paniere a Renzi e soci, che volevano speculare sulla tragedia del Norman Atlantic, per millantare l’efficientismo di regime! Non bisognava essere geni per scoprire che tra il numero di quanti si sono imbarcati e i superstiti più i morti e i dispersi ufficiali, i conti non tornano. Eppure in televisione il ministro della difesa, signora Pinotto, affiancata da una mezza dozzina di alti ufficiali di marina in divisa, dichiaravano la situazione sotto controllo. Lupi giocava a nascondino con le sue […] 0

    La bava di Renzi in 3 per 2

    Cari amici di Operai Contro, rivelando che all’appello mancano 38 persone, un giornale greco ha rotto le uova nel paniere a Renzi e soci, che volevano speculare sulla tragedia del Norman Atlantic, per millantare l’efficientismo di regime! Non bisognava essere geni per scoprire che tra il numero di quanti si sono imbarcati e i superstiti più i morti e i dispersi ufficiali, i conti non tornano. Eppure in televisione il ministro della difesa, signora Pinotto, affiancata da una mezza dozzina di alti ufficiali di marina in divisa, dichiaravano la situazione sotto controllo. Lupi giocava a nascondino con le sue […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, il 2015 sarà l’anno I della Repubblica dei padroni del gangster Renzi Ricordiamo brevemente alcuni successi del gangster nel 2014 –  Accordo con il pregiudicato Berlusconi per le riforme – 80 euro promessi a tutti, dati a pochissimi – il 20% dei voti alle elezioni europee, divenuti il 40% – i licenziamenti all’AST di Terni, trasformati con l’aiuto dei sindacati in autolicenziamenti – i 1634 licenziamenti di meridiana, trasformati con l’aiuto dei sindacati in “esodo dei lavoratori” – La chiusura della FIAT di Termini Imerese, regalando 280 milioni di euro alla FIAT e condannando gli […] 0

    2015: ANNO I DEL GANGSTER

    Redazione di operai Contro, il 2015 sarà l’anno I della Repubblica dei padroni del gangster Renzi Ricordiamo brevemente alcuni successi del gangster nel 2014 –  Accordo con il pregiudicato Berlusconi per le riforme – 80 euro promessi a tutti, dati a pochissimi – il 20% dei voti alle elezioni europee, divenuti il 40% – i licenziamenti all’AST di Terni, trasformati con l’aiuto dei sindacati in autolicenziamenti – i 1634 licenziamenti di meridiana, trasformati con l’aiuto dei sindacati in “esodo dei lavoratori” – La chiusura della FIAT di Termini Imerese, regalando 280 milioni di euro alla FIAT e condannando gli […]

    Continue Reading