SIRTE: SI RIPETE LA GUERRA IN IRAQ

Redazione di Operai Contro, in Iraq la guerra iniziata nel 2003 non è finita. I terroristi USA hanno ucciso con i loro bombardamenti democratici e umanitari piu’ di un milione di persone. L’Irak è ormai diviso in tre: l’Irak dei Kurdi, l’Irak dei sunniti, l’Irak degli sciiti. La guerra durerà ancora a lungo, nessuno sa come dividere l’Irak tra Sciiti e Sunniti Bande di mercenari: Kurdi, Iraniani, del governo fantoccio di Bagdad percorrono l’Irak ammazzando uomini, donne e bambini. Li guidano gli assassini USA che iniziarono i bombardamenti nel 2003 per impossessarsi del petrolio. La scena si ripete in […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

in Iraq la guerra iniziata nel 2003 non è finita.

I terroristi USA hanno ucciso con i loro bombardamenti democratici e umanitari piu’ di un milione di persone.

L’Irak è ormai diviso in tre: l’Irak dei Kurdi, l’Irak dei sunniti, l’Irak degli sciiti.

La guerra durerà ancora a lungo, nessuno sa come dividere l’Irak tra Sciiti e Sunniti

Bande di mercenari: Kurdi, Iraniani, del governo fantoccio di Bagdad percorrono l’Irak ammazzando uomini, donne e bambini. Li guidano gli assassini USA che iniziarono i bombardamenti nel 2003 per impossessarsi del petrolio.

La scena si ripete in Libia: gli USA e i Francesi guidano bande di mercenari di Tobtuk, Egiziani. Da Tripoli scendono le bande armate dai padroni Italiani. Il loro obiettivo è quello di cacciare l’ISIS da Sirte.

Il risultato sarà lo stesso dell’Irak. In libia è iniziata da tempo una nuova guerra degli imperialisti per impossessarsi del petrolio libico

Un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.