ELECTROLUX

Condividi:

La Rappresentanza sindacale unitaria (Rsu) dell’Electrolux di Susegana (in provincia di Treviso), multinazionale metalmeccanica del settore elettrodomestico, ha reso noto che nella giornata di oggi, presso la portineria dello stabilimento, il Comitato referendario della Rsu dell’Electrolux “ha raccolto poco meno di mille firme”. Un successo “oltre ogni previsione”, hanno spiegato i delegati. Al banchetto ha partecipato anche l’assessore provinciale Amendola.

I lavoratori della fabbrica valorizzano l’esperienza che stanno conducendo: “La formazione di un comitato unitario di tutte le sigle della Rsu aziendali, per sottoscrivere i due referendum sul lavoro, rappresenta un caso unico in tutto il Veneto”, hanno sostenuto con comprensibile orgoglio. “Noi vogliamo costruire le condizioni – hanno osservato ancora – per abrogare la controriforma del governo Monti-Fornero sull’articolo 18 della legge 300 che ha “liberalizzato” i licenziamenti e contro l’articolo 8 della Finanziaria del 2011 che ha introdotto tra le altre, la possibile derogabilita’ in peggio delle norme che regolano i minimi salariali e normativi in materia di lavoro e della sua tutela a livello di singola azienda”.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.