Archive for Dicembre 4th, 2012

  • [k]Avevo davvero riposto in lei la mia fiducia, credevo che fosse una persona per bene, che difendesse la nostra Costituzione. Credevo che quei valori, di cui tanto parla, fossero davvero radicati in lei e fossero il punto di riferimento per ogni sua azione, per ogni sua decisione. Credevo che avrebbe scelto la vita e non la morte. E invece ha firmato la nostra condanna[k]. Inizia cosi la lettera che una mamma di Taranto, Tonia Marsella, ha inviato al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo la firma del decreto legge sull[k]Ilva, lettera che e’ stata diffusa dal comitato ambientalista [k]Donne […] 0

    UNA MAMMA DI TARANTO SCRIVE A NAPOLITANO

    [k]Avevo davvero riposto in lei la mia fiducia, credevo che fosse una persona per bene, che difendesse la nostra Costituzione. Credevo che quei valori, di cui tanto parla, fossero davvero radicati in lei e fossero il punto di riferimento per ogni sua azione, per ogni sua decisione. Credevo che avrebbe scelto la vita e non la morte. E invece ha firmato la nostra condanna[k]. Inizia cosi la lettera che una mamma di Taranto, Tonia Marsella, ha inviato al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo la firma del decreto legge sull[k]Ilva, lettera che e’ stata diffusa dal comitato ambientalista [k]Donne […]

    Continue Reading

  • Invertire la marcia Caro Operai Contro Ai padroni l’appetito di profitti vien mangiando. Nel 2009 alla Lever di Casalpusterlengo, 170 operai furono licenziati con la mobilita’. Ora l’azienda dichiara altri 23 esuberi e pretende una riduzione generalizzata dei salari. La mancanza di un adeguata lotta contro i licenziamenti del 2009 ha ringalluzzito il padrone, tornato alla carica con altre irricevibili pretese. Se la lezione dei 170 licenziamenti del 2009 e’ servita, oggi i 190 operai della Lever, dovrebbero reagire con una lotta risoluta e intelligente, contro i 23 licenziamenti e contro la riduzione generalizzata dei salari. Questo e’ cio’ […] 0

    INVERTIRE LA MARCIA

    Invertire la marcia Caro Operai Contro Ai padroni l’appetito di profitti vien mangiando. Nel 2009 alla Lever di Casalpusterlengo, 170 operai furono licenziati con la mobilita’. Ora l’azienda dichiara altri 23 esuberi e pretende una riduzione generalizzata dei salari. La mancanza di un adeguata lotta contro i licenziamenti del 2009 ha ringalluzzito il padrone, tornato alla carica con altre irricevibili pretese. Se la lezione dei 170 licenziamenti del 2009 e’ servita, oggi i 190 operai della Lever, dovrebbero reagire con una lotta risoluta e intelligente, contro i 23 licenziamenti e contro la riduzione generalizzata dei salari. Questo e’ cio’ […]

    Continue Reading

  • Il governo del cambiamento. Caro Operai Contro Bersani ha annunciato che il prossimo traguardo del PD sara’ [k]Il governo del cambiamento[k]. Chi si aspettava delle indicazioni, dei cenni sul programma o sui suoi contenuti, e’ rimasto deluso. Bersani per realizzare il governo del cambiamento, mettera [k]in campo una nuova generazione con qualche presidio di esperienza[k]. Ancora una volta Bersani non dice cosa riserva il programma del PD al governo, dal momento che, affidarsi ad una nuova generazione, di per se’ non costituisce alcun programma. Dopo la vittoria al ballottaggio, Bersani ha dichiarato che l’importante e’ [k]non raccontare favole[k]. Ma […] 0

    IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO

    Il governo del cambiamento. Caro Operai Contro Bersani ha annunciato che il prossimo traguardo del PD sara’ [k]Il governo del cambiamento[k]. Chi si aspettava delle indicazioni, dei cenni sul programma o sui suoi contenuti, e’ rimasto deluso. Bersani per realizzare il governo del cambiamento, mettera [k]in campo una nuova generazione con qualche presidio di esperienza[k]. Ancora una volta Bersani non dice cosa riserva il programma del PD al governo, dal momento che, affidarsi ad una nuova generazione, di per se’ non costituisce alcun programma. Dopo la vittoria al ballottaggio, Bersani ha dichiarato che l’importante e’ [k]non raccontare favole[k]. Ma […]

    Continue Reading

  • La crisi economica avanza. Non ci sono balle che tengano. Ancora un calo a due cifre per il mercato dell’auto in Italia. A novembre le immatricolazioni di nuove vetture, secondo i dati diffusi dal Ministero delle infrastrutture, sono diminuite del 20,10%, attestandosi a 106.491 unita’ contro le 133.284 del novembre 2011. Ad ottobre il mercato aveva segnato un calo del 12,39%. Le nuove immatricolazioni in Italia di Fiat Group Automobiles a novembre sono diminuite del 16,5% a 31.649 unita’, contro le 37.924 di un anno fa. Ad ottobre le vendite del gruppo torinese avevano registrato un calo del 10,32%. […] 0

    LA CRISI AVANZA, AUTO NUOVO CROLLO

    La crisi economica avanza. Non ci sono balle che tengano. Ancora un calo a due cifre per il mercato dell’auto in Italia. A novembre le immatricolazioni di nuove vetture, secondo i dati diffusi dal Ministero delle infrastrutture, sono diminuite del 20,10%, attestandosi a 106.491 unita’ contro le 133.284 del novembre 2011. Ad ottobre il mercato aveva segnato un calo del 12,39%. Le nuove immatricolazioni in Italia di Fiat Group Automobiles a novembre sono diminuite del 16,5% a 31.649 unita’, contro le 37.924 di un anno fa. Ad ottobre le vendite del gruppo torinese avevano registrato un calo del 10,32%. […]

    Continue Reading

  • e’ un’assicurazione a rovescio: se c’e’ un freddo eccezionale come lo scorso anno, l’Enel attivera’ le sue centrali a olio combustibile per risparmiare gas ed evitare black out, se il clima e’ mite non lo fara’. Ma in ogni caso noi consumatori pagheremo 250 milioni di euro in bolletta, soldi che andranno di fatto all’Enel in cambio della disponibilita’ a utilizzare quegli impianti, ormai poco utilizzati e inquinanti. Praticamente tutte le centrali potenzialmente coinvolte nell’operazione, del resto, sono dell’Enel, partecipata dal Tesoro al 31,2%. E se non ci sara’ alcuna ondata di freddo particolarmente intensa, azienda e Stato si […] 0

    ENEL, 250 MILIONI DI EURO IN PIU’

    e’ un’assicurazione a rovescio: se c’e’ un freddo eccezionale come lo scorso anno, l’Enel attivera’ le sue centrali a olio combustibile per risparmiare gas ed evitare black out, se il clima e’ mite non lo fara’. Ma in ogni caso noi consumatori pagheremo 250 milioni di euro in bolletta, soldi che andranno di fatto all’Enel in cambio della disponibilita’ a utilizzare quegli impianti, ormai poco utilizzati e inquinanti. Praticamente tutte le centrali potenzialmente coinvolte nell’operazione, del resto, sono dell’Enel, partecipata dal Tesoro al 31,2%. E se non ci sara’ alcuna ondata di freddo particolarmente intensa, azienda e Stato si […]

    Continue Reading

  • Facebook Comments 0

    SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

    Facebook Comments

    Continue Reading

  • NO TAV A Lione, cronache di ordinaria democrazia Domenica 2 dicembre 2012 Secondo la Prefettura della Savoia noi “rappresentiamo una minaccia per l’ordine pubblico in Francia, per esserci opposti in maniera reiterata e illegale alle autorita’ del nostro paese, in occasione delle manifestazioni connesse alla lotta e all’opposizione alla costruzione del collegamento ad alta velocita’ tra Torino e Lyon” Questo e’ l’incipit del decreto che ci e’ stato consegnato oggi al commissariato di Modane dal capitano Ste’fane Queval. Piu’ sotto c’e’ un lungo elenco di reati che avremmo commesso tra il 2009 e il 2012. Entrambi avremmo piu’ volte […] 0

    NO TAV A Lione, cronache di ordinaria democrazia

    NO TAV A Lione, cronache di ordinaria democrazia Domenica 2 dicembre 2012 Secondo la Prefettura della Savoia noi “rappresentiamo una minaccia per l’ordine pubblico in Francia, per esserci opposti in maniera reiterata e illegale alle autorita’ del nostro paese, in occasione delle manifestazioni connesse alla lotta e all’opposizione alla costruzione del collegamento ad alta velocita’ tra Torino e Lyon” Questo e’ l’incipit del decreto che ci e’ stato consegnato oggi al commissariato di Modane dal capitano Ste’fane Queval. Piu’ sotto c’e’ un lungo elenco di reati che avremmo commesso tra il 2009 e il 2012. Entrambi avremmo piu’ volte […]

    Continue Reading

  • Facebook Comments 0

    ILVA, NAPOLITANO HA FIRMATO

    Facebook Comments

    Continue Reading