Archive for 30 Gennaio, 2015

  • Redazione, ti invitiamo a ripubblicare il comunicato sindacale per il 1 maggio un lavoratore della scala COMUNICATO SINDACALE Mercoledì 21 gennaio si è svolta l’assemblea generale dei lavoratori del Teatro iscritti alla CGIL. La Direzione del Teatro, dopo aver prima negato (con il vecchio sovrintendente Lissner) e poi tergiversato, ha infine comunicato alle OO.SS. e alle RSA dei lavoratori, di aver fissato per la Prima di Turandot, la data del 1° maggio 2015. La Direzione ha quindi mandato a tutti una lettera allo scopo di verificare la “disponibilità” individuale per la data in oggetto. Come CGIL abbiamo invitato i […] 0

    IL 1 MAGGIO NON SI LAVORA

    Redazione, ti invitiamo a ripubblicare il comunicato sindacale per il 1 maggio un lavoratore della scala COMUNICATO SINDACALE Mercoledì 21 gennaio si è svolta l’assemblea generale dei lavoratori del Teatro iscritti alla CGIL. La Direzione del Teatro, dopo aver prima negato (con il vecchio sovrintendente Lissner) e poi tergiversato, ha infine comunicato alle OO.SS. e alle RSA dei lavoratori, di aver fissato per la Prima di Turandot, la data del 1° maggio 2015. La Direzione ha quindi mandato a tutti una lettera allo scopo di verificare la “disponibilità” individuale per la data in oggetto. Come CGIL abbiamo invitato i […]

    Continue Reading

  • Redazione Operai Contro, la UE vuole l’assicurazione che il nuovo governo paghi i debiti. La UE ha dato soldi ai padroni e alle banche greche paghino loro i debiti. Il nuovo capo del governo deve armare gli operai per imporre ai padroni e alle banche di pagare il debito. Il nuovo capo del governo deve immediatamente fare quanto ha promesso: – aumentare il salario minimo agli operai da 450 € a 750 € – dare l’assistenza sanitaria anche ai disoccupati Solo gli operai armati possono garantire il rispetto delle promesse Un operaio greco Nella foto il nuovo ministro delle […] 0

    GRECIA: LE TRATTATIVE CON LA UE

    Redazione Operai Contro, la UE vuole l’assicurazione che il nuovo governo paghi i debiti. La UE ha dato soldi ai padroni e alle banche greche paghino loro i debiti. Il nuovo capo del governo deve armare gli operai per imporre ai padroni e alle banche di pagare il debito. Il nuovo capo del governo deve immediatamente fare quanto ha promesso: – aumentare il salario minimo agli operai da 450 € a 750 € – dare l’assistenza sanitaria anche ai disoccupati Solo gli operai armati possono garantire il rispetto delle promesse Un operaio greco Nella foto il nuovo ministro delle […]

    Continue Reading

  • dal fatto quotidiano Il padre accusato di essere vicino alla mafia, il fratello presidente della Regione Sicilia ucciso da Cosa Nostra e morto tra le sue braccia. La carriera nella Democrazia Cristiana, le dimissioni da ministro sulla legge Mammì, vicepremier di D’Alema. Definì l’ingresso di Fi nel Ppe “un incubo irrazionale”. Autore del Mattarellum, da giudice costituzionale ha bocciato il Porcellum No, forse non passerà alla storia solo per il Mattarellum, la legge elettorale che nel 1994 avrebbe dovuto traghettare l’Italia verso laseconda Repubblica e che l’ha condotta invece, secondo i critici più feroci, nelle sabbie mobili del berlusconismo. […] 0

    Sergio Mattarella, chi è il candidato al Colle: vecchio Dc carta del Rottamatore

    dal fatto quotidiano Il padre accusato di essere vicino alla mafia, il fratello presidente della Regione Sicilia ucciso da Cosa Nostra e morto tra le sue braccia. La carriera nella Democrazia Cristiana, le dimissioni da ministro sulla legge Mammì, vicepremier di D’Alema. Definì l’ingresso di Fi nel Ppe “un incubo irrazionale”. Autore del Mattarellum, da giudice costituzionale ha bocciato il Porcellum No, forse non passerà alla storia solo per il Mattarellum, la legge elettorale che nel 1994 avrebbe dovuto traghettare l’Italia verso laseconda Repubblica e che l’ha condotta invece, secondo i critici più feroci, nelle sabbie mobili del berlusconismo. […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la terza guerra mondiale si espande. dall’ANSA Un’ondata di attacchi coordinati con colpi di mortaio e autobomba ha causato oggi almeno una trentina di morti e decine di feriti, quasi tutti uomini fra le forze di sicurezza egiziane, in una delle giornate più sanguinose vissute nel turbolento Sinai settentrionale fin dalla svolta politica che ha portato al potere al Cairo l’ex generale Abdel Fattah al-Sisi. Ad essere colpiti è stata di nuovo Sheikh Zuwaid, dove risultano essere stati centrati una decina di obiettivi, oltre alle località di Arish e della parte egiziana di Rafah, al […] 0

    IL DITTATORE EGIZIANO, Abdel Fattah al-Sisi, NON HA PACE

    Redazione di Operai Contro, la terza guerra mondiale si espande. dall’ANSA Un’ondata di attacchi coordinati con colpi di mortaio e autobomba ha causato oggi almeno una trentina di morti e decine di feriti, quasi tutti uomini fra le forze di sicurezza egiziane, in una delle giornate più sanguinose vissute nel turbolento Sinai settentrionale fin dalla svolta politica che ha portato al potere al Cairo l’ex generale Abdel Fattah al-Sisi. Ad essere colpiti è stata di nuovo Sheikh Zuwaid, dove risultano essere stati centrati una decina di obiettivi, oltre alle località di Arish e della parte egiziana di Rafah, al […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, il comune di Melfi ha varato una serie di agevolazioni per i nuovi assunti alla Fiat di Melfi ( ora gruppo Fca ), che vorranno insediarsi e prendere la residenza a Melfi. Evidentemente l’amministrazione comunale di Melfi, ha valutato che 300 assunti in Fiat (seppur interinali) se un pò agevolati potrebbero costituire un affare immobiliare, ed anche rinvigorire un po’ l’economia spicciola. Al tempo stesso non si correrebbe il rischio di una fioritura di baracche sul territorio comunale, come avvenne a Torino negli anni ’50 e ’60, quando i numeri delle assunzioni e i tempi erano […] 0

    Fiat Melfi: più sfruttamento, meno salario e “ponti d’oro”.  

    Caro Operai Contro, il comune di Melfi ha varato una serie di agevolazioni per i nuovi assunti alla Fiat di Melfi ( ora gruppo Fca ), che vorranno insediarsi e prendere la residenza a Melfi. Evidentemente l’amministrazione comunale di Melfi, ha valutato che 300 assunti in Fiat (seppur interinali) se un pò agevolati potrebbero costituire un affare immobiliare, ed anche rinvigorire un po’ l’economia spicciola. Al tempo stesso non si correrebbe il rischio di una fioritura di baracche sul territorio comunale, come avvenne a Torino negli anni ’50 e ’60, quando i numeri delle assunzioni e i tempi erano […]

    Continue Reading