IL RICATTO DEL GANGSTER

Redazione di Operai Contro, il gangster Renzi lancia il suo ricatto sulle riforme che ha concordato con il gangster Berlusconi: “Confermo tutto, ma deve essere chiaro che anche chi frena andrebbe a casa”. Andare al voto? “Non ci voglio nemmeno pensare, nel senso che non voglio stare a fare la minaccia “sennò vi porto a votare”, intanto perché non spetta a me ma al presidente della Repubblica”. La democrazia borghese va avanti in questo modo: ladrocinii, condanne a morte della popolazione, ricatti dei gangster. Perché non mandarli a casa tutti e per sempre? Un lettore Facebook Comments
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

il gangster Renzi lancia il suo ricatto sulle riforme che ha concordato con il gangster Berlusconi:

“Confermo tutto, ma deve essere chiaro che anche chi frena andrebbe a casa”.

Andare al voto? “Non ci voglio nemmeno pensare, nel senso che non voglio stare a fare la minaccia “sennò vi porto a votare”, intanto perché non spetta a me ma al presidente della Repubblica”.

La democrazia borghese va avanti in questo modo: ladrocinii, condanne a morte della popolazione, ricatti dei gangster.

Perché non mandarli a casa tutti e per sempre?

Un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.