PRODUTTIVITA’ A RITMI SCHUMACHER

Condividi:

Caro Operai Contro,

voglio dirti una cosa, ma concedimi prima una premessa.
Come sai la nascita e lo sviluppo dell’industria e del macchinario, ha trasformato l’operaio/artigiano in operaio appendice del macchinario, gli vengono richieste mansioni sempre piu’ semplificate e ripetitive, esonerato dall’uso delle sue capacita’ intellettive. Proprio da questo dato di fatto, temi come meritocrazia, carriera, produttivita’, competitivita’, selezioni dei talenti, di cui si parla nel blog delle RSU Ferrari, sono temi usati da padroni e sindacati compromessi, per sottomettere gli operai alla produttivita’ e premiare l[k]aristocrazia operaia, funzionale al comando sugli operai nel sistema di fabbrica.
Il fatto
Sul blog della Rsu Ferrari ci si imbatte in articoli che fanno accaponare la pelle. Probabilmente, l’autore ha metabolizzato l’efficentismo della Ferrari, auto di formula uno, che gareggia ai primi posti sui circuiti mondiali, ed ora lo propaga agli operai quale efficientismo nella produzione.
Tutta melodia per papa’ Montezemolo!
Prima un elogio alla meritocrazia (3 marzo 2008), poi alla produttivita’, (11 aprile 2008). L’autore bacchetta l’imprenditoria italica un po’ restia dice, ad applicare la meritocrazia, questo, leggiamo testualmente, compromette la creazione di una miglior classe dirigente, l’aumento della competitivita’ del Paese e la selezione dei veri talenti!
Montezemolo gode e brinda col sindacato!
Il nostro ispirato autore chiama riforme[k] gli accordi sul TFR, e quello sul welfare del luglio 2007, senza criticarli lontanamente, cosi� pure per il rinnovo di molti contratti di categoria. Tutto fila liscia come l’olio per il nostro articolista che conclude mettendoci in guardia sulla linea dei Confederali che deve indurci comunque ad una profonda riflessione sulle direttive future, riguardanti il mondo del lavoro[k] Come e’ buono e previdente lei, vien da dire alla Fantozzi, che ci invita ad una profonda riflessione sulle direttive future[k].
Caro operai Contro, mi chiedo come e’ possibile che su un blog di una RSU si leggano simile cose?
Possibile che gli operai della Ferrari ragionano veramente cosi’? Io voglio sperare di no, e che sia qualcuno, che rema contro gli operai, approfittando del fatto che, in buona fede gli hanno affidato la gestione del blog delle RSU. Speriamo che la gestione del blog, passi nelle mani di operai che si battono per i loro interessi collettivi.
Un saluto da un tuo affezionato lettore.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.