VELTRONI E L’EGOISMO

Condividi:

VELTRONI: MOLTE FAMIGLIE RISCHIANO AUTUNNO DURISSIMO
“C’e’ il rischio di un autunno durissimo per molte famiglie”. Lo afferma il segretario del Pd, Walter Veltroni, intervenendo al congresso dei Socialisti. “L’egoismo sociale – sostiene Veltroni – caratterizza la destra e lo vediamo anche nella gerarchia delle attivita’ della vita pubblica”. “C’e’ attenzione su alcuni temi – prosegue – mentre su altri, come la questione sociale, non ce n’e’, quando invece questi dovrebbero essere la priorita’ del governo. C’e’ il rischio di un autunno durissimo per molte famiglie”.

ARRIVA VELTRONI E UNA PARTE DELL’ASSEMBLEA FISCHIA – L’ingresso di Walter Veltroni al congresso del Partito socialista e’ stato fischiato da una parte dell’assemblea. La presidente, Maria Rosaria Manieri, ha richiamato i presenti alla correttezza mentre Ugo Intini, che stava parlando al momento dell’arrivo di Veltroni, si e’ detto “indignato” e ha affermato di non avere “mai sentito niente del genere in un’assemblea socialista”.

‘NOSTRE RADICI COMUNI’; MA LA PLATEA FISCHIA – Nuova bordata di fischi al segretario del Pd Walter Veltroni, quando in un passaggio del suo intervento al congresso dei Socialisti, il leader dei Democratici sottolinea “la provenienza da una storia complicata e articolata ma che ha radici comuni”. Il passaggio non piace ai delegati socialisti, che iniziano a fischiarlo; ma Veltroni senza interrompersi aggiunge: “La nostra storia e’ fatta di lotte sindacali e di esperienze rappresentate dal comandante Ricci, che riguardano la lotta partigiana”. Infine, un omaggio direttamente alla storia socialista: “La vostra tradizione ha per prima capito le ragioni che legano la giustizia alla domanda di liberta’”. Citando il 1956 il segretario del Pd aggiunge: “In quell’occasione hanno avuto ragione i socialisti”.

SENZA BLOCCA-PROCESSI CLIMA CAMBIA – “Con il ritiro dell’emendamento per bloccare i processi si potrebbero creare le condizioni per un clima diverso”. Lo afferma il segretario del Pd, Walter Veltroni, prima di lasciare il congresso nazionale del Partito socialista.

“Si parla molto – prosegue Veltroni – della qualita’ e degli interventi dell’opposizione, che ha gia’ ottenuto risultati come il ritiro del dl su Retequattro e la decisione di non presentare il dl sulle intercettazioni. Da parte del governo – aggiunge ancora – deve esserci il ritiro dell’emendamento per bloccare i processi contenuto nel decreto sicurezza, perche’ avrebbe effetti devastanti su tanti processi che riguardano la sicurezza dei cittadini. Come si e’ deciso di evitare il decreto sulle intercettazioni, cosi adesso credo si debba avere un senso di responsabilita’ togliendo qualcosa che non solo non c’entra nulla col dl sicurezza ma che, se inserito, viola proprio la sicurezza dei cittadini. Se tolgono il blocca-processi e’ chiaro che il clima diventa diverso”. “Sul disegno di legge Alfano – osserva ancora il segretario del Pd – la nostra posizione e’ contraria nel merito, pero’ e’ chiaro che alcune delle violazioni piu’ palesi sono state contrastate. Se invece resta il blocca-processi – conclude – ci sara’ un inasprimento generale del clima”.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.