Giornale, Numero 15 del 15 maggio 2018

La guerra imperialista in medio oriente

L’ambasciata americana apre a Gerusalemme in una giornata segnata dalla strage dei palestinesi di Gaza. Una sessantina di manifestanti palestinesi, sono rimasti uccisi dal fuoco dell’esercito israeliano lungo la barriera […]

L’ambasciata americana apre a Gerusalemme in una giornata segnata dalla strage dei palestinesi di Gaza.

Una sessantina di manifestanti palestinesi, sono rimasti uccisi dal fuoco dell’esercito israeliano lungo la barriera difensiva ed oltre 2800 feriti, di cui 27 versano in condizioni gravi.

In medio oriente dalla fine della seconda guerra mondiale non c’è stato un giorno di pace.

La guerra tra gli imperialisti ha coinvolto tutti i popoli del medio oriente e la popolazione dei poveri cristi hanno pagato pesantemente lo scontro tra gli imperialisti

Il capitale finanziario di tutti gli imperialisti ( nato dall’integrazione tra capitale bancario e industriale) è in lotta armata in medio oriente.

Il problema è la suddivisione del mondo tra gli imperialisti e il possesso del petrolio e delle vie di trasporto.

In questa veste  lo stato d’Israele (nato dopo la seconda guerra mondiale) ha assunto la funzione di arma contro i paesi arabi a sostegno dell’imperialismo americano.

I borghesi d’Israele vogliono accreditare Israele come lo stato degli ebrei scampati al massacro dei fascisti e nazisti in Europa.

“Il regime israeliano – ha tuonato il ministro degli esteri di Teheran Mohammad Javad Zarif – massacra innumerevoli palestinesi a sangue freddo durante una protesta nella più grande prigione a cielo aperto del mondo”

La guerra tra gli imperialisti in medio oriente è solo agli inzi

 

Un operaio di Genova

Lascia una risposta