Archive for Maggio 13th, 2018

  • Redazione di Operai Contro, per la strage di operai non ci sono ne feste, ne sabati o domeniche Oggi è toccato a 4 operai di una fonderia Quattro operai sono rimasti ustionati all’interno delle Acciaierie Venete, a Padova. Gli operai sono stati investiti da una colata di materiale incandescente. Laq strage di operai non ha nazionalità. Uno dei tre operai più gravi è un italiano, gli altri due sono un lavoratore di origine romena ed uno di origine francese.  Due hanno riportato ustioni al 100% del corpo, e sono in condizioni gravissime. Praticamente sono stati bruciatoi vivi.  Un terzo […] 0

    Padova, colata investe operai di unʼacciaieria

    Redazione di Operai Contro, per la strage di operai non ci sono ne feste, ne sabati o domeniche Oggi è toccato a 4 operai di una fonderia Quattro operai sono rimasti ustionati all’interno delle Acciaierie Venete, a Padova. Gli operai sono stati investiti da una colata di materiale incandescente. Laq strage di operai non ha nazionalità. Uno dei tre operai più gravi è un italiano, gli altri due sono un lavoratore di origine romena ed uno di origine francese.  Due hanno riportato ustioni al 100% del corpo, e sono in condizioni gravissime. Praticamente sono stati bruciatoi vivi.  Un terzo […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, per anni sindacalisti e politici hanno permesso ai padroni della Timac( fabbrica di fertilizzanti) di inquinare la falda acquifera e di far ammalare noi operai. Il solito ricatto. Se volevamo il salario per sopravvivere noi e le nostre famiglie dovevamo stare zitti e lavorare. In questo modo i sindacalisti garantivano i profitti al padrone. Poi nel 2015  è scattato l’obbligo di bonifica, disposto dalla Provincia ,  a cui la Timac avrebbe dovuto ottemperare già da tempo I padroni non hanno fatto niente, i sindacalisti hanno continuato a difendere i profitti del padrone della Timac Sindacatlisti […] 0

    TIMAC DI BARLETTA: LICENZIAMENTO COLLETIVO DEGLI OPERAI

    Redazione di Operai Contro, per anni sindacalisti e politici hanno permesso ai padroni della Timac( fabbrica di fertilizzanti) di inquinare la falda acquifera e di far ammalare noi operai. Il solito ricatto. Se volevamo il salario per sopravvivere noi e le nostre famiglie dovevamo stare zitti e lavorare. In questo modo i sindacalisti garantivano i profitti al padrone. Poi nel 2015  è scattato l’obbligo di bonifica, disposto dalla Provincia ,  a cui la Timac avrebbe dovuto ottemperare già da tempo I padroni non hanno fatto niente, i sindacalisti hanno continuato a difendere i profitti del padrone della Timac Sindacatlisti […]

    Continue Reading

  • Redsazione di  Operai Contro, la lega di Salvini e  il M5S di Di Maio proseguono a scivere il loro contratto di governo. I due grandi partiti della piccola borghesia hanno alla fine avuto il via libera dai padroni per il tentativo di formare un loro governo che salvaguardi gli interessi del capitale finanziario e industriale e dia un contentino alla piccola borghesia del nord e a quella del Sud. Alla fine il pregiudicato Berlusconi si è dovuto fare da parte. Il rischio per la borghesia era grande: Diventavano necessarie nuove elezioni ed il rischio che le posizioni di Lega […] 0

    CONTRATTO PER IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO

    Redsazione di  Operai Contro, la lega di Salvini e  il M5S di Di Maio proseguono a scivere il loro contratto di governo. I due grandi partiti della piccola borghesia hanno alla fine avuto il via libera dai padroni per il tentativo di formare un loro governo che salvaguardi gli interessi del capitale finanziario e industriale e dia un contentino alla piccola borghesia del nord e a quella del Sud. Alla fine il pregiudicato Berlusconi si è dovuto fare da parte. Il rischio per la borghesia era grande: Diventavano necessarie nuove elezioni ed il rischio che le posizioni di Lega […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, ho letto su queste pagine che l’Italia con in testa la Lombardia, detiene il record dei morti sul lavoro nei paesi europei. Voglio aggiungere che si tratta di un record favorito, propiziato e accompagnato da una legislazione sulla sicurezza nei posti di lavoro, che negli ultimi anni è stata amputata dai governi che si sono avvicendati. “Non si può andare al lavoro per morire”, ha dichiarato di recente il capo dello Stato Mattarella. Detta da lui è solo una bella frase ad effetto, dal momento che i partiti riceventi il mandato di formare i governi, da […] 0

    Morti sul lavoro: la legislazione asservita al profitto

    Caro Operai Contro, ho letto su queste pagine che l’Italia con in testa la Lombardia, detiene il record dei morti sul lavoro nei paesi europei. Voglio aggiungere che si tratta di un record favorito, propiziato e accompagnato da una legislazione sulla sicurezza nei posti di lavoro, che negli ultimi anni è stata amputata dai governi che si sono avvicendati. “Non si può andare al lavoro per morire”, ha dichiarato di recente il capo dello Stato Mattarella. Detta da lui è solo una bella frase ad effetto, dal momento che i partiti riceventi il mandato di formare i governi, da […]

    Continue Reading