Archive for Giugno, 2018

  • Redazione Operai Contro, Di Maio afferma che forse la prossima settimana sarà varato il “decreto dignita” Contratti a termine più cari, tetto quattro proroghe – Si interviene innanzitutto sui contratti a termine. Non viene toccato il limite massimo di durata che resta di 36 mesi, ma ogni rinnovo a partire dal secondo avrà un costo contributivo crescente dello 0,5 per cento. Inoltre si stabilisce che le proroghe non potranno essere più di 4 (attualmente si può arrivare fino a cinque). Viene anche aumentato a 270 giorni il termine per impugnarlo. Tornano le causali, anche somministrazione in tetto 20% – […] 0

    LA DIGNITA SECONDO DI MAIO

    Redazione Operai Contro, Di Maio afferma che forse la prossima settimana sarà varato il “decreto dignita” Contratti a termine più cari, tetto quattro proroghe – Si interviene innanzitutto sui contratti a termine. Non viene toccato il limite massimo di durata che resta di 36 mesi, ma ogni rinnovo a partire dal secondo avrà un costo contributivo crescente dello 0,5 per cento. Inoltre si stabilisce che le proroghe non potranno essere più di 4 (attualmente si può arrivare fino a cinque). Viene anche aumentato a 270 giorni il termine per impugnarlo. Tornano le causali, anche somministrazione in tetto 20% – […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, Da gennaio a maggio, si legge nel rapporto Inail presentato mercoledì 27 giugno alla Camera, sono state fatte 389 denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale  “I morti sul lavoro non sono numeri ma persone”, ha commentato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio. Luigi Di Maio al solito dice banalità. I morti sono operai, schiavi-salariati dei padroni. Gli operai sono uccisi per il profitto dei padroni. Di Maio non lo dice. Cosa farà il governo M5S- lega? Un incidente mortale su due ha coinvolto lavoratori di età tra i 50 e […] 0

    LA STRAGE DEGLI OPERAI

    Redazione di operai Contro, Da gennaio a maggio, si legge nel rapporto Inail presentato mercoledì 27 giugno alla Camera, sono state fatte 389 denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale  “I morti sul lavoro non sono numeri ma persone”, ha commentato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio. Luigi Di Maio al solito dice banalità. I morti sono operai, schiavi-salariati dei padroni. Gli operai sono uccisi per il profitto dei padroni. Di Maio non lo dice. Cosa farà il governo M5S- lega? Un incidente mortale su due ha coinvolto lavoratori di età tra i 50 e […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Alin Shamiul, operaio di 33 anni è stato ucciso a Venezia per il profitto dei padroni. Per gli operai la morte non guarda le nazionalità. Ogni operaio è una possibile vittima. Alin era operaio in una lavanderia industriale. Ancora una volta le autorità daranno la colpa agli errori degli operai. Ancora una volta i sindacalisti faranno le condoglianze ai familiari. Avanti al prossimo operaio. la strage continua Un amico di Venezia Facebook Comments 0

    Operaio muore in una lavanderia industriale a Mestre

    Redazione di Operai Contro, Alin Shamiul, operaio di 33 anni è stato ucciso a Venezia per il profitto dei padroni. Per gli operai la morte non guarda le nazionalità. Ogni operaio è una possibile vittima. Alin era operaio in una lavanderia industriale. Ancora una volta le autorità daranno la colpa agli errori degli operai. Ancora una volta i sindacalisti faranno le condoglianze ai familiari. Avanti al prossimo operaio. la strage continua Un amico di Venezia Facebook Comments

    Continue Reading

  • L’assemblea del 23 giugno a Pomigliano è stata una prova di come gli operai, tra l’altro di uno dei settori più importanti, quello automobilistico, possano in proprio mettere in campo il tentativo di incominciare una discussione seria sul problema dell’autorganizzazione indipendente degli operai. L’assemblea è stata partecipata. C’erano circa 150 persone di cui almeno 50 erano operai provenienti in maggioranza dal comparto automobilistico FCA (Pomigliano, Melfi, Termoli, Cassino, Torino, Pratola Serra). Ma erano presenti anche altre fabbriche come la INNSE di Milano e la GKN Driveline di Firenze. La presidenza era composta da soli operai del comitato operai autorganizzati […] 0

    Assemblea operaia, Pomigliano, 23 giugno 2018

    L’assemblea del 23 giugno a Pomigliano è stata una prova di come gli operai, tra l’altro di uno dei settori più importanti, quello automobilistico, possano in proprio mettere in campo il tentativo di incominciare una discussione seria sul problema dell’autorganizzazione indipendente degli operai. L’assemblea è stata partecipata. C’erano circa 150 persone di cui almeno 50 erano operai provenienti in maggioranza dal comparto automobilistico FCA (Pomigliano, Melfi, Termoli, Cassino, Torino, Pratola Serra). Ma erano presenti anche altre fabbriche come la INNSE di Milano e la GKN Driveline di Firenze. La presidenza era composta da soli operai del comitato operai autorganizzati […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Le persone che vivono in povertà assoluta in Italia superano i 5 milioni nel 2017. Le famiglie in povertà assoluta sono stimate in 1 milione e 778mila e vi vivono 5 milioni e 58 mila individui. L’incidenza della povertà assoluta è del 6,9% per le famiglie (era 6,3% nel 2016) e dell’8,4% per gli individui (da 7,9%). Entrambi i valori sono i più alti della serie storica. L’aumento della povertà assoluta colpisce soprattutto il Mezzogiorno dove vive in questa condizione oltre uno su dieci. L’incidenza stimata dall’Istat, nel Sud Italia, sale da 8,5% nel 2016 […] 0

    Oltre 5 milioni di italiani in povertà assoluta.

    Redazione di Operai Contro, Le persone che vivono in povertà assoluta in Italia superano i 5 milioni nel 2017. Le famiglie in povertà assoluta sono stimate in 1 milione e 778mila e vi vivono 5 milioni e 58 mila individui. L’incidenza della povertà assoluta è del 6,9% per le famiglie (era 6,3% nel 2016) e dell’8,4% per gli individui (da 7,9%). Entrambi i valori sono i più alti della serie storica. L’aumento della povertà assoluta colpisce soprattutto il Mezzogiorno dove vive in questa condizione oltre uno su dieci. L’incidenza stimata dall’Istat, nel Sud Italia, sale da 8,5% nel 2016 […]

    Continue Reading

  • Redazione, più di 5 milioni di immigrati regolari in Italia, superano i 6 milioni con gli irregolari, tanti di loro sono operai presenti in ogni settore, fanno parte degli oltre 8 milioni di operai in Italia. Ma non è solo questione di numeri, vediamo alcune brevi considerazioni. Il razzismo di Salvini muove dalla falsità per la quale le disuguaglianze sociali, non sarebbero prodotte dal sistema sociale organizzato per garantire i profitti a padroni, alle banche, ai bottegai grandi e piccoli. Ossia per garantire a tutti coloro che hanno interesse a sostenere qualsiasi forma politica, compreso razzismo e fascismo, pur […] 0

    IL RAZZISMO CONTROI MIGRANTI E’ UN ATTACCO A TUTTI GLI OPERAI

    Redazione, più di 5 milioni di immigrati regolari in Italia, superano i 6 milioni con gli irregolari, tanti di loro sono operai presenti in ogni settore, fanno parte degli oltre 8 milioni di operai in Italia. Ma non è solo questione di numeri, vediamo alcune brevi considerazioni. Il razzismo di Salvini muove dalla falsità per la quale le disuguaglianze sociali, non sarebbero prodotte dal sistema sociale organizzato per garantire i profitti a padroni, alle banche, ai bottegai grandi e piccoli. Ossia per garantire a tutti coloro che hanno interesse a sostenere qualsiasi forma politica, compreso razzismo e fascismo, pur […]

    Continue Reading

  • Caro Operaio Contro, Sono finiti i tempi in cui il M5S criticava i 13 precedenti decreti salva profitti dei padroni varati dal 2012 dai precedenti governi. Di Maio è pronto a varare il 14 decreto salva profitti dei padroni all’ILVA di Taranto Arcelor-Mittal insiste nel voler licenziare 6000 operai Di Maio si appresta a chiedere per piacere ad Arcelor-Mittal di rinviare l’ingresso negli impianti dell’ILVA. Di Maio garantirebbe un regalo in euro agli attuali commissari straordinari che attualmente gestiscono l’ILVA Senza Di Maio con Di Maio, il destino di noi operai è continuare a produrre acciaio con la morte […] 0

    ILVA: 14 decreto salva-padroni del ministro Di Maio

    Caro Operaio Contro, Sono finiti i tempi in cui il M5S criticava i 13 precedenti decreti salva profitti dei padroni varati dal 2012 dai precedenti governi. Di Maio è pronto a varare il 14 decreto salva profitti dei padroni all’ILVA di Taranto Arcelor-Mittal insiste nel voler licenziare 6000 operai Di Maio si appresta a chiedere per piacere ad Arcelor-Mittal di rinviare l’ingresso negli impianti dell’ILVA. Di Maio garantirebbe un regalo in euro agli attuali commissari straordinari che attualmente gestiscono l’ILVA Senza Di Maio con Di Maio, il destino di noi operai è continuare a produrre acciaio con la morte […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, Di Maio per la milionesima volta ha dichiarato: “taglieremo le pensioni d’oro” per aumentare le pensioni minime. Di Maio si comporta come se le pensioni da fame fossero solo quelle minime. Invece i dati dell’Inps dicono che nel 2017, su 17.88 milioni di pensioni private, ben 12,8 milioni ovvero il 70,8%, sono inferiori a mille euro mensili. Forse Di Maio vuole fare come Berlusconi che, alle pensioni minime di 450 euro, fece l’elemosina e lasciò la stragrande maggioranza delle pensioni sotto i mille euro? Da non dimenticare inoltre che, la Corte Costituzionale dichiarò illegittimo e abolì […] 0

    Di Maio trucca le carte

    Caro Operai Contro, Di Maio per la milionesima volta ha dichiarato: “taglieremo le pensioni d’oro” per aumentare le pensioni minime. Di Maio si comporta come se le pensioni da fame fossero solo quelle minime. Invece i dati dell’Inps dicono che nel 2017, su 17.88 milioni di pensioni private, ben 12,8 milioni ovvero il 70,8%, sono inferiori a mille euro mensili. Forse Di Maio vuole fare come Berlusconi che, alle pensioni minime di 450 euro, fece l’elemosina e lasciò la stragrande maggioranza delle pensioni sotto i mille euro? Da non dimenticare inoltre che, la Corte Costituzionale dichiarò illegittimo e abolì […]

    Continue Reading

  •   Ha lavorato per trentacinque anni all’ILVA di Taranto come operaio di acciaieria, addetto alle pulizie industriali e manovratore venendo esposto all’amianto, il cancerogeno killer che non lascia scampo. Il verdetto medico delle scorse settimane è stato mesotelioma pleurico, il tumore di certezza provocato dall’amianto. Ancora un caso di cancro ai polmoni di un lavoratore dello stabilimento dell’acciaio tarantino già Italsider industria di Stato, un operaio che si è rivolto a Contramianto per essere assistito e denunciare quella malattia legata al lavoro. La scoperta impietosa della patologia ed il calvario della chemioterapia, un dolore che debilita non solo il […] 0

    ILVA: AMIANTO KILLER

      Ha lavorato per trentacinque anni all’ILVA di Taranto come operaio di acciaieria, addetto alle pulizie industriali e manovratore venendo esposto all’amianto, il cancerogeno killer che non lascia scampo. Il verdetto medico delle scorse settimane è stato mesotelioma pleurico, il tumore di certezza provocato dall’amianto. Ancora un caso di cancro ai polmoni di un lavoratore dello stabilimento dell’acciaio tarantino già Italsider industria di Stato, un operaio che si è rivolto a Contramianto per essere assistito e denunciare quella malattia legata al lavoro. La scoperta impietosa della patologia ed il calvario della chemioterapia, un dolore che debilita non solo il […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, gli operai continuano ad essere assassinati nelle fabbriche per il profitto dei padroni. Gli operai quando non servono più ai padroni vengono licenziati M5S e lega avevano fatto molte promesse: dall’abolizione dei vitalizi ai parassiti, alla abolizione della Fornero, all’abolizione del Jobs act, all’aumento delle pensioni ai poveri cristi, al reddito di cittadinanza. Fino ad oggi hanno trovato tempo per chiudere i porti italiani alle ONG che salvano migrtanti. Per Salvini vanno lasciati morire affogati nel Mediterraneo o lasciati ai mercenari libici(pagati con decreto dal Pd) perché li acciuffino e li portino nei loro lager […] 0

    IL PIANO DEL GOVERNO. iL PIANO DI SALVINI, IL PIANO DI MAIO

    Redazione di operai Contro, gli operai continuano ad essere assassinati nelle fabbriche per il profitto dei padroni. Gli operai quando non servono più ai padroni vengono licenziati M5S e lega avevano fatto molte promesse: dall’abolizione dei vitalizi ai parassiti, alla abolizione della Fornero, all’abolizione del Jobs act, all’aumento delle pensioni ai poveri cristi, al reddito di cittadinanza. Fino ad oggi hanno trovato tempo per chiudere i porti italiani alle ONG che salvano migrtanti. Per Salvini vanno lasciati morire affogati nel Mediterraneo o lasciati ai mercenari libici(pagati con decreto dal Pd) perché li acciuffino e li portino nei loro lager […]

    Continue Reading