Siria, truppe turche entrano nel centro di Afrin

Redazione di Operai Contro, la guerra in medio oriente continua. Le truppe del dittatore Assad hanno bombardato la periferia di Damasco uccidendo i due settimane 1200 civili (in gran parte donne e bambini) I militari turchi sono entrati questa mattina nel centro di Afrin, il capoluogo del cantone curdo nel Nord-Ovest della Siria, sotto attacco dal 20 gennaio. In base alle foto diffuse si presume che circa metà della città, dove all’inizio delle battaglia c’erano dai 200 ai 300 mila civili, sia stata conquistata. I combattenti curdi dello Ypg avevano appoggiato Assad contro l’Isis. Speravano di salvarsi. Si sbagliavano […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

la guerra in medio oriente continua.

Le truppe del dittatore Assad hanno bombardato la periferia di Damasco uccidendo i due settimane 1200 civili (in gran parte donne e bambini)

I militari turchi sono entrati questa mattina nel centro di Afrin, il capoluogo del cantone curdo nel Nord-Ovest della Siria, sotto attacco dal 20 gennaio. In base alle foto diffuse si presume che circa metà della città, dove all’inizio delle battaglia c’erano dai 200 ai 300 mila civili, sia stata conquistata.

I combattenti curdi dello Ypg avevano appoggiato Assad contro l’Isis. Speravano di salvarsi. Si sbagliavano

L’esercito turco bombarda anche gli ospedali

Tra venerdì e questa mattina un fiume di persone, in tutto circa 200 mila, sono fuggite sulla strada che porta ai territori controllati dal governo siriano, verso Aleppo, dove c’è una importante comunità curda nel quartiere di Sheikh Massoud. Molti abitanti di Afrin hanno parenti ad Aleppo e cercano di raggiungerli. Lo Ypg ha accusato la Turchia di aver colpito con i raid anche persone in fuga.

 

Un amico

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.