NAPOLITANO E MARINI FANNO MELINA

Condividi:

Napolitano ha dato un incarico esplorativo al presidente del senato Franco Marini. Cosa deve accertare Franco Marini ? La possibilita’ di fare un governo che faccia la riforma elettorale. Il governo Prodi per due anni si e’ occupato di bastonare gli operai e non ha fatto niente per eliminare le leggi fatte da Berlusconi. Ora il centro sinistra si ricorda della legge elettorale. Non l’hanno fatta in due anni e ora dovrebbero farla in 2 mesi. Prendono solo tempo per non votare.
Il centro sinistra non ha eliminato la legge che non ritiene piu’ un reato il falso in bilancio. Berlusconi ringrazia. In compenso la borghesia di centro sinistra ha innalzato l’eta’ pensionabile degli operai. Gli operai ridotti in miseria e padroni e commercianti che aumentano i loro guadagni.Un attestato di stima al presidente del Senato e’ intanto arrivato dal numero uno di Confindustria, Luca Cordero di Montezemolo, che ha definito Marini [k]una persona capace, con senso del bene comune e del lavorare insieme[k]. [k]Mai come in questo momento riteniamo, come cittadini, di mettere il bene comune al centro, di cercare responsabilita’ comuni, obiettivi comuni – ha aggiunto Montezemolo – perche’ il Paese ha bisogno di scelte che non sono ne’ di destra ne’ di sinistra, ma sono scelte fondamentali per il futuro[k]. Apprezzamenti anche dal segretario della Cisl, Raffaele Bonanni: [k]Franco Marini e’ la seconda carica istituzionale e questo fatto e’ gia’ una garanzia importante. e’ poi un politico di grandi capacita’ oltre che un profondo conoscitore della realta’ sociale ed economica del nostro Paese[k]. Confindustria, Confcommercio,sindacati hanno fatto affari d’oro con il centro sinistra e vogliono continuare. La borghesia di destra non la pensa allo stesso modo. Hanno capito che ora tocca a loro gestire la cassa. Silvio Berlusconi e Pier Ferdinando Casini : A Marini – ha affermato il leader di Forza Italia – chiederemo di andare subito al voto. Non c’e’ bisogno di cambiare adesso la legge elettorale[k]. Anche il leader dell’Udc, che inizialmente era propenso a sostenere un governo istituzionale, si e’ allineato alle posizioni degli altri alleati: [k]Nessun italiano serio puo’ pensare che io possa sostenere un governo con Rifondazione comunista, con Bertinotti e Pecoraro Scanio. Marini? La sua missione e’ certamente difficile, ma di impossibile in assoluto non c’e’ nulla. Pero’ i margini si sono assottigliati[k]. Piu’ duro il leader della Lega, Umberto Bossi: [k]Qui stanno comunque cercando di far passare il tempo e adesso e’ il momento di dire basta ai giochi di prestigio[k]. Per questo motivo, come ha annunciato Roberto Calderoli, [k]la Lega Nord non partecipera’ a eventuali consultazioni promosse dal presidente Marini[k].
E’ la solita dannazione dei grandi industriali e anche di Montezemolo non riuscire a fare un governo forte che duri. Poverini andavano cosi bene con Prodi. Non si preoccupino sono andati bene anche con Berlusconi.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.