Giornale, Numero 20 del 20 gennaio 2017

LA GUERRA IN LIBIA

Redazione di Operai Contro,ogni settimana i governanti italiani annunciano che il presidente da loro sostenuto Fayez Al Serraj ha conquistato Sirte. Il tentativo è quello di dimostrare che i mercenari […]
Redazione di Operai Contro,ogni settimana i governanti italiani annunciano che il presidente da loro sostenuto Fayez Al Serraj ha conquistato Sirte. Il tentativo è quello di dimostrare che i mercenari di Fayez Al Serraj controllano la Libia. E’ falsoCaccia americani B-2 hanno bombardato diverse postazioni dei miliziani dello Stato Islamico a sud ovest di Sirte, in Libia. All’operazione ha partecipato anche una nave da guerra Usa equipaggiata con i missili Tomahawk,

I bombardamenti hanno colpito in particolare due campi a poco più di 40 chilometri a sudovest di Sirte.  I jihadisti sono in movimento verso la costa.

Questa operazione americana arriva a pochi giorni di distanza dal tentativo di golpe, portato avanti dall’ex premier Khalifa Ghwell, capo del precedente governo islamista, contro il governo di unità nazionale di Tripoli, presieduto da Fayez Al Serraj, sostenuto dall’Onu, dagli Stati Uniti e dall’Italia. In Libia. Cresce anche il ruolo della Russia che appoggia il governo di Tobruk il cui uomo, Khalifa Haftar, ha intensificato i rapporti con Mosca.

In Libia nonostante i mercenari Italiani nessuno controlla niente

Un Osservatore

Lascia una risposta