NE UCCIDE PIÙ IL GOVERNO, CHE IL COVID

La campagna di vaccinazione va a rilento, interessi di mafie locali e gruppi di pressione centrali indirizzano i vaccini verso  categorie privilegiate. Tanti anziani non sono ancora vaccinati, e nessuno si occupa di vaccinare operai e lavoratori esposti più di altri al contagio.
Condividi:

La campagna di vaccinazione va a rilento, interessi di mafie locali e gruppi di pressione centrali indirizzano i vaccini verso categorie privilegiate. Tanti anziani non sono ancora vaccinati, e nessuno si occupa di vaccinare operai e lavoratori esposti più di altri al contagio.


Caro Operai Contro, sul Corriere della sera del 3 marzo il generale Figliuolo, commissario per l’emergenza covid, cerca scusanti per il suo operato e quello del governo Draghi che l’ha nominato a ricoprire quel ruolo. Mostrine e medaglie che ha sul petto non assolvono né lui, né il governo dalle responsabilità nella quotidiana strage dai 300 ai 500 morti.
Dice Figliuolo: “Io non so come uno possa dormire la notte sapendo che avrebbe potuto salvare una vita e invece ha dato il vaccino all’amico. Lo trovo inqualificabile”. Ma è stato proprio il governo a rendere “inqualificabile” l’operazione vaccinazioni, mettendo sullo stesso piano di priorità le categorie da vaccinare. Inoltre ci sono 1,2 milioni di vaccini che non si sa a chi siano stati somministrati, e il governo mostrando la coda di paglia, non vuole ufficializzare questi nella voce “altri”.
Figliuolo tenta anche di giustificarsi che di vaccini ne arrivano pochi, ma questo peggiora solo il fatto che sono stati utilizzati in modo sbagliato, vaccinando le persone sbagliate.
Se a morire sono dai 70 anni in su e l’età media delle morti è di 81 anni, perché si vaccinano sotto i 70 anni, anche chi non rientra nelle categorie fragili e sanitarie?
Con una ecatombe quotidiana, si cancellano decine di migliaia di vecchi e anziani, dalla contabilità della spesa pensionistica e della spesa di quel che è rimasto dell’assistenza sanitaria pubblica.
Che siano questi gli obbiettivi del governo “a larga maggioranza”?
“Alcune regioni trascurano i loro anziani in favore di gruppi che vantano priorità probabilmente in base a qualche loro forza contrattuale”. Con questa ammissione in Parlamento, Draghi conferma la commistione d’interessi tra politica dei governi regionali e affaristi (banche, padroni, bottegai ecc.). La “forza contrattuale” degli affaristi, non ci sarebbe senza la sua controparte: la politica.
Per rassicurare entrambi i gruppi di contraenti (affaristi e politica), Draghi non intervenendo sulle regioni che “trascurano gli anziani”, conferma che questa è la regola generale, anche per lo stesso governo centrale.
Il commissario Figliuolo, perfettamente allineato, ribadisce che il suo piano nazionale per l’emergenza covid: “E’ la sintesi di tutti i piani regionali”.
Così nella scelta di chi vaccinare prima, i soggetti fragili sono equiparati ad avvocati, magistrati, poliziotti, a prescindere dall’età.
Gli over 80 sono equiparati agli agenti della finanza, ai cuochi, ai giardinieri, a prescindere dall’età. Gli over 70 sono equiparati ai militari, agli insegnanti, ai bidelli, a prescindere dall’età. E via di seguito.
Nell’ultima settimana abbiamo avuto 7 morti per milione di abitanti contro i 4 della Francia e degli Stati Uniti e i 2,5 di Germania e Gran Bretagna. Almeno 2.500 dei tremila morti dell’ultima settimana erano over 70. Sono loro l’unica vera categoria a rischio, checché ne dicano i magistrati con la loro forza contrattuale. Ma dei 10,7 milioni di italiani che hanno più di 70 anni, oltre 8 milioni non hanno ancora visto una dose di vaccino. Solo un milione (uno su dieci) ha avuto la seconda dose. E purtroppo hanno ragione i governatori quando dicono di aver obbedito al governo” (Domani, 30/3/2021).
Già nella prima ondata di un anno fa, si sapeva che covid uccide vecchi e anziani. Nelle scelta delle vaccinazioni il governo ha dato di fatto la precedenza agli ordini professionali, ai corpi armati dello Stato, alle aristocrazie sociali ed agli amici di tutti questi, che il governo non vuole ufficializzare sotto la voce “altri”.
Il covid uccideva quando non c’era il vaccino. Ora è il governo a uccidere.
Saluti Oxervator

 

Condividi:

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.