SI PUÒ FARE!

Gli operai di Arcelor Mittal di Dunkerque e Mardyck in Francia hanno iniziato lo sciopero ad oltranza. Chiedono un bonus di 2000 euro e la copertura al 100% per la disoccupazione parziale.
Condividi:

Gli operai di Arcelor Mittal di Dunkerque e Mardyck in Francia hanno iniziato lo sciopero ad oltranza. Chiedono un bonus di 2000 euro e la copertura al 100% per la disoccupazione parziale.


 

Da France Bleu Nord del 7 ottobre 2020

Alla chiamata della CGT, uno sciopero a tempo illimitato è appena iniziato in diversi stabilimenti ArcelorMittal in Francia. Le acciaierie di Dunkerque e Mardyck sono interessate da questo movimento sociale. Il sindacato chiede un bonus di 2.000 euro per premiare i dipendenti per il loro impegno durante la crisi sanitaria. La CGT denuncia anche “un abuso di ricorso al lavoro ad orario ridotto” mentre “l’attività è in forte crescita, soprattutto per i siti focalizzati sul mercato automobilistico”. Secondo la CGT il movimento è molto seguito, soprattutto sulle linee di produzione. A Dunkerque vengono chiusi due altiforni, il terzo funziona solo al 20% della sua capacità produttiva.


Ndr: SEGUE IL SOLITO PIAGNISTEO SULLA CRISI DI MERCATO DELL’ACCIAIO CHE PERÒ NON HA DISTOLTO GLI OPERAI DI SCENDERE IN SCIOPERO PER LE LORO RIVENDICAZIONI


In un comunicato stampa il management di ArcelorMittal evoca una mancanza di visibilità per i prossimi mesi. “I mercati dell’acciaio in Europa sono ancora fortemente segnati dalla crisi. La domanda non è tornata ai livelli pre-Covid e la visibilità nei prossimi trimestri è bassa e il mercato è ancora fragile”. “Il livello di attività di ArcelorMittal Francia rimane lento e l’azienda deve continuare ad applicare un livello di attività parziale.” 


Ndr: IN ITALIA SI DIREBBE RICORSO ALLA CIG PER COVID.

“Negli ultimi mesi ArcelorMittal France ha messo in atto tutte le misure consentite dai suoi contratti collettivi per mitigare l’effetto di questa attività parziale sui suoi team. “

Ndr: AGLI OPERAI NON BASTA VOGLIONO LA COPERTURA SALARIALE AL 100%

ArcelorMittal Dunkerque impiega 3.500 persone. Il sito di Mardyck ha 600 dipendenti. 


 

 

Da Radio6 France del 8 ottobre 2020

La direzione del gruppo ArcelorMittal ha riconosciuto ieri sera in una dichiarazione che la sua produzione di acciaio è stata interrotta mercoledì a seguito di un movimento di sciopero lanciato da un’organizzazione sindacale, senza nominare la CGT:
“Alcuni dei siti di Dunkerque e Mardyck (nord) e in misura minore alcune installazioni presso il sito di Florange (Mosella) sono stati colpiti. A Dunkerque, un altoforno è stato spento per alcune ore, quindi riavviato nel pomeriggio e funziona normalmente. “
 
La CGT di Arcelor Mittal denuncia un abuso dell’utilizzo della disoccupazione parziale in diversi siti. Il sindacato chiede un bonus e un risarcimento al 100% dello stipendio.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.