Ricordando il 2015….in attesa di un 2016 migliore

  Posted: 24 Dec 2015 03:09 AM PST Ripercorriamo velocemente quello che è stato il 2015 in Continental: 1) A gennaio apertura dei Contratti di Solidarietà a fronte di dichiarazione di esuberi nonostante i volumi in aumento. I CdS sono stati interrotti ad aprile per recuperare la produzione persa. 2) Da maggio a settembre assunzione degli interinali per recuperare la produzione persa. 3) Da ottobre a dicembre apertura della Cassa Integrazione Ordinaria per scaricare sull’INPS i costi di quelli che l’azienda ritiene “improduttivi”. Insomma per tutto l’anno la gestione del personale è stata ad uso e consumo dell’azienda che […]
Condividi:
 

Posted: 24 Dec 2015 03:09 AM PST

Ripercorriamo velocemente quello che è stato il 2015 in Continental:

1) A gennaio apertura dei Contratti di Solidarietà a fronte di dichiarazione di esuberi nonostante i volumi in aumento. I CdS sono stati interrotti ad aprile per recuperare la produzione persa.

2) Da maggio a settembre assunzione degli interinali per recuperare la produzione persa.

3) Da ottobre a dicembre apertura della Cassa Integrazione Ordinaria per scaricare sull’INPS i costi di quelli che l’azienda ritiene “improduttivi”.

Insomma per tutto l’anno la gestione del personale è stata ad uso e consumo dell’azienda che ha sempre disposto ed ottenuto l’accordo di una RSU complice e passiva. Il tutto portato avanti senza informazioni chiare, trasparenti e senza alcuna corrispondenza tra i pochi dati dichiarati e le decisioni prese.

E l’anno si chiude in continuità con quella che è stata la gestione del personale per tutto il 2015:

– Piezo: passaggio da tre turni ad un turno senza alcuna informazione sulla variazione dei volumi, solo voci di corridoio, perché chiaramente l’azienda vuole poter continuare a gestire il personale indisturbata e senza che nessuno abbia gli strumenti per fare un’analisi della situazione.
In conseguenza delle variazioni dei turni, S. Piero continua a svuotarsi di operatori e continua la migrazione verso Fauglia. Azienda ed RSU invece continuano a dire che non ci sono ancora decisioni prese sull’accorpamento delle due sedi.

– Chiusure: l’azienda cambia il calendario delle chiusure collettive a suo piacimento all’ultimo minuto e la RSU, a parte un blando comunicato di protesta, ha nuovamente concesso all’azienda di disporre.

Per chiudere desideriamo ringraziare il Direttore per il bel panettone ricevuto e cogliamo l’occasione per ricordare che forse siamo stati gli unici in passato ad apprezzare e a prendere sul serio i suoi dati sui volumi.
Al tempo stesso ricordiamo anche che il pugno duro non paga mai.

Buon Natale a tutti!
Il Foglio Bianco 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.