AFGHANISTAN: LA RESISTENZA CRESCE

Condividi:

AFGHANISTAN, UCCISI TRE DONNE E UN BAMBINO
KABUL – Quattro civili afghani – tre donne e un bambino – sono rimasti uccisi nel corso di un’operazione militare della coalizione sotto comando Usa contro insorti nell’Afghanistan orientale. Lo hanno annunciato oggi fonti della coalizione precisando che l’episodio e’ avvenuto ieri.

La morte dei quattro civili e’ stato il risultato di un’operazione di perquisizione nel distretto orientale di Mata Khan, nella provincia di Paktika, al confine con il Pakistan. “Tiri provenienti da un edificio hanno preso di mira i militari delle forze della coalizione, la coalizione ha reagito con un intervento aereo che ha provocato la morte degli autori dell’aggressione ma anche di una donna che si trovava con loro”, si legge in un comunicato diffuso dalla coalizione. I soldati sono in seguito “hanno fatto incursione in una zona protetta dove tre donne afghane e un bambino sono rimasti feriti. Due delle donne e il bambino sono morti poco dopo”, precisa la nota della coalizione. I soldati stranieri di stanza in Afghanistan hanno inoltre reso noto che “alcuni ribelli sono stati uccisi e 12 arrestati nel corso della stessa operazione in cui sono anche stati sequestrati fucili e lancia-granate”.

cORRIERE.IT
Kamikaze contro convoglio usa: morti 13 soldati statunitensi
Kandahar: talebani attaccano prigione, diversi morti e oltre mille evasi
Un gruppo di miliziani fa saltare in aria con dei razzi il portone del carcere, i detenuti scappano

KANDAHAR (AFGHANISTAN) – Nuova, inedita offensiva dei talebani in Afghanistan. Un gruppo di terroristi ha fatto saltare in aria l’ingresso della principale prigione di Kandahar, dove sono imprigionati molti estremisti. Quasi tutti i 1150 detenuti sono riusciti ad evadere: lo riferisce il fratello del presidente afgano Hamid Karzai, capo del consiglio locale provvisorio.
Nel darne notizia, due funzionari locali hanno detto che fra gli evasi vi sono anche circa 400 militanti talebani che erano rinchiusi nella prigione. I guerriglieri hanno lanciato diversi razzi contro l’edificio che ospita il penitenziario a Kandahar, una delle roccaforti dell’estremismo islamico in Afghanistan. Secondo il direttore della prigione, Abdul Qadir, l’esplosione ha causato anche una serie di vittime: [k]I talebani hanno usato un camion per far saltare il cancello e tutti i secondini (all’ingresso) sono rimasti uccisi e travolti dalle macerie[k], ha riferito al telefono, mentre nel sottofondo risuonava il crepitio delle armi da fuoco.

AGGUATO: [k]13 SOLDATI USA UCCISI[k] – In precedenza tredici soldati statunitensi erano rimasti uccisi in un attacco kamikaze dei talebani contro un convoglio americano in Afghanistan. Lo sostiene la tv satellitare britannica Sky News, il cui corrispondente in Asia Alex Crawford ha parlato con un medico della zona che ha assistito all[k]attacco. [k]Ha visto almeno due Humvee americani incendiati[k], ha affermato il giornalista. [k]Una Toyota Corolla, un modello di auto molto popolare in Afghanistan, e’ stata guidata da un attentatore suicida verso un affollato negozio ed e’ stata fatta esplodere[k]. In quel momento stavano passando le truppe Usa. [k]Il capo della provincia ha confermato un attacco kamikaze ma si e’ rifiutato di dire quante persone sono morte[k], ha spiegato il giornalista, [k]le nostre fonti talebane ci hanno detto che tredici soldati Usa sono rimasti uccisi. Ma questo numero e’ stato confermato soltanto dai talebani. L[k]esercito Usa non ha confermato nulla[k].

13 giugno 2008

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.