Giornale, Numero 6 del 6 maggio 2019

SALVINI: MINISTRO DELLA POLIZIA, ECONOMISTA, PEDAGOGO

Salvini non smette di stupirci. Noi poveri cristi dovremmo essere felici di avere un tale ministro. Salvini è quello della lotta senza quartiere agli emigranti Salvini ha rimesso in sesto […]

Salvini non smette di stupirci. Noi poveri cristi dovremmo essere felici di avere un tale ministro.

Salvini è quello della lotta senza quartiere agli emigranti

Salvini ha rimesso in sesto la celere della polizia. Le teste dei disoccupati, degli operai, degli studenti se ne accorgono

Salvini è un servo dei padroni, ma ha una spiccata tendenza a parlare di economia.

Il ragionamento di Salvini economista è il seguente: “Sono i padroni che pagano il salario agli operai. Più soldi hanno i padroni e meglio va l’economia”. Dopo questa eccezionale tesi economica, Salvini propone “di detassare  i padroni perchè abbiano i soldi per pagare gli operai.”

Ma Salvini è anche un pedagogo: “Abbiamo appena reintrodotto l’educazione civica a scuola e vorrei che tornasse anche il grembiule per evitare che vi sia il bambino con la felpa da 700 euro e quello che ce l’ha di terza mano perché non può permettersela. Ma sento già chi griderà allo scandalo ed evocherà il Duce, ma un paese migliore si costruisce anche con ordine e disciplina”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, stamani durante un breve comizio della Lega a San Giuliano Terme (Pisa).

Le scuole crollano, la manutenzione è inesistente, l’abbandono scolastico cresce, ma Salvini non ha indecisioni. Prima prende lo slogan  dei fascisti di Casa Pound : “prima gli italiani”. Dopo prende lo slogan di Mussolini : ” libro e moschetto fascista perfetto”, Salvini lo migliora ” Un paese migliore si costruisce anche con ordine e disciplina”

“In Italia – ha aggiunto Salvini – c’è la democrazia ma questo non deve impedire di avere non solo diritti ma anche doveri. Ed è soprattutto sui bambini che dobbiamo investire in educazione per non avere ragazzi che a vent’anni sono solo dei casinisti”.

Quest è la trilogia di Salvini

L.S.

Lascia una risposta